Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

KissShotto condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere KissShotto, aggiungilo agli amici adesso.

KissShotto

ha scritto una recensione su To the Moon

Cover To the Moon per PC

Una storia indimenticabile

To the Moon,
l'amore per questo gioco è scattato fin dal menù principale, si presenta con un design minimal e una musica di sottofondo celestiale, pur avendo solo un menù davanti capii subito che per le mani avevo qualcosa che da lì a poco, non mi sarei dimenticato facilmente, spoiler, caspio se avevo ragione!

To the Moon è una sorta di visual novel, si focalizza principalmente su trama e personaggi, la parte ludica è praticamente del tutto inesistente sia in ambito esplorativo che a livello di gameplay, tutto si concentra sulla storia, più che come un videogioco bisogna prenderlo come un film.

I protagonisti, sono i due dottori Eva e Neil, appartenenti alla Sigmund Corporation, una agenzia che come scopo ha quello di far avverare un desiderio ai pazienti in fin di vita, attraverso l'impianto di ricordi artificiali.
Il compito di Eva e Neil è di esaudire le ultime volontà di Johnny, "andare sulla Luna", il problema nasce quando lo stesso, in età adulta, non riesce a spiegarsi il motivo di questo suo desiderio, da qui inizierà il viaggio nel tempo o meglio nei ricordi di Johnny, alla ricerca della causa scatenante con il quale grazie ad essa si potrà far avverare il desiderio.

E' una storia ben scritta, scorrevole, immersiva ed emozionante, ho gradito specialmente come il duo Eva & Neil, con i loro siparietti comici, davvero esilaranti, riescano a spezzare un clima dai toni spesso tristi e malinconici, vi assicuro che amerete dall'inizio alla fine questa coppia.
Vanno menzionate anche le magnifiche soundtrack, Kan Gao si conferma essere non solo un ottimo storyteller ma anche un grandioso compositore.

Lo consiglio caldamente a chiunque, sperando che come è successo con me, anche a voi segni in maniera indelebile.

10

Voto assegnato da KissShotto
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.7

KissShotto

ha scritto una recensione su No More Heroes

Cover No More Heroes per Nintendo Switch

L'otaku più figo di sempre.

Il suo nome è Travis Touchdown, un otaku che brandisce una katana laser, lavora per conto di un agenzia come assassino, il suo obiettivo è quello di diventare il migliore nel settore, scalando la top ten dei più abili assassini in circolazione, per farlo, dovrà sbarazzarsi dei contendenti per ottenere il primato.

Questo gioco ha STILE in tutto, termine più azzeccato non si può trovare, Travis, il personaggio di cui vestiamo i panni, è un cazzone (fighissimo) di prima categoria, e voglio dargli una presentazione da tale: il soggetto è il classico otaku circondato da figure, modellini mecha, che si spara periodicamente seghe su porno di vario genere... e no, non è una mia critica verso gli otaku, ma è ciò che accade realmente in gioco, tra l'altro Travis ha il brutto vizio di dimenticarsi, ogni volta, di riconsegnare i dvd noleggiati dalla videoteca, che ciclicamente ci lascerà messaggi nella segreteria telefonica, sollecitandoci a riportare i video, bellissimo sentire i fantasiosi titoli dei vari dvd porno che Travis si guarda xd
La struttura del videogioco è semplice e ripetitiva, ve la vado a spiegare:
Travis guadagna dei soldi compiendo una serie di lavoretti, dal benzinaio al tagliaerba ecc... lavori innocui che non hanno niente a che vedere con l'uccidere qualcuno, una volta completati questi incarichi, si sbloccheranno le missioni d'assassinio che vi faranno guadagnare ulteriori soldi, accumulando una certa quantità di denaro, riusciremo ad accedere alle boss fight, sono quelle che
ci permettono di avanzare con il gioco e in totale sono 10.

Essendo un titolo che punta sull'azione, il gameplay è parte fondamentale, pur essendo meccanicamente scarno di combinazioni d'attacco (c'è da ricordare che è un gioco lanciato su WII nel 2007)
risulta lo stesso molto divertente e quasi mai annoia, giocarlo su Switch inoltre penso dia una maggiore gratificazione nell'uccidere
i nemici, grazie all'intuitivo sistema di comandi con i joy-con, io mi sono trovato davvero bene.

Non è un gioco che pretende di essere perfetto (anzi si vuole allontanare il più possibile dall'esserlo) vuole divertire e riesce benissimo nel suo scopo, facendoci passare ore e ore a massacrare orde di nemici nei modi più stilosi possibili, combattendo contro stravaganti assassini uno più pazzo dell'altro, non facendosi neanche mancare dei momenti più tranquilli e rilassanti che ti fanno staccare quel giusto dalla solita routine di carnefice.

NO MORE HEROES E' UN GIOCO ALTAMENTE DEMENZIALE, CON TANTO STILE, TANTO SANGUE E TANTA TANTA VIOLENZA! (e anche un bel pò pervertito ò_ò)

VOTO ALLO STILE: 11/10

Gioco nel complesso: 8.5/10 (mi sento comunque di dargli un voto alto, anche se forse il titolo, giocato specialmente nel 2021, sarebbe da 7.5 o 8, ma il carisma di Travis e l'essenza del gioco mi hanno conquistato troppo)

P.S: c'è un ultima cosa che deve per forza essere menzionata, c'è una missione buggata, la 15, il gioco si blocca, non potremo ne muoverci ne mettere in pausa, ci costringerà a spegnere e riavviare forzatamente il gioco.. un vero peccato, all'inizio pensavo si trattasse di una cosa momentanea invece è un bug che persiste, rendendo impossibile fare la missione.

8.5

Voto assegnato da KissShotto
Media utenti: 8.4

KissShotto

ha scritto una recensione su Detention

Cover Detention per PC

L'arte di un indie horror

Se siete alla ricerca di qualcosa di altamente suggestivo, con ambientazioni artisticamente da mozzare il fiato, una narrativa coinvolgente che fa leva sul mistero e sull'orrore di un epoca tanto cupa e brutale, ovvero, quella del terrore bianco a Taiwan negli anni '60, (un tempo in cui i dissidenti politici venivano incarcerati o peggio ancora ammazzati) questo "Detention", gioco indie, partorito dai Red Candle Games potrebbe fare al caso vostro.

E' un gioco horror/adventure in 2d a scorrimento laterale, punta e clicca.
Per procedere con la storia servirà risolvere dei semplici enigmi che si faranno leggermente più ostici verso fine game, ma sempre fattibili e mai troppo frustranti.
Oltre ai rompicapi a sfidarci vi saranno anche delle creature inquietanti dal quale dovremmo fuggire senza farci notare.
Sulla storia non voglio mettere bocca, perchè sono del pensiero che ogni gioco deve essere scoperto, posso dire che l'incipit gira sulla ricostruzione dei fatti della vita vissuta dalla protagonista, attraverso una visione dalle tinte oniriche e da dei scorci artistici che come avevo già menzionato fanno spalancare la bocca, dico sul serio, mi sono ritrovato più volte a screenshottare lo schermo.

Il comparto sonoro si mantiene su degli ottimi livelli, riescono a creare l'atmosfera tetra e deprimente che serve a questo gioco.
Anche i modelli dei personaggi sono in linea e si riescono ad adattare perfettamente per il gioco horror, in particolare la protagonista che si vede anche nella locandina, mi piace molto.

Lo consiglio, SI! giocatelo di notte con le luci spente, e se ci riuscite tutto d'un fiato o senza intervallare troppo !
(il gioco dura circa 4 ore e mezza).

Non ci sono interventi da mostrare 😔