Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Jack River condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Jack River, aggiungilo agli amici adesso.

Jack River

ha scritto una recensione su Warface

Cover Warface per PS4

Servono veri eroi o portafogli enormi?

Warface è un FPS passato un pochetto in sordina su PS4. Complice il fatto che sia F2P e in parte Pay2Win, molta gente lo evita a priori. Ora, non sono un gran fan dei F2P, ma essendo un FPS volevo provarlo. Inizialmente pensavo fosse una brutta copia di un Battlefield, ma Warface ha un'anima tutta sua. Il gioco è strutturato in queste 4 modalità: Coop, Operazioni Speciali, Versus (con tutte le sottocategorie come Deathmatch a squadre, Dominio ecc.) e Ranked. Finora ho giocato parecchio la Coop e il Versus, e provate solo una Spec Ops e una Ranked. La critica più forte che mi sento di muovere verso Warface è quella del bilanciamento totalmente inadeguato di tante cose. Per cominciare, la difficoltà delle Operazioni Speciali: se non si ha un team veramente forte con cui giocare, lasciate perdere e continuate a fare giardinaggio. Stessa cosa per le missioni Hard della Coop: niente buon team, niente risultati. Seconda critica: respawn. Il sistema del respawn è meschino perchè funziona esattamente come in una sala giochi: muori e vuoi continuare a giocare? Inserisci il gettone! Peccato che i gettoni sono centellinati al massimo e ad ogni level up il gioco concede 1 (max 2) gettoni e per salire di livello ce ne vuole di tempo, altrimenti se si vuole continuare a giocare senza livellare occorre pagare soldi veri. Terza critica: bilanciamento armi. Ci sono pochi FPS che hanno questa qualità, Warface purtroppo non ne fa parte. In varie partite i nemici segano le gambe in centesimi di secondo con armi fuori dal normale e a volte è molto snervante, perchè ti obbligano quasi a camperare per fare qualche kill.
Tolti questi sassolini/pietre dalle scarpe, il gioco è solido, le mappe sono carine (anche se a volte insufficientemente ampie), le missioni Coop sono generate casualmente ogni giorno, le classi sono fatte con criterio (anche se avrei lasciato almeno un esplosivo per la classe Cecchino), l'intrattenimento c'è. Dunque, si riesce a giocare Warface senza pagare 1 euro? La risposta è sì, ma se proprio vedete che non siete buoni con le armi e l'equip base sbloccabile livellando allora scucite sti denari e non ve ne pentirete.

6.5

Voto assegnato da Jack River
Media utenti: 7.1

Jack River

ha scritto una recensione su Until Dawn

Cover Until Dawn per PS4

"Oh my Gawd!"

Con la nuova generazione di console e la moltitudine di film teen horror, sbuca nel bel mezzo un buon lavoretto targato Supermassive Games. Il gioco ci presenta subito una bella grafica, con rari cali di frame e ambienti ben inquietanti da "esplorare". Metto le virgolette davanti alla parola esplorare poichè la struttura del gioco è molto lineare ed è un corridoio dietro l'altro, appunto poco esplorabile. Partiamo coi pregi.

1) Realizzazione dei volti e bonus contents. "Oh my Gawd!". I Supermassive hanno fatto un lavoro pazzesco come lo face il Team Bondi per L.A. Noire: motion capture a go-go e attori veramente bravi. 10 e lode, impeccabili. Suggerisco caldamente di guardare tutti i video dei contenuti extra perchè sono molto belli ed esplicativi.
2) Terapia psichiatrica. Il dr. Alan Jill aka Peter Stormare fa la sua porca figura, al di là del motion capture di cui ho parlato 2 secondi fa. Recita bene, dà quella sensazione di inquietudine che pochi personaggi riescono a regalare allo spettatore. Nota di merito.
3) 8 personaggi. Non è un gioco di ruolo, giocare con 8 protagonisti può sembrare facile, ma se uno vuole fare tutto alla perfezione un po' deve pur impegnarsi. Grande scelta dei Supermassive di abbandonare la dozzinale idea di un solo giocatore per introdurne 8 contemporaneamente.
4) Trama. Il sunto degli slasher anni '90 è tutto qui dentro, per alcuni è stato considerato un difetto, per me invece è un buon pregio. Non ricercatissima e originalissima, ma la tensione man mano sale e si sente.
5) Da First a Third Person. Non so in quanti lo sappiano, ma inizialmente Until Dawn sarebbe dovuto essere un horror in prima persona. Gran balzo in avanti aver fatto questo cambiamento, molto più coinvolgente.

E adesso le note dolenti.
1) Gli 8 protagonisti e i loro dialoghi. Ahh, maronna che dolore! Sentire dialogare queste checche isteriche mi ha dato parecchio sui nervi. Si vuol spacciare per teen horror, ok, ma dove sono i teen? Questi sono tutti ragazzi e ragazze sui 18-20, alcuni ne dimostrano anche di più, e ad ogni minima cosa che accade, eccolo là che si sbrocca con i vari "Oh my Gawd!", "I'm sure I heard/saw something!", "You're an idiot!", ecc. ecc. Ma porca miseria, un po' di varietà no? Saggiamente il gioco ci introduce ogni personaggio con caratteristiche ben precise (chi è temerario, chi saggio, e via dicendo), ma poi si frulla tutto assieme et voilà, il personaggio idiota e checca appare moltiplicato 7 volte. Se dovessi salvare qualcuno, quello sarebbe Mike, che tutto sommato è il pg che usiamo di più e ha un po' più di palle rispetto agli altri. Ashley incommentabile.
2) Corridoi. La bassa esplorabilità degli ambienti fa sentire marcatamente il "corridor effect" (altro che Butterfly Effect) e questo di certo non può essere considerato un pregio. Prendi l'oggettino lì, guarda il totem là, QTE e via al prossimo capitolo.
3) Telecamera. Va bene, hanno voluto utilizzare la telecamera adottata secoli addietro in Resident Evil, ma avrebbero potuto renderla un po' più mobile. Lo schermo ruota parzialmente solo grazie al movimento della torcia elettrica/fiaccola che teniamo in mano per tutta l'avventura. Diventa fastidiosa.
4) Siete sempre in mezzo ai co***ni. Orca boia, tutte le volte che voglio fare quel minimo di esplorazione e ho attaccato un altro pg ci si incastra nelle caverne e nei corridoi, ma levatevi cribbio. Siete dei pesi morti. IA deludente da questo punto di vista.
5) Endgame. Ma che è, una presa per i fondelli? Non voglio fare spoiler, ma sono rimasto abbastanza deluso. Sbrigativo.

Nel complesso, Until Dawn non passerà alla storia per esser stato un capolavoro di horror, probabilmente finirà nel dimenticatoio per via di qualche scelta errata dei Supermassive, ma non se lo merita. Until Dawn aveva la stoffa giusta per esser considerato una sorta di pietra miliare della PS4.

7

Voto assegnato da Jack River
Media utenti: 8.2 · Recensioni della critica: 8.1

Jack River

ha scritto una recensione su Shadow Warrior

Cover Shadow Warrior per PS4

Want some Wang? Maybe later...

Mi erano bastati 15 secondi scarsi del launch trailer per dire:"QUESTO GIOCO LO DEVO AVERE". Ebbene, sono passati 4 anni da quando è uscito sugli scaffali e ora l'ho concluso, dopo 20 ore nette di gioco. Partiamo dai pregi che ho incontrato.
1) Humour. È una caratteristica che adoro nei videogiochi, qui l'avventura è lunga e mi sono fatto più di due risate, sia per i biscotti della fortuna (che diventano a tratti veramente spassosi) che per le battute che si scambiano tra Wang e Hoji. Meritano parecchio.
2) Bilanciamento armi. In genere può capitare di trovarsi davanti un'arma OP da far schifo che oneshotta senza tanti complimenti. Pur non essendoci una grande varietà di nemici, le armi sono bilanciate a tal punto che spesso occorre usarle tutte assieme per fare piazza pulita senza farsi male.
3) Durata della storia. 20 ore sono poche? Per un JRPG quasi sicuramente, ma questo è uno shooter puro, e 20 ore sono tante, ma tante davvero.
4) Velocità delle azioni. Inizialmente non mi ha fatto gridare al miracolo, probabilmente su pc con mouse e tastiera rende meglio. Col pad mi sembrano un po' limitate.
5) Difficoltà di gioco. Mi è parsa ben bilanciata, eccetto i Warpers che rendono il tutto più complicato.

Passiamo ai difetti.
1) Scenari. Dopo un po' stufano parecchio, si sono limitati a farne 4-5 per 17 livelli. Anonimi, poco ispirati e soprattutto ripetitivi.
2) Katana. Porca miseria quanto diavolo è inutile? Si scopre la sua vera utilità alla fine del gioco, finalmente direi. Ma con un'amara sorpresa, che non sto qui a svelare. Raggio d'azione troppo basso, probabilmente l'arma peggiore del gioco, nonostante la premessa.
3) Nemici. Come gli scenari, hanno una varietà piuttosto risibile. Alla fine del gioco ne avrete abbastanza, altro che "non vedo l'ora di fare una seconda run!".
4) Lato tecnico. Avrebbero potuto fare di più su console, e invece qua ci troviamo davanti tante cosine che non vanno per il verso giusto.
5) Chi, abilità e armi. La moda del "lo faccio FPS ma ci butto dentro qualcosa di RPGioso" deve morire male. Mi dà fastidio quando vogliono ficcare a forza (non sempre, per fortuna) gli elementi RPG e gli inutili alberi delle abilità, se poi a conti fatti solo 2 cose in croce servono realmente. Ampiamente bocciato da questo punto di vista.
6) Boss. Dai ragazzi non scherziamo, qua i Flying hanno toppato mostruosamente. Boss che facevano ridere i polli in confronto a certe arene, e anche qui abbastanza anonimi. Tutti identici pure nel modo di farli fuori, wow.
7) Lo Wang. Mi aspettavo qualcosa di più anche da lui sinceramente. Ok, vuole sembrare il tough guy fighettone con la katanona e poi arrivano gli scheletrini che con lo spadino da segaiolo lo buttano al tappeto. Please. Più carattere, meno chiacchiere.

Insomma, da questa avventura mi aspettavo molto di più. Trailer pompatissimo che ti faceva tornare alla mente i fasti di Shadow Warrior del 1997 e di tutta quella carrellata di sangue e morte degli FPS e poi baboom, un tonfo devastante. Shadow Warrior è comparabile ad una persona che inciampa, cade e si fa qualche frattura scomposta, ma è ancora viva.

7

Voto assegnato da Jack River
Media utenti: 8 · Recensioni della critica: 7.3

Jack River

ha scritto una recensione su Alekhine's Gun

Cover Alekhine's Gun per PS4

Spazzatura videoludica

Dopo 1 ora di gioco ho deciso di cancellarlo. Non ne voglio più sapere di questo scempio. Non si può rilasciare uno stealth in cui in certi punti si è obbligati a usare le armi da fuoco per problemi di design o di pattern errato delle guardie. Inammissibile che le meccaniche siano palesemente copiate e riprodotte pure male da Splinter Cell e da Hitman. Non avrebbero dovuto nemmeno rilasciarlo. Rotto ovunque.

2

Voto assegnato da Jack River
Media utenti: 4.3 · Recensioni della critica: 4

Non ci sono interventi da mostrare.