Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Gene92 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Gene92, aggiungilo agli amici adesso.

Gene92

ha scritto una recensione su Silent Hill 2

Cover Silent Hill 2 per PS2

Il fascino del terrore

SH2 è uno dei titoli più elogiati dell'era PS2 da chi lo provò all'epoca, meritato o effetto nostalgia? Dal mio punto di vista più che meritato.
Questo titolo eccelle in quasi tutti i suoi aspetti, però voglio partire parlando del suo unico vero "limite", così da togliermi il pensiero: il gameplay è troppo ancorato alla scorsa generazione. Praticamente ci troviamo di fronte ad una versione perfezionata del primo SH, per questo apprezzo maggiormente nel complesso un titolo come RE4.
Detto questo però c'è da dire che quello specifico concept di gameplay qua è sfruttato veramente bene, in particolare gli enigmi con la difficoltà personalizzabile (non so quanti titoli utilizzassero questo feature all'epoca, mi viene in mente solo MGS2). Originalità a parte, forse l'unico altro aspetto di gameplay leggermente migliorabile è la facilità con cui si evitano i nemici e a volte la gestione della telecamera.

Dal mio punto di vista i "difetti" terminano qua. La grafica è pazzesca per l'epoca, ad un solo anno dall'uscita di PS2 già si riescono a riconoscere le espressioni facciali. Il sonoro fu per l'epoca un bel salto qualitativo. La OST è favolosa.
Dimentichiamo qualcosa? Beh, gli elogi su trama e personaggi qua si sprecano. Probabilmente è l'aspetto per cui il gioco è rimasto più impresso ai fan.
In particolare però è apprezzabilissimo come ogni nemico ed ogni location abbiano un significato ed una ragion d'essere veramente affascinanti. Questo ha contribuito a far speculare i fan per anni e anni.
Alcuni filmati sono semplicemente indimenticabili, come la scena dello specchio o il confronto con Maria nella seconda parte di gioco.

Apprezzo infine che, nonostante si tratti di un gioco che fa della tensione tutto, siano stati inseriti momenti dove il gioco stesso non si prende sul serio. Rischioso ma ben riuscito.

Per quanto riguarda i finali, è stato detto dagli sviluppatori che non esiste un finale canonico, ma dal mio punto di vista ricordando bene ogni dialogo solo uno coincide con tutto (ovvero "leave").

Gene92

ha scritto una recensione su Sekiro: Shadows Die Twice

Cover Sekiro: Shadows Die Twice per PS4

"Single Player Games are dead" cit.

Sekiro è un gioco che difficilmente ti lascia senza emozioni. O lo abbandoni subito dopo poche ore preso dalla rabbia, oppure ti prende maledettamente.
Tagliando subito la testa al toro, ovvero parlando del discutissimo fattore difficoltà, le aree normali sono le più semplici tra i "soulsborne"; principalmente perché non avevamo mai avuto un protagonista con una tale mobilità e lo stealth non era mai stato così conveniente. Inoltre non siamo così invogliati a farmare per livelli e drop (trattandosi di un action con elementi gdr, più che di un gdr). Ma anche volessimo uccidere i nemici, spesso basta essere aggressivi; è stato inoltre pesantemente nerfato il più grande nemico dei souls... la gravità! Se cadi, rinasci con meno vita, ma non muori istantaneamente come nei souls.
Il discorso cambia nelle boss-fight, dove senza una minima fase di studio (chi più, chi meno chiaramente) non è possibile proseguire. Alcune di queste riservano delle sorprese particolarmente infami (che per dei boss fondamentali per proseguire la trama principale, forse si sono un po' fatti prendere la mano). Molto bello il fatto che i combattimenti tra spadaccini (che siano anche boss) possano concludersi (vincendo o perdendo) in maniera veramente rapida, questo alleggerisce il try and error inevitabile in un gioco del genere.

Due aspetti mi sono piaciuti particolarmente in questo gioco: il primo è il level-design. Finalmente ho ritrovato una mappa serpentina e collegata come in DS1 (anche se ancora per me quella resta la migliore), dove è possibile accedere a luoghi "sbagliati" semplicemente esplorando.

L'altro aspetto che mi è piaciuto particolarmente è la trama/lore. Ero partito dal presupposto di fregarmene un po' perché ho avuto relativamente poco tempo per giocare al titolo; ma sorprendentemente i personaggi mi hanno molto incuriosito, così come in generale l'universo di gioco.

Parliamo adesso di cosa manca al titolo per prendere il perfect score. Tralasciamo piccole stupidate come il farti comparire a tutto schermo l'oggetto raccolto (anche se si tratta della trecentomillesima compressa). L'I.A. dei mob è veramente ridicola quando non sei sospettato (pensate che addirittura se ti cali in fronte al nemico, restando però aggrappato ad un qualcosa, lui non si allerta). Ed anche il fatto che si incastrino negli ostacoli contrapposti tra loro e il player (e ti fanno danno trapassando l'oggetto!) non è un qualcosa da un gioco di questo livello nel 2019.

Grafica e sonoro ottimi, come è ottimo il design dei nemici e delle ambientazioni. Non mancano i momenti "wow", alcuni tra i più cinematografici di sempre per From.

Gene92

ha scritto una recensione su Resident Evil 2

Cover Resident Evil 2 per PS4

Come non amarlo?

In questo Remake semplicemente tutto funziona alla perfezione e gli unici limiti esistenti sono legati al non volersi troppo discostare dall'originale capitolo (ad esempio le run si somigliano molto tra loro).
I cambiamenti effettuati sono stati tutti azzeccati: personaggi più credibili, enigmi modernizzati etc..etc..
Anzitutto però, il gioco è veramente divertente, ti riesce a tenere sempre sul filo del rasoio però non è mai ingiusto, le volte che sono morto sono state per: errori di mira, tirchiaggine, fretta.
Le 3 difficoltà accolgono a braccia aperte qualsiasi tipo di preferenza dell'utente.
Grafica e sonoro sono di altissimo livello.
Sono presenti anche diversi contenuti extra giocabili.
Questo Remake non solo non ha difetti evidenti, non solo eccelle in tutti i campi, ma è anche curatissimo nei dettagli (zombie che si smembrano) e nel suo intorno, per fare un esempio: acquistando il gioco fisico è presente una toppa rappresentante il distintivo della polizia di Racoon City.. si, è una cavolata, però in un'epoca dove un gioco atteso per 13 anni come KH3 dentro ti fa trovare il volantino pubblicitario di Big Hero... beh... non può che farti piacere.

Potrebbe essere il primo anno dove un remake vince il goty? Ora come ora non ci vedrei nulla di scandaloso!

Gene92

ha scritto una recensione su Devil May Cry 5

Cover Devil May Cry 5 per PS4

Il miglior hack 'n' slash su PS4

DMC V è il titolo che tutti i fan della serie volevano.
Un titolo divertentissimo e dal gameplay veramente profondo.
I 3 personaggi funzionano alla perfezione e sono ben diversificati; anche il rischioso V, nonostante non si possano fare porcate di combo chilometriche come gli altri due, risulta un personaggio divertente.
La campagna supera le dieci ore, dunque più che sufficienti per il suo genere. L'unico aspetto di gameplay che non ho gradito è il non poter cambiare braccio a piacere con Nero (probabilmente per evitare che i giocatori si fossilizzino troppo).
Ottima la grafica, buono il comparto audio. A sorpresa anche la trama risulta piuttosto godibile (Non mi è piaciuta solo la gestione di Trish e Lady, troppo macchiette).
Avrei volentieri dato un voto ancora maggiore al titolo, se non fosse per alcune piccolezze che mi hanno fatto storcere il naso.
Anzitutto la gestione dell'online (con quella frasetta sulla sinistra dello schermo) non mi ha per nulla convinto. Mancanza abbastanza pesante è il non poter giocare tutte le missioni con qualsiasi personaggio (magari una volta terminata la campagna).
L'ultimo aspetto che non ho gradito, o meglio, che non mi ha pienamente convinto, è stata la sezione finale. Un ulteriore missione avrebbe giovato non di poco all'epicità complessiva.
Per gusto personale, mi auguro in futuro un gioco della stessa qualità ma con ambientazioni più vicine al primo capitolo.

Non ci sono interventi da mostrare.