Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Neaples79 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Neaples79, aggiungilo agli amici adesso.

Neaples79
Neaples79
Neaples79

Neaples79 ha scritto una recensione su Shadow of the Tomb Raider

Cover Shadow of the Tomb Raider per PS4

Così così...

Sottr è in linea generale un capitolo superiore al precedente, restano però tanti elementi che non mi sono piaciuti e che continua a trascinarsi dietro.
Partiamo subito dal punto di vista tecnico e grafico su ps4 (pro per me) il passo in avanti è stato enorme rispetto alla semi disastrosa versione ps4 pro di rise of tomb rider.
Caricamenti rapidi o quasi inesistenti, fluidità stabilissima, scenari ampi e a tratti stupefacenti, illuminazione e hdr eccellenti, level design pazzesco e uso della telecamera strepitoso, forse rispetto al passato perde qualcosa in definizione di personaggi ed elementi secondari ma va più che bene così.
La trama principale, a tratti confusa e con ritmi altalenanti, è sufficientemente godibile, ma come al solito mi sarei aspettato qualcosa di più.
Giocabilità discreta, anche settando tutto al massimo della difficoltà il tasso di sfida è solo discreto, il gunplay è deficitario, le risorse come al solito troppo abbondanti, i nemici sono degli ebeti ambulanti, lo stealth e l'uso di arco e frecce restano la parte migliore, da apprezzare la possibilità di disattivare gli aiuti per l'esplorazione e gli enigmi.
Enigmi questa volta ispirati, anche se quasi sempre relegati a tombe opzionali o cripte.
Discrete le attività di caccia, che anche se fini a se stesse diventano utili per reperire pelli per fabbricare nuovo vestiario o migliorare l'attrezzatura.
Ritornano i punti abilità divisi in tre rami e una piccola parte di crafting, nulla di veramente eccezionale, ma comunque una godibile aggiunta alla formula.
Quello che proprio mi fa storcere il naso sono le migliaia di collezionabili, scrigni, murales, lapidi da decifrare, segretucci, sfide, documenti e reperti vari che restano in quantità spropositata, distraggono e rendono iper dispersivo l'avanzamento, spezzando ancor più il ritmo già molto blando.
Durante l'avventura visiteremo un paio di villaggi che fungeranno di volta in volta da hub centrale per le varie attività secondarie e di commercio, potremo parlare quasi con tutti gli npc e spesso questi ci indicheranno qualche punto di interesse o ci affideranno delle missioni facoltative.
Pessime purtroppo le quest secondarie, fetch quest noiose che allungano inutilmente il brodo senza aggiungere nulla alla storia o al gameplay.
In sostanza un titolo senza infamia e senza lode, che porta ahimè sulle spalle il pesante fardello di una delle saghe più iconiche del mondo videoludico e forse proprio per questo mi sarei aspettato qualcosa in più.

Non ci sono interventi da mostrare.