Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

illy4691 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere illy4691, aggiungila agli amici adesso.

illy4691

ha scritto una recensione su NieR: Automata

Cover NieR: Automata per PS4

Not a r[E]view

"Ilaria, che ne dici di scrivere una recensione di NieR: Automata?"
Qualche giorno fa, appena ottenuto il finale E, mi sono posta questa domanda.
Ma... come potrei farlo? Da cosa dovrei cominciare? Descrivere il lato tecnico e/o puntare sul personale?
Ecco, me lo chiedo da quando l'ho portato a termine. E confesso, ho dovuto leggere altre recensioni per cercare idee per scrivere la mia, per trarne spunto insomma, perché un titolo così DEVE essere recensito...
...non mi sono servite a nulla.
Beh, un passetto per volta.
"Esattamente, cosa ti ha lasciato?" Tutto. Ma anche niente. NieR: Automata è quel tipo di gioco che a primo impatto non trovi così eccezionale, che catalogheresti nei giochi "carini ma sopravvalutati", che dopo aver provato la demo probabilmente neanche compreresti (è ciò che è successo a me) ma poi un amico te lo presta, e dopo averlo giocato e finito, ti senti vuoto.
Personalmente, mi sono sentita così dopo l'ultima run.
Dal "non mi attira per niente" al "vorrei ricominciarlo da capo", neanche avesse mille strade alternative alla Heavy Rain o avesse personaggi col carisma di Nathan Drake. Niente di tutto questo. Allora perché? Per tutto. Musiche (che ho trovato eccezionali, probabilmente la caratteristica che più ho apprezzato), gameplay, personaggi, trama, ambientazioni...
Ambientazioni... cavolo, è raro che arrivi a odiare e allo stesso tempo amare una precisa mappa. Il deserto (con annessa oasi), sempre odiato in qualunque gioco - anche qui - ma cavolo, quanto mi ha affascinata!
A mio parere personalissimo, non è vero che un titolo così o si odia o si ama. NieR: Automata è così: ti fa odiare un personaggio, le missioni secondarie, lo stesso gameplay incasinato, ti fa odiare te stesso quando muori nel prologo e devi rifarlo da capo... eppure un secondo dopo ti ci appassioni, inizi a sentirti così legato a quel personaggio, inizi a divertirti con le missioni secondarie (ne ho mancate solo due), inizi a prenderci la mano col gameplay e inizi a non od-... no scherzavo, odi comunque te stesso nel dover rifare per intero un prologo (tra 2B e 9S ho fatto 4 prologhi).
Ha i suoi difetti, che sicuramente avrete letto in giro e ne avrete piena la testa, ma semplicemente - almeno per me - non sono così gravi da rendere pessimo il gioco. Forse l'unica nota che farei è che qualche volta (pochissime a dire il vero) il gioco non ti dice cosa fare, infatti ho dovuto ricorrere a internet quelle 2-3 volte, ma come ho detto niente di irreparabile, soprattutto perché - da come ricordo - ciò riguardava esclusivamente missioni secondarie.
Ho letto in giro che qualcuno si lamentava dei dislivelli tra il proprio personaggio e i nemici.. niente di più falso, almeno per me. Beh sì, nella prima run avevo 2B al 30/35 e mi sono ritrovata davanti due nemici (secondari) di livello 50 impossibili da battere, ma alla seconda run con 9S ci ho messo due secondi grazie alle abilità di QUEL pg, quindi c'era un perché. Per il resto, fino alla fine mi sono trovata sempre al pari con i nemici. Ovviamente non conto quelli standard che butti giù con due colpi. Quindi a meno che tu, giocatore, non abbia saltato tutte le secondarie per fare solo la storia, grazie al..capibara che ci sono dislivelli.
Avrei alzato un tantino la difficoltà, forse questo sì.. è QUASI impossibile morire (piango per il prologo) se hai i giusti potenziamenti. Lo avrei reso un po' più difficile, ma neanche questo lo rende troppo facile.
Non mi sono soffermata sulla colonna sonora, quella parla da sola ( https://youtu.be/Tx0U9UsUgpI BRIVIDI). Premio ai Game Awards meritatissimo per essa.
E non mi soffermo nemmeno sulla durata, che secondo me è giusta per un gioco simile.
Né sul gameplay, che mi sembrava così incasinato e complicato, ma che dopo scorreva piacevolmente e che mi divertiva.
Né sulla trama, che come per ogni gioco - e ogni giocatore - è ritenuta gradita o meno in base ai gusti personali, ma che a me ha emozionato nei giusti punti, ha strappato un sorriso, una lacrima, o un "WTF" quando vedevo scene fuori da ogni schema.
E niente. Non è possibile recensire - soprattutto brevemente - un gioco come NieR: Automata. Non è perfetto. Non è un flop. Non è da 10, non è da 6. E' un gioco che va GIOCATO, non nel senso superficiale della parola.
Mi sono resa conto che questa non è una vera e propria recensione. Avevo così tante, troppe, cose da dire (e ne ho ancora), che alla fine non ho detto nulla di concreto. La confusione che ho creato nello scrivere ciò che mi ha fatto sentire Nier: Automata non aiuterebbe nessuno a capire se vale la pena comprarlo, il punto è che questo gioco ha confuso anche le mie sensazioni, ed è solo questo che ho scritto qui: sensazioni personali.
E no, non darò un voto al titolo, semplicemente perché non saprei quale - oggettivamente - meriterebbe senza essere di parte.
Vi invito solo a giocarlo, se ne avete la possibilità.
Io lo rifarò.
"But that's another story for another day."
.
.
.
Sono una sentimentale.

illy4691

ha scritto una recensione su Goodbye Deponia

Cover Goodbye Deponia per PC

Innanzitutto ringrazio Mr Antonio Ardia per avermi consigliato questa trilogia fantastica. :D
Un titolo più divertente dell'altro, forse un tantino complicato in qualche punto (lo ammetto, ad un certo punto ho dovuto consultare una guida o non ci sarei mai arrivata alla risoluzione), ma tutti e tre sono piacevoli da giocare e riescono a strappare più di un sorriso, tanto da essermi ritrovata a ridere da sola come un'idiota mentre li giocavo.
Assolutamente promosso! Consigliatissimo per chi ama le avventure grafiche.

illy4691
Cover Uncharted 4: Fine di un Ladro per PS4

Ebbene si, dopo averlo finito posso finalmente dire che le mie aspettative sono state abbondantemente ripagate, e che la fama di questo videogioco non era fatta solo di castelli campati in aria. Visto che ho voglia di smontare qualche frase letta in rete, dico un paio di cose. (Potrebbe esserci qualche spoilerino, quindi fermatevi prima che sia troppo tardi).
"E' uguale agli altri, nulla di innovativo.." E quiiindi? E' Uncharted, è ovvio che sia uguale agli altri, e nonostante ciò hanno migliorato parte del gameplay rispetto ai precedenti capitoli (che sono degni di nota anche loro). Non mi aspettavo di meglio, e non mi sono ritrovata neanche davanti al peggio. Era esattamente come doveva essere. (No ma parlatemi di Assassin's Creed o Call of Duty, loro si che cambiano ogni anno - molto divertente).
"La grafica non è nulla di eccezionale.." Non c'è neanche bisogno di commentare, Uncharted 4 ha dato uno schiaffo morale agli altri giochi dimostrando che non c'è bisogno di sistemi nuovi (ah-ah le nuove PS4) per stupire i videogiocatori.
"La trama è troppo confusionaria, non si capisce nulla e i flashback rovinano l'esperienza di gioco." A parte che i flashback si contano sulle dita di una mano sola, e non riesco a capire cosa ci sia di tanto confusionario. La trama è chiarissima e scorre piacevolmente, e posso dirlo con convinzione in quanto arrivo da The Evil Within (finito giusto prima di iniziare Uncharted 4), e quello sì che ha DAVVERO una trama che ti fa rimpiangere le lezioni di chimica alle superiori, non Uncharted che ti imbocca tutto col cucchiaino. Se non la si capisce c'è un problema di fondo, e io mi farei due domande.
"Piace solo ai nostalgici, e la trovata di inserire Crash Bandicoot è stata pessima." Perché dovrebbe esserlo? Sarò pur nostalgica e quello che volete voi, ma io l'ho trovato un piacevole tuffo nel passato - e parlo sia di Crash Bandicoot che di Uncharted stesso - che alla fine mi ha lasciato un senso di vuoto (citando una delle ultime frasi del gioco, che calza a pennello), nonostante sia una degna fine della storia di Nathan Drake.
Le assurdità che ho letto in giro sono tante, ma ognuno è libero di pensarla come vuole, per carità, non condanno chi ha dato recensioni negative, né faccio petizioni per far rimuovere quest'ultime da internet. I giochi sono sempre stati così, c'è chi li ama e chi li odia, ma a mio parere Uncharted 4 è un capitolo che non può mancare alla propria collezione e, torno a ripetere, chiamatemi pure nostalgica, ma a me è piaciuto molto, tanto da dare un 10 pieno per ogni aspetto di questo straordinario gioco, nonostante mi sia rovinata con le mie stesse mani iniziandolo subito a difficoltà "devastante" senza usufruire dei 'trucchi' (don't try this at home). Aspetto i "non mi piace" dei tanti 'haters'. :D

illy4691
Cover Fahrenheit: Indigo Prophecy Remastered per PC

Magnifico! Ho sempre rimandato quando volevo provarlo, e mi rendo conto che facevo un errore. Coinvolge molto, ed è il degno "padre" di Heavy Rain. Non assegno il voto massimo per alcuni piccoli dettagli che non ho gradito, ma nonostante ciò, e nonostante la difficoltà che ho trovato durante alcune sequenze QTE, definisco Fahrenheit un gioco da non perdere assolutamente.

Non ci sono interventi da mostrare.