Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

kelver87 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere kelver87, aggiungilo agli amici adesso.

kelver87

ha scritto una recensione su Assassin's Creed Origins

Cover Assassin's Creed Origins per PS4

Le origini del credo

Assassin's creed torna in una veste, più che nuova diciamo diversa, e ci mostra le origini del credo in un antico Egitto davvero spettacolare. Partirei proprio dell'ambientazione, meravigliosa è dir poco. L'Egitto è ricostruito in maniera eccellente non solo per grafica e scorci visivi ma anche per usi, costumi e dinamiche legate a questa antica civiltà. A mio avviso il lavoro migliore è stato fatto sulla biblioteca di Alessandria, davvero eccezionale, ma anche simboli dell'Egitto come le piramidi e il delta del Nilo sono ottimamente realizzati. La vera novità sta nel gameplay, pur essendo ancora possibile agire nell'ombra come per i precedenti capitoli, in Origins la componente action/rpg la fa da padrone. Intendiamoci non è un rpg, le componenti di crescita del personaggio non sono molte e si limitano all'aumento del livello del personaggio e alla possibilità di sbloccare alcuni talenti utili nel procedere del gioco e qualche limitatissimo crafting di oggetti. Carina l'idea di poter ottenere e acquistare nuove cavalcature che a conti fatti sono varie e ognuna con caratteristiche diverse. Per quanto riguarda la storia non siamo certo su livelli eccezionali e la nascita del credo sembra quasi un evento forzato, questo è dato anche dal fatto che apparte Bayek e Aya, i due personaggi giocabili, gli altri npc sono davvero poco ispirati, specialmente Cleopatra e Giulio Cesare, per non parlare di Tolomeo che sembra la caricatura di un minorato mentale. Le missioni secondarie sono varie e alcune storie sono addirittura più interessanti di quella principale, diciamo che questa è stata probabilmente una scelta obbligata visto che per procedere con la storia primaria avrete bisogno di farne una buon parte per salire di livello. Ci sono poi delle piccole chicche che mi hanno favorevolmente impressionato, come l'utilizzo di Senu, l'aquila di Bayek, per trovare oggetti o persone all'interno della mappa, ma soprattutto alcuni glitch dell'animus che permettono di affrontare alcune divinità egizie, tra cui Anubi. Insomma Origins è un ottimo titolo, ad alcuni probabilmente lo stravolgimento del gameplay non piacerà, ma il risultato finale è molto interessante.

kelver87

ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Attesa non ripagata

Parliamo un po' di questo Spiderman con un occhio abbastanza critico visto che parto con il dire che mi aspettavo molto, ma molto meglio. Partiamo da i punti di forza del gioco che sono sicuramente il gameplay, fatta eccezione per le parti "stealth" di M.J e Miles veramente imbarazzanti, i combattimenti e le sezioni di gioco con spidey sono divertenti e frenetiche e ti spingono ad andare avanti nella storia. La riproduzione di New York è grandiosa, sono stato lì alcuni mesi fa e vi assicuro che il lavoro fatto è stato ottimo. Ma anche le noti dolenti non mancano, la storia in primis è quanto mai banale e senza nessun colpo di scena degno di nota, alcune missioni sono spettacolari ma nulla di più. La caratterizzazione dei personaggi non mi è piaciuta granché, alcuni mi sono risultati insopportabili. La difficoltà è livellata verso il basso e obiettivamente graficamente mi aspettavo qualcosa in più sopratutto nelle cutscene. Le missioni secondarie e tutte le cose da fare per la città non aggiungo molto all'esperienza di gioco. Un ringraziamento al team per aver inserito forse uno dei miei personaggi preferiti dell'universo Marvel ovvero Taskmaster. In conclusione Spiderman è comunque un buon titolo che diverte ma che non rimarrà nella storia come uno dei migliori giochi mai usciti.

kelver87
Cover Uncharted 4: Fine di un Ladro per PS4

Epilogo

Ritornano le avventure di Nathan Drake e sono, come al solito emozionanti, divertenti e quasi surreali. Partiamo dalla storia che forse è il punto principale di tutto il gioco, la storia del capitano Avery è più credibile anche se alcuni punti della storia sopratutto che riguardano Samuel sono un po' lacunosi, la narrazione procede in modo veloce e mai banale dando una caratterizzazione unica ai vari personaggi (uno su tutti, ho trovato il personaggio di Nadine, davvero fantastico). Le ambientazione son varie e dettagliate, la Scozia della tomba del capitano mi è rimasta nel cuore. Graficamente il titolo è uno dei migliori a cui abbia giocato e su ps4 pro fa la sua porca figura. Il gameplay invece mi è sembrato molto simile ai predecessori eccezion fatta per le combinazioni in scalata dei due fratelli. In sintesi un gioco davvero da provare e che vi lascerà senza fiato in molte situazioni. Un plauso finale va alla possibilità di giocare un livello di crash bandicoot, davvero una trovata divertente.

kelver87

ha scritto una recensione su Saint Seiya: Soldiers' Soul

Cover Saint Seiya: Soldiers' Soul per PS4

Un colpo al cuore

Sicuramente il mio voto non è imparziale visto il grande amore per la saga. Preso da un punto di vista puramente ludico il gioco non è un granché. Ci sono molti personaggi tutti giocabili e realizzati discretamente, peccato che i movimenti dei protagonisti siano tutti molto simili, rendendoli tutti poco riconoscibili e poco caratterizzati. Le animazioni sono pressoché nulle come le ambientazioni decisamente spoglie. Si posso ripercorre tutte le gesta dei cavalieri ma in maniera troppo frettolosa. Lo consiglio solamente ai fan più accaniti come me.

7

Voto assegnato da kelver87
Media utenti: 5.3 · Recensioni della critica: 6

Non ci sono interventi da mostrare.