Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Johnlocke07 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Johnlocke07, aggiungilo agli amici adesso.

Johnlocke07
Cover Uncharted 4: Fine di un Ladro per PS4

«Sono un uomo di ventura, devo seguire il mio destino.» Henry Every

Grandissima esclusiva Sony, senza dubbio tra le migliori, che ha meritato tutto il suo successo di pubblico e critica. Fine di un ladro chiude con grande nostalgia e con una scrittura quasi impeccabile le avventure del più famoso e carismatico cacciatore di tesori Nathan Drake.

https://youtu.be/YEZhF_98cIc?t=9

Ben più cinematografico e artistico dei precedenti, Uncharted 4 con un primissimo colpo d'occhio affascina e sbalordisce, non può non farlo essendo tecnicamente una bomba, uno dei titoli più avanzati e pompati che abbia mai visto, soprattutto per quanto riguarda gli spazi chiusi STRACOLMI di dettagli. Paesaggi più vasti, come nel Madagascar ad esempio, vari e suggestivi, grafica allucinante, animazioni superbe, regia e doppiaggio alto livello e soprattutto una narrazione decisamente più matura e curata.

Rispetto la trilogia su ps3 che proponeva eventi e meccaniche di gameplay più statiche, alternate dalle sole, tediose e lunghe fasi shooting e platform, Fine di un ladro è nettamente più vario e equilibrato coprendo un arco narrativo enorme sulla vita di Nath.
Ciò che ho preferito maggiormente sono stati proprio tutti quei capitoli in cui si abbandonavano tali meccaniche e venivamo totalmente immersi in un contesto che cedeva il posto a una massiccia fase narrativa, esplorativa e d'interazione, tipo il capitolo " amore fraterno " per intenderci. Non erano molte tali sessioni, ma è stato comunque quel balzo di qualità che la serie meritava di avere per risultare meno piatta e statica. So che per gli amanti dell'azione sfrenata potrebbe risultare un contro, ma io dico che ci stavano tutte e soprattutto erano ben contestualizzate.

Mi è durato quasi 20 ore, decisamente il doppio rispetto i precedenti e devo dire che oltre le ben gradite fasi narrative sopracitate il ritmo di gioco era abbastanza riuscito, ben gestito, sicuramente meno tps del solito, tutt'altro sono state giostrate nel migliore dei modi sessioni subacquee, fughe, trappole mortali, inseguimenti, enigmi, guida, fasi platform con l'utilizzo della fune e fasi shooting che spesso e volentieri potevano essere rimpiazzate, a scelta del giocatore, con una efficace manovra stealth già appurata in The Last of us.

L'esplorazione veniva premiata non solo col ritrovamento dei classici reperti da collezionare, ma vi erano dei veri e propri documenti di testo da leggere che approfondivano l'ennesima rocambolesca, in questo caso piratesca avventura, arricchendo non poco il taccuino di Drake e dando ampio spazio come sempre a diversi e interessanti contenuti sbloccabili nel menù di gioco.

Ai numerosi pregi che ho elencato sottintendendo di essermi anche divertito abbastanza, devo affiancare quelli che personalmente sono i leggeri, sottolineo leggeri, punti a sfavore: in primis un pizzico di rammarico per aver sacrificato la parte sovrannaturale che c'era sempre stata nelle precedenti avventure; in seguito ho come avuto l'impressione di un eccessivo salto repentino tra uno scenario e l'altro; se giocato stealth la IA non mi è sembrata proprio il top; per quanto riguarda le fasi scriptate continuano ad essere le più deboli del titolo in quanto non forniscono soddisfazione alcuna, l'ennesimo appiglio che tende a sbriciolarsi in mano o sotto i piedi non trasmette più nulla, del resto non siamo mai stati in presenza di una saga che ha fatto faville da questo punto di vista, stessa cosa dicasi per i villain anche se quest'ultimo non mi è dispiaciuto, si insomma nel complesso vuole essere strutturalmente semplice e basilare per permettere che il tutto possa risultare scorrevole e adrenalinico, lo capisco!

Il combattimento finale, per quanto ben contestualizzato, forse mi HA FATTO SCHIFO AL CAZZO!! xd Questo perchè siamo stati abituati anni a usare armi da fuoco, corpo a corpo, non " i pali su per il culo", sicuramente non l'ho trovato epico o avvincente, in realtà ancora oggi mi domando se quella parte mi è piaciuta oppure no, nel dubbio, bravura volle che esiste un meraviglioso epilogo.
E per finire, e beh è più forte di me non riesco a passarci sopra, anche se è proprio una cazzata, il maledettissimo MURETTO INVALICABILE verso la fine con i personaggi che vedono in un muretto come l'ostacolo insormontabile, dopo i peggio salti con la fune o con i proiettili conficcati nell'addome, con situazioni ai limiti dell'assurdo nei precedenti, soprattutto nel 3, dico solo che sarebbe bastato veramente pochissimo per isolare Drake dal resto del gruppo, qualcosa di più convincente e meno stupidello ecco.

Direi di aver detto tutto, spero non facciano altri seguiti nel tempo perchè mai come in questo caso non hanno senso di esistere, l'epilogo è più che buono, va benissimo così. Un genere prettamente action game che per il momento primeggia su tutte le altre produzioni del medesimo genere.
La storia di questo iconico personaggio quale è Nathan Drake termina qui lasciandomi un piacevole ricordo.

8.8

Voto assegnato da Johnlocke07
Media utenti: 9.3 · Recensioni della critica: 9.5