Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Premaz condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Premaz, aggiungilo agli amici adesso.

Premaz
Cover Metal Gear Solid V: The Phantom Pain per PS4

Metal Gear Solid V Phantom Pain, tiene fede al suo nome, infatti sarà un dolore fantasma, che tutti i fan della saga porteranno con sé per il resto delle loro carriere videoludiche. Aspettare e giocare TPP, è stato come l'aver trovato finalmente l'ultimo pezzo di un puzzle quasi del tutto completo, ma con quell'unico spazio vuoto tanto frustrante da vedere, una volta inserito però, nonostante combaci quasi perfettamente con tutto il resto, lascia decisamente insodisfatti, anzi ci porta quasi ad odiarlo, perché ha perso quello che lo rendeva speciale....risultando solo una copia sbadita di quello che ci aspettavamo e che ci era stato mostrato in passato. Questo è MGS V TPP, un pallido ricordo di quello che era il grande progetto che Kojima aveva in mente che è stato tagliato e dilaniato all'assurda lotta interna, che lo hanno visto protagonista. Nostante tutto però rimane un grandissimo gioco, grazie al gameplay perfetto, qualche personaggio davvero interessante che meritava più cura *coff* Quiet e Skull Face *coff*, ottima colonna sonora con qualche picco incredibile (Quiet's Theme) e un comparto tecnico mastodontico. Peccato che tutto questo per la maggior parte del tempo sia sprecato in missioni principali e opzionali troppo simili tra di loro. Un'altro difetto che salta all'occhio sono le ambientazioni, nonostante siano curatissime, non riescono mai a rivelarsi all'altezza di alcuni momenti del gioco, che meritavano senz'altro un ambientazione creata appositamente per loro, piuttosto che una parte ristretta della mappa...Ma alla fine la cosa che pesa di più in assoluto è la mancaza di un finale vero e proprio, un qualcosa che chiuda nel bene o nel male questa discutibile vicenda, e che ci permetesse anche se con il cuore infranto di andare avanti...invece non ci è stato permesso neanche questo. Insomma MGS V per me è stato questo un misto fra amore e odio, capolavoro e obbrobrio, esaltazione e disgusto.... Forse come tutti, mi aspettavo troppo, forse mi aspettavo davvero che Kojima con il suo ultimo capitolo ci regalasse l'Outer Heaven che noi tutti sognavamo, invece proprio come OH tutto questo sarà solo un utopia, un dolore fantasma che ci perseguirà, perché il nostro cervello ricorda ancora la sensazione e la gioia che si provava nel giocare un MG.