Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Kappakappa3 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Kappakappa3, aggiungilo agli amici adesso.

ReDoctor33

ReDoctor33 ha scritto una recensione su The Evil Within 2

Cover The Evil Within 2 per PS4

Niente a che vedere col primo capitolo!

Avevo letto opinioni positive per questo gioco da chi aveva apprezzato il capitolo precedente ma anche da chi non l’aveva amato ma lo considerava passabile. A me il primo TEW ha fatto decisamente cagare, al punto che nonostante me lo avessero prestato ricordo che mi irritò l’averci perso tempo giocandoci, quindi di prendere questo sequel non mi era passato neanche per l’anticamera del cervello..poi un periodo di scazzo verso alcuni generi videoludici attualmente in voga è una serie di incastri tra scontistiche varie, mi hanno spinto a provarlo. Sono rimasto piacevolmente stupito da come beteshda ha recuperato il brand puntando su una maggiore linearità della narrazione e sul bilanciamento del gameplay.
Ne é uscito fuori un ottimo action horror, con qualche buon momento di tensione è una difficoltà scalabile per incontrare le esigenze di tutti. La durata varia tra le 10 e le 15 ore a seconda dell’abilità del giocatore ma trofei e new game plus possono spingere volentieri verso una seconda run.
Consiglio il titolo a tutti gli amanti dei tps NON open world, non é il gioco che ti cambia la vita ma é una bella esperienza di gioco, specialmente considerando i prezzi a cui si trova attualmente.

Kappakappa3
Kappakappa3

Kappakappa3 ha aggiornato la sua collezione

Kappakappa3

Kappakappa3 ha scritto una recensione su Detroit: Become Human

Cover Detroit: Become Human per PS4

David Cage e i 99 centesimi

Ho sempre avuto interesse per le opere dei Quantic Dream e non potevo esimermi dal non giocare l’ultima loro fatica.

Siamo nel 2038 in una Detroit dove convivono umani ed androidi. Il rapporto che c’è tra le due razze è riconducibile al rapporto “padrone-schiavo”, con gli umani ovviamente in una posizione di vantaggio. Protagonisti dell’avventura saranno tre androidi con storie e situazioni ben diverse tra loro che andranno ad intrecciarsi durante l’arco delle 10/12 ore che ci serviranno per terminare il titolo.

Come già ci hanno abituato da anni, fulcro dell’opera dei Quantic Dream sono le decisioni che prenderemo durante tutto il corso della nostra avventura. Mi sento di dire che questa volta la software house francese si è davvero superata. Infatti, per ogni singolo capitolo di gioco, potremmo prendere decisioni nettamente diverse tra loro, così da personalizzare in modo quasi maniacale la nostra partita. Sicuramente tale feature è il punto di forza dell’intera produzione. Mai come questa volta il sistema di decisioni funziona ed è convincente. Tutto ciò è accompagnato da animazioni davvero ben realizzate, da buoni dialoghi e da una discreta colonna sonora. Tecnicamente e graficamente il titolo dice la sua, risultando convincente. La trama è ben narrata e non soffre di buchi o incertezze rilevanti.

Ma non è tutto oro quel che luccica.

Due, a mio avviso, i difetti maggiori: la trama, seppur ben narrata, va intrecciandosi in modo convincente solo nel finale, restituendo al giocare la sensazione di portare avanti tre storie differenti per oltre i 2/3 del titolo.

Secondo difetto, sicuramente quello più “pesante” è la mancata empatia tra i protagonisti a schermo ed il giocatore. Il mio grado di coinvolgimento, escludendo le fasi finali di gioco, non ha mai sfiorato livelli altissimi, cosa che mi capita invece con altri titoli che fanno parte dello stesso genere. Questo, penso sia, da sempre, il difetto più grande della software house francese, che predilige l’impatto tecnico/grafico alla componente emotiva.

A questi va aggiunta la solita ed annosa questione della gestione della telecamera, talvolta confusionaria e fuori centro.

Come dico solitamente, alla Quantic Dream manca sempre il centesimo per arrivare all’euro.

Sempre vicino al capolavoro, che sfugge sempre per un soffio. Il titolo mi è piaciuto comunque tanto, e lo consiglio vivamente a tutti coloro che amano tali tipologie di videogame.

Cage, la prossima volta però, quel benedetto centesimo te lo do io!

8.7

Voto assegnato da Kappakappa3
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.8

Kappakappa3

Kappakappa3 ha aggiornato la sua collezione

Non ci sono interventi da mostrare.