Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Ludopatia condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Ludopatia, aggiungilo agli amici adesso.

GearBoy
Cover The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Nintendo Switch

Nintendo dovrebbe darsi al mobile

Questo è oggettivamente il peggior zelda.
Sembra sviluppato dalla Hasbro, stessa marca che produce anche switch.
Ormai nintendo si focussa solo su un pubblico minorile.
Ci sono in tutto tipo 3 modelli di nemici che cambiano solo colore, come nei giochi del NES.
I dungeon sono per bimbi con disturbi dell' attenzione provocati da Clash Royale con degli enigmi da settimana enigmistica.
Il sistema di combattimento è meno profondo di quello di The Witcher.
L'open world fa cacare, si sarebbero dovuti ispirare a Skyrim.
Non ci sono subquest interessanti e gli NPC sono meno profondi di quelli di Dark Souls.
Non capisco tutti quei nutellari che frignano perchè vorrebbero che il gioco x di Nintendo abbia l' open world "alla breath of the wild", perchè sinceramente sarebbe da taglio nelle vene.
Spero che diano Metroid Prime in mano al team di Bethesda che ha fatto Doom, perchè nintendo sennò lo trasformerà in My little pony nello spazio.

Ludopatia
Cover Jade Cocoon: Story of the Tamamayu per PSX

Attratto dalla voglia di giocarmi il 2 su ps2, ho voluto provare l'acclamatissimo Jade Cocoon.
Sostanzialmente è una sorta di"pokèmon" su ps1, un jrpg classico a turni dove dobbiamo catturare bestioline da livellare con cui combattere. Il fatto di poterli fondere tra loro per breedare il mob che ci serve crea assuefazione. delle 13 ore che ho impiegato a portarlo a termine almeno la metà le ho passate a creare mostri con le giuste magie/skill.
Le animazioni delle lotte sono un po' bruttine , il tutto risulta abbastanza statico da giocare per via di un sacco di tempi morti dati dalla lentezza del tutto e della brutta gestione delle statistiche dei mob (si esauriscono molto in fretta gli mp, quindi non rimarrà che switchare mostro o usare l'attacco normale a ripetizione).
La difficoltà è medio bassa, soprattutto per via dei drop completamente casuali che potrebbero rompere il gioco già all'inizio.
La longevità non è il suo punto forte (a meno che non passiate le ore a farvi mostri o nell'arena in multiplayer versus) e nemmeno la varietà. Le ambientazioni per quanto carine all'inizio saranno sostanzialmente quasi tutte identiche, a parte piccole eccezioni. Nota di merito per l'ost, che ho trovato azzeccata e ipnotica.
Lo stile artistico e le scene in cgi sono di alto livello. Googlando infatti ho scoperto che sono state a cura di Katsuya Kondō, animatore dello Studio Ghibli. E bhe, insomma, che dirgli.

Detta in parole povere: Jade Cocoon è un gioco che ai tempi era sicuramente un buon gioco. Certamente non indimenticabile ma buono. Ad oggi mi sento di consigliarlo solo a quelli che vogliono approfondire il genere per propria curiosità.

6.5

Voto assegnato da Ludopatia
Media utenti: 8.1

Ludopatia

ha scritto una recensione su DUSK

Cover DUSK per PC

Super fast fps doom clone
Non c'é molto da dire, la formula é quella. Franetico, violento e appagante. Forse un po' pochine le armi e boss fight decisamente meh, ma un gran bel gioco.
3 episodi da 10 livelli.
Serve un'ottima skill per completarlo alla massima difficoltá.
Ottimo level design. Grafica ispirata a quake, niente di eclatante.
Non mi sono piaciute le ambientazioni, ma insomma sticazzi, volevo fa casino e basta.

8

Voto assegnato da Ludopatia
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8

Ludopatia

ha scritto una recensione su Shadowrun Returns

Cover Shadowrun Returns per PC

Regalarono Shadowrun su Steam una manciata di mesi fa. Lo riscattai ma mai giocato. Ho approfittato della quarantena per spararmelo, e con mia somma sorpresa é full ita.

SR é uno strategico a turni, simil xcom per farvi un esempio. Ambientazione cyberpunk e stile artistico fantastici ci accompagnano per tutta la sua breve durata: circa 15 ore. La storia l'ho trovata, per quanto scritta bene e accompagnata da una mole enorme di testo, abbastanza banalotta. Niente che tenga incollato. Le scelte nei dialoghi sono molteplici maaaa... non servono a nulla.
Molto lineare e guidato, non ci saranno possibilitá alternative e/o secondarie memorabili, anzi. Ho ricaricato vecchi save per rispondere in maniera diversa/fare qualcosa di diverso ma alla fine il nocciolo é sempre quello. Dá solo l'illusione che tu scelga, in realtá segui un corridoio.

Quello che mi ha decisamente tenuto incollato é il fottuto combat system, che ho adorato. Lo skill tree é gestito bene, le classi e i perk sono abbastanza vari, ma non mancano di certo quelle inutili.
Ho investito a inizio gioco tutti i miei punti nel decking. Il decking é l'abilitá di hackerare hardware... dico: sai, é tutto un cyberpunk futuristico, sará la classe migliore! E invece no, non serve a un cazzo apparte rari casi dove sei obbligato a farlo.
Quando entri nella matrice di sistema puoi combattere contro "l'antivirus" col solito cs, ma cambiano alcune particolaritá. Trovo che i combattimenti nella matrice siano stati proprio mal gestiti, rendendoli noiosi e molto ripetitivi.
Gli sciamani anche sono una classe abbastanza inutile e tossica... ma vabé, tempo che te ne accorgi e cominci a investire punti nelle cose che ti servono.

Nel gioco i soldi sono fondamentali. Se non li spendete con la testa, vi ritroverete senza. No money = no party, in tutti i sensi, perché il vostro team vá pagato. Piú volte ho dovuto ricaricare per mancanza di fondi.

Difficoltá ben bilanciata. Ho trovato un paio di impennate senza motivo, ma sostanzialmente nulla di impossibile. L'ho giocato tranquillamente a difficile.

Finale abbastanza meh, sia narrativamente che a livello di "boss finale".

Lo consiglio a tutti gli amanti del cyberpunk e degli strategici a turni. Diciamo che lo consiglio un po' a tutti, é un buon gioco. Da come se ne parla mi aspettavo molto di più, soprattutto sul lato ruolistico, ma comunque mi sono divertito.

Ludopatia

ha scritto una recensione su XCOM 2

Cover XCOM 2 per PS4

XCOM2 non è quel tipo di gioco che ti fa rilassare spaparanzato sul tuo divano a cervello spento, no. XCOM2 è cattivo dentro l'anima, vuole farti agitare, sbraitare, bestemmiare e ragionare.

È un'esperienza che non consiglio a tutti, non è decisamente un gioco per casual o per chi cerca il relax.

Uno strategico a turni molto semplice nella sua premessa: gli alieni hanno invaso e dominato la terra, tu sei la resistenza e devi mandarli a calci nel culo a casa loro.
Si parte con pochissime risorse: 3 soldati semplici con attrezzatura di base, una nave volante che fa da QG e qualche spicciolo.
Fondamentalmente il gioco si suddivide in 2 fasi: combattimento di fanteria a turni simil scacchi e gestione delle risorse/evoluzione di equip e nave tramite ricerche scientifiche di vario tipo, o costruzioni di laboratori appositi nella nave.

I vostri soldati salgono di livello uccidendo alieni e completando missioni (che, attenzione, si possono anche fallire eh)
Ad ogni level up impareranno un'abilità a scelta tra le 4 specializzazioni che avrete scelto per ognuno.

La nave invece avrà dei reparti inutilizzati. Se smantellati otterrete stanze vuote dove costruire X laboratorio o X officina. Sta a voi scegliere in cosa investire. Armi? Armature? Ricerca scientifica sugli alieni? Ripetitori radio per contattare altre nazioni sulla terra? Cazzi vostri insomma.

Detta così è semplice, ma... c'è un "timer". Eh già. Più fate passare tempo e più gli alieni si evolveranno. Al completamento del progetto avatar da parte del nemico farete game over... e sapete cosa significa game over quì? Che dovrete fare new game. DA CAPO SIGNORI.
È proprio in virtù di questo e del permadeath per i vostri soldati che consiglio la giocata solamente a chi è pronto ad affrontare un prodotto letteralmente infame. Ogni ricerca, costruzione o combattimento va ragionato prima di essere fatto. Se sbagliate investimento ne potreste fare l'amara spesa a metà gioco o più là, compromettendo ore di partita. E credetemi, cel'ho dal day1 e lo droppai di rabbia per aver perso 2 volte a metà gioco.

Il gioco è puro gameplay, magnifico, solido come roccia. I motivi per rigiocarlo sono svariati e infiniti, visto che potrete completarlo nel modo che più riteniate consono. Io ad esempio non ho mai investito in operatori psionici, una seconda run per usarli mi piacerebbe.

Le difficoltà disponibili sono 4. Io l'ho giocato a "normale", ma credetemi che di normale non c'era nulla. La difficoltà è alta negli scontri, complice anche un pochino il sistema di percentuale dei colpi un po' sballato. Molte volte si missa un colpo con 90% di riuscita... eh... folle.

Nulla da dire su ost (inesistente) e storia (pretesto per giocare).

Difetto ENORME della versione console: se caricate un save (e lo farete spesso, credetemi) i caricamenti superano anche i 3 minuti. No no, non esagero, li ho cronometrati col telefono.

Detto ció: una perla rara nel mondo console che ogni amante degli strategici dovrebbe giocare. Astenersi giocatori della quantic e normaloni da guide strategiche: non è merda per voi. Infatti quando l'hanno dato per il plus siete riusciti a fargli avere la media del 6 su ludomedia. Bravi.

Gli metto 9 solamente per via dei carimenti enormi. Merita un 10 pieno.

Ah, l'ultima cosetta: il dlc War Of The Chosen è così grosso e corposo che potrebbe benissimo chiamarsi XCOM3. Costa due spicci, prendetevelo.

Non ci sono interventi da mostrare 😔