Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Chris88 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Chris88, aggiungilo agli amici adesso.

Chris88

ha scritto una recensione su Silent Hill 2

Cover Silent Hill 2 per PS2

Il vecchio capitolo vedeva come protagonista un uomo alla ricerca della sua cara bambina, scomparsa dopo un brutto incidente stradale accaduto proprio sulla via di Silent Hill. E’ lì che i peggiori incubi di molti videogiocatori ebbero inizio. Periodo quello in cui era solito paragonare il prodotto Konami con la saga di Resident Evil.Coloro (ma non solo) che sono rimasti traumatizzati dalla pesante atmosfera che permeava il primo capitolo, rimarranno addirittura segnati dalla misteriosa esperienza di questo nuovo Silent Hill 2.Ciò che salta subito all’occhio è senza dubbio l’atmosfera che fa da sfondo durante il gioco. Fin dalle prime battute, infatti, si notano ambientazioni lugubri, anguste e desolate, tanto da far sentire al giocatore quel senso di angoscia che si potrebbe provare trovandosi realmente al posto del protagonista! La struttura di gioco è classica e semplice: bisogna esplorare la varie locazioni e risolvere alcuni enigmi necessari per superare alcuni ostacoli come porte chiuse, passaggi segreti ecc. Come in un film dell’orrore, SH2 offre tanto sangue e tanta paura. La terribile atmosfera che circonda la “bella” cittadina è frutto di un durissimo lavoro dei programmatori. Sia la parte esterna che l’interno degli edifici di Silent Hill offrono una realizzazione tecnica superba. Non solo le textures ed i solidi poligonali hanno ricevuto una cura maniacale, ma anche la scelta dei colori. Chiunque è concorde sul fatto che SH2 è un gran gioco imperdibile sia per coloro che amano il genere sia per gli altri che potrebbero comunque avvicinarsi all’horror game proprio con questo titolo.

Chris88

ha scritto una recensione su Back to the Future: The Game

Cover Back to the Future: The Game per PS3

Dovevo comprare questo gioco!ho amato il film da subito,guardandolo e riguardandolo 1000mille volte.Ogni dettaglio è curato con attenzione certosina, dalla realizzazione delle ambientazioni alla fedeltà con le precedenti storie; tanto che questo videogame può essere a tutti gli effetti considerato quasi il vero e proprio quarto episodio della serie. Strutturalmente, il gioco rispecchia naturalmente le precedenti produzioni dello sviluppatore, presentandosi come un’avventura grafica vecchio stile,.Graziato da uno stile strepitoso, dunque, il gioco funziona bene e riesce ad intrattenere l’utente con una trama che segue la struttura canonizzata dalla trilogia (con paradossi temporali e strane coincidenze annesse), ed un gameplay gradevole ed efficace.l'unica pecca è che manca l'italiano ,quindi dovrete conoscere bene l'inglese senno sara' davvero dura capire la storia ed andare avanti.io voto 7 solo perche' manca l'italiano.

7

Voto assegnato da Chris88
Media utenti: 7.6

Chris88

ha scritto una recensione su Metal Gear Solid 2: Substance

Cover Metal Gear Solid 2: Substance per PS2

Certo ogni gioco ha una sua storia prima della sua uscita, a volte banale, altre volte irta di ostacoli ed altre ancora colma di incognite per software house restie nel fornire immagini e informazioni riguardanti il pacchetto ludico.
Ritornado al biennio trascorso, in principio MGS2 ebbe invece facoltà di mostrarsi con veemenza di immagini e filmati durante l’E3, mettendo a nudo eccellenza tecnica fuse alle straordinarie capacità registiche di Hideo Kojima, padre naturale della saga di Metal Gear.
Quanto di ciò era stato in gran parte estromesso dal capostipite della serie “Solid” sulla prima Playstation è rimasto in gestazione nella memoria neurale di Kojima san fino all’arrivo di quell’hardware capace di concretizzare quelle idee, di rendere possibile l’impossibile di allora, di fare sogno realtà.
Nasce Metal Gear Solid 2 – Sons of Liberty.
Da quella prima presentazione in pompa magna si sono susseguite a ritmo costante, foto, filmati, demo giocabili e quant’altro MGS2 poteva mostrare ma…non quanto poteva celare. Un guscio prezioso tempestato di tanti diamanti quanti particolari grafici e strutturali emergevano, tra il continuo stupore di tutti.
Uno stupore apparente, stupore che per molti, nel bene o nel male si è tramutato in incredulità, una volta provato, giocato e vissuto il gioco nella sua incarnazione definitiva.
Hideo Kojima in quelle anticipazioni ha giocato e si è divertito nel farci credere ciò che non è, ha preso la sua creatura, l’ha girata, smontata, stravolta, ha giocato con essa è andato oltre il confine dell’ovvietà fino a giungere ad una delle trame più fantasiose e ricche di colpi di scena che siano mai state create.
In questa sede raccontare anche una minima parte degli avvenimenti che avviluppano la trama di gioco sarebbe quanto mai scorretto per tutti coloro che vorranno provare di persona quest’opera.
Posso soltanto dire che Hideo Kojima ha talmente avuto la brama di stupire in questo seguito, tanto da porre in discussione anche il protagonista assoluto del gioco, Solid Snake…a voi scoprire il resto.

8

Voto assegnato da Chris88
Media utenti: 8.7

Chris88

ha scritto una recensione su God of War II

Cover God of War II per PS2

E' spietato, brutale, furente: quasi animalesco. Braccato dalla follia (tema tanto caro ai tragediografi ellenici), dagli incubi e dal rimorso dei suoi immondi peccati, egli è ormai divenuto il guerriero a servizio dei Numi dell'Olimpo. Per loro, dopo dieci lunghi anni, è giunto il momento di perdonarlo, non prima però di avergli affidato un'ultima impresa sovraumana: impossessarsi del vaso di Pandora, salvare Atene, sconfiggere Ares, dio della guerra, e con lui le sue schiere demoniache. Teatro di questa singolare redenzione sarà un'antica Grecia riveduta in chiave “fantasy” (un fantasy invero decisamente oscuro), dove il millenario senso dell'armonia è messo da parte per la vastità e la grandezza, esclusivamente pensate con il fine di meravigliare il giocatore (e su quale sia l'età adatta alla fruizione del titolo, la classificazione PEGI parla chiaro: +18). Sono sì presenti spunti stilistici tratti dal passato arcaico e classico della penisola mediterranea, ma sono stati liberamente interpretati sia sotto l'aspetto architettonico, sia sotto quello del bestiario (attinto concettualmente dalla mitologia più affascinante che l'essere umano abbia mai conosciuto). Un'atmosfera, quella che ne deriva, indubbiamente di prim'ordine, grazie anche all'uso stupefacente di un hardware “vecchio” di cinque anni, ma qui capace di raggiungere uno dei suoi assoluti apici tecnico-stilistici (per texturizzazione, animazioni, design ed altro ancora).

9.1

Voto assegnato da Chris88
Media utenti: 8.8

Non ci sono interventi da mostrare 😔