Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Su Raf95

Amo cinema e libri, ma i videogiochi sono una passione che mi accompagna fin da piccolo. Ho un sito a tema videogiochi, fateci un salto (trovate il link poco sotto la bio)

Raf95 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Raf95, aggiungilo agli amici adesso.

Raf95

ha scritto una recensione su Animal Crossing: New Horizons

Cover Animal Crossing: New Horizons per Nintendo Switch

Recensione - Animal Crossing: New Horizons - NSW

Animal Crossing: New Horizons è l'ultimo capitolo della nota serie Animal Crossing uscito in esclusiva Nintendo Switch il 20 marzo 2020. La trama non aggiunge particolari novità alla serie. Ad inizio gioco verremo portati su un isola, a cui in seguito dovremo dare un nome, dove ci sarà già una tenda ad aspettarci e un paio di vicini molto cordiali. Potremo anche scegliere tra alcuni tipi di isola, per i quali cambia la conformazione della mappa (in particolare del fiume, che renderà alcune zone inaccessibili nelle prime fasi di gioco).

Prima di trasferirci definitivamente sulla nostra isola, dovremo creare il nostro personaggio. In realtà, la scelta non sarà tanto ardua. All'inizio ci saranno davvero pochi elementi di personalizzazione tra cui scegliere (solo 4 tagli di capelli per ogni sesso) in quanto nuovi elementi si potranno acquistare e fabbricare nelle fasi successive del gioco.

Una volta completato l'editor, verremo accolti sull'isola da tre procioni: Tom Nook, il leader dell'isola e colui che si occupa delle comunicazioni, e Mirco e Marco, due impiegati gemelli che vi aiuteranno nella compra vendita degli strumenti. Già dai primi momenti di gioco vi viene spiegato che c'è un debito da ripagare (circa 50 mila stelline, una delle valute del gioco) per poter risarcire Tom della tenda. Vi viene consegnato inoltre il Nook Phone, uno smartphone con cui poter scattare foto, cambiare abbigliamento, controllare le attività Miglia di Nook ed altro ancora.

Le Miglia di Nook sono la seconda valuta del gioco. La differenza tra le due è che le Stelline potranno essere usate per acquistare oggetti (arredamenti per la casa o strumenti) e ripagare i debiti a Tom usando lo Stellomat (l'equivalente del Bancomat); le Miglia di Nook invece potranno essere collezionate svolgendo varie sfide (pescare un certo numero di pesci, raccogliere erbacce, catturare insetti ecc.) ed usate per comprare altri schermi (per costruire strumenti o arredamenti) o per visitare altre isole (su cui cercare nuovamente di svolgere le sfide).

Uno degli elementi più interessanti del gioco è l'editor della casa. Inizialmente avrete solo una piccola tenda, e man mano che ripagherete i debiti a Tom, otterrete una casa decisamente più spaziosa. In casa si possono sistemare gli arredamenti e aggiungere risorse al deposito (in quanto gli elementi che potrete portare con voi saranno limitati, quindi è utile avere la possibilità di conservarli in casa). Gli arredamenti possono essere sistemati anche fuori dalla casa, praticamente in qualsiasi punto dell'isola.

Quindi la raccolta di risorse è una delle attività principale da svolgere nel gioco. Mentre alcune risorse ricompariranno durante la giornata (come i pesci, che cambiano a seconda dell'ora del giorno e perfino del mese dell'anno) altre invece resteranno immutate una volta raccolte (come gli alberi o i fori, a meno che non vengano ripiantati). Raccogliendo abbastanza Miglia Nook, si potrà visitare una nuova isola temporanea (generata proceduralmente). Nonostante non ci sia un vero timer a limitare il vostro tempo sulla nuova isola, il vostro unico obiettivo qui sarà di raccogliere le risorse per poi tornare a casa e rivenderle.

Sulle altre isole, occasionalmente, si possono incontrare altri NPC da invitare sulla propria. Inoltre, man mano che avanzerete nel gioco, l'isola si popolerà di altri personaggi con cui interagire (come un simpatico cammello venditore di tappetti o il coniglio pasquale esclusivo dell'evento stagionale di Pasqua). Con il collegamento online si possono invitare amici sulla propria isola o visitare le loro.

Ci sono però un paio di cose che non funzionano nel gioco. La prima cosa sono gli strumenti fragili: in sostanza, tutti gli strumenti si rompono e di tanto in tanto andranno ricostruiti (con valuta in-game e risorse). Esistono anche strumenti più resistenti, ma comunque non indistruttibili.

Inoltre, come abbiamo già sottolineato, spesso bisognerà aspettare un tempo reale (che può essere anche un giorno) per riprendere a giocare in quanto bisognerà aspettare che si ricarichino le risorse o che venga costruito il nuovo edificio (che sia il negozio o che sia il museo). Questa meccanica ricorda molto i free-to-play su smartphone in cui vengono richieste microtransazioni per accelerare i tempi...ma Animal Crossing: New Horizons non è free-to-play, anzi è venduto a prezzo pieno e da un gioco venduto a prezzo pieno ci si aspetta tempi di attesa più ridotti.

Commento: Animal Crossing: New Horizons non è un gioco per tutti. In sostanza è un lungo sandbox con un accenno di trama tale da invogliare a giocare. Da un parte abbiamo infinite possibilità di gameplay, dall'altra lunghi tempi di attesa tra una partita e l'altra.

Non ci sono interventi da mostrare.