Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

redsquirrel87 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere redsquirrel87, aggiungilo agli amici adesso.

redsquirrel87
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per PS4

Finito e platinato qualche istante fa, dopo circa 101 ore di (pura goduria di) gioco. Dragon Quest XI era veramente il JRPG che stavamo aspettando da anni. Il gioco è fantastico sotto ogni punto di vista, da una trama spettacolare, non complessa eppure ricca di colpi di scena, di storie profonde, di momenti tristi e di lieto fine. I personaggi sono caratterizzati in maniera sublime e ci si riuscirà ad affezionare praticamente ad ognuno di essi grazie alle loro storie dedicate. La varietà di località da visitare, ognuna con le sue caratteristiche peculiari, la moltitudine di missioni secondarie mai troppo impegnative, l'ampia scelta di equipaggiamento e la possibilità di modificarlo/migliorarlo come più ci aggrada, la ricerca dei componenti, il casinò, i nemici che variano dai più banali e quelli più impegnativi, le prove di abilità, un post-game che definire "ampio" è qualcosa di restrittivo. Insomma questo gioco davvero non vi farà mancare nulla e appagherà a pieno la vostra passione di JRPG in ogni aspetto. Per me, che adoro questo genere, sicuramente il miglior acquisto che ho fatto quest'anno a mani basse proprio, alla faccia dei vari God of War, Spider-Man, RDR 2 e compagnia bella xd
Davvero un gioco che DEVE essere acquistato da tutti gli appassionati del genere, della saga o anche solo dei bei giochi sisi

P.s.: una citazione particolare alle sequenze sui titoli di coda che mostrano tutta la serie sin dal primo capitolo di Dragon Quest a questo, una vera chicca in omaggio ai fan della serie, sublime :sbav:

redsquirrel87

ha scritto una recensione su Steins;Gate Zero

Cover Steins;Gate Zero per PS Vita

Premessa: contiene spoiler.
Devo ammettere che quando annunciarono questo "sequel" un po' ero preoccupato, visto quanto considero un capolavoro Steins;Gate sapevo che sarebbe stata dura fare di meglio e temevo che avrebbero finito invece per sporcare la perfezione del primo capitolo. E invece... si, ci sono andati vicini xd Steins;Gate 0 innanzitutto non è un sequel vero e proprio, le vicende si svolgono tra il finale di Mayushii e il True Ending del primo gioco, precisamente prosegue da quando Okabe fallisce per la prima volta nel salvare Kurisu finendo per ucciderla lui stesso. La cosa del non voler proseguire il True Ending devo ammettere che l'ho trovata azzeccata, nonostante mi dispiacesse all'inizio non avere Kurisu nel gioco. Infatti così si è evitato di banalizzare magari la storia facendola ricarambolare dalla linea temporale dello Steins;Gate indietro inutilmente. Però la cosa che meno mi è piaciuta di questo gioco è la strutturazione: al contrario del primo, qui le storie sono "parallele" e finiscono spesso senza opzione di continuità. Nel senso mentre nel primo ti caricavi il savedata prima della scelta "finale" e scegliendo l'opzione opposta continuavi nella trama, qui invece dovrai rigiocare gran parte della storia dall'inizio, sovrascrivendo gran parte della trama e perfino i personaggi stessi (un esempio su tutti: in una linea temporale Kagari viene ritrovata com'è in realtà ma senza ricordi, in un'altra ha anche i ricordi, in un'altra ha acquisito le memorie di Kurisu, in un'altra ancora ha addirittura preso il posto di Yuki...) e questo veramente l'ho apprezzato poco. Ciò infatti toglie linearità alla trama e la trasforma in un minestrone di skip vari e caricamenti di savedata che ti portano da un punto all'altro e spezzano fortemente il ritmo della trama, non riuscendoti a coinvolgere come faceva invece egregiamente il primo. Certo, grazie a questa diramazione netta si possono godere di situazioni sicuramente apprezzabili e che difficilmente sarebbero state inseribili altrimenti, come ad esempio la linea temporale in cui Maho stringe amicizia con Moeka, dove viene mostrato per l'appunto un aspetto di Moeka che raramente si era visto finora. Ma per il resto reputo di più gli aspetti negativi che i positivi in una strutturazione del genere. Poi, per quanto riguarda la trama del gioco in sé, ho trovato diversi punti bassi: innanzitutto se non si è giocato Steins;Gate si avranno decine di concetti e scene totalmente oscuri. Viene infatti data per scontata un sacco di vecchia trama, i personaggi "vecchi" sono ripresentati con 2 righe che dicono poco e nulla e sopratutto tutti i finali lasciano con l'amaro in bocca, specialmente quello che dovrebbe essere il "true ending" di questo capitolo. Poi anche l'introduzione dei nuovi personaggi è solo abbozzata (a parte Maho ovviamente, su cui viene centrato anche troppo questo capitolo...), non si riesce ad apprezzarli in pieno per quanto poco partecipino alla storia e, assurdo ma vero, perfino "Amadeus" sembra essere sempre un contenuto di contorno, per quanto uno si illuda che sia il cardine della storia rimane invece sempre praticamente in disparte e alla fine ti lascia solo la delusione per quanto poco sia stato sfruttato.
Da dire pure che questo gioco mi ha lasciato una sensazione di brevità che assolutamente non c'era nel primo. Nonostante ci abbia messo 25 ore per ottenere il 100% dalla trama infatti, magari proprio per il ripetersi delle scene come spiegato sopra, alla fine mi ha lasciato una trama di insieme veramente "piccola" e che si è evoluta pochissimo. Certo, se pensiamo che tutta la storia è "inserita" all'interno dell'originale ci può anche stare che sia breve e non troppo articolata, però non so, mi sarei aspettato di più, soprattutto più approfondimenti sui personaggi nuovi (Maho esclusa ovviamente) e le situazioni che si stanno vivendo. Manca proprio quell'atmosfera che "sentivi" quando giocavi a Steins;Gate, quelle lunghe giornate nel laboratorio, le serate al PC a leggere 4chan, le camminate per Akihabara... qui hanno totalmente perso ogni coinvolgimento, sono quasi prive di valore.
Insomma, concludendo (che mi sto dilungando pure troppo xd), per me Steins;Gate 0 non si avvicina nemmeno lontanamente a quel capolavoro che era il primo, seppur comunque ha spunti interessanti e sicuramente è un lavoro di qualità se preso di per sé. Diciamo che va preso più che altro come "integrazione" del primo gioco, il quale sicuramente resta il fulcro unico di questa serie sisi

redsquirrel87

ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Finito e platinato nel pomeriggio, Spider-Man è stato davvero uno di quei giochi che ti diverti a giocare anche solo nel gameplay in sé. La varietà di mosse base, unite alla possibilità di incrementarle con costumi, abilità e gadget, fa sì che si possano creare ed usare decine di combo diverse che, se sperimentate, ti fanno superare i vari combattimenti con destrezza e senza pesantezza. Anche il dondolarsi in giro per la città è sicuramente una sensazione che raramente sperimenti in altri giochi xd Poi i dialoghi, le battute e le scenette divertenti (menzione speciale per quelle nelle metropolitane lol) fanno da contorno a uno stile pienamente congruente a quello storico che ha sempre accompagnato i progetti su Spider Man.
Per quanto riguarda gli aspetti negativi invece, sicuramente bisogna soffermarsi sulla trama: piatta come poche cose, per buona parte sembrerà semplicemente di assistere ad una puntata della serie TV xd Succede poco e nulla e tutto procede a mò di normale vita quotidiana di Spider Man. Verso la fine sicuramente si riprende un po', ma non ci sono quei colpi di scena che ti aspetteresti da un gioco del genere, senza contare che se si conosce un po' la storia del fumetto ovviamente si saprà quasi tutto a priori quindi anche quei pochi colpi di scena perdono completamente di mordente. Infine i boss, combattimenti sicuramente spettacolari e quasi "cinematografici", ma pressoché identici l'uno all'altro e scriptati da morire. Si sente però la mancanza di un "nemico" principale, e seppur il gioco "tocca" quasi tutti i nemici storici dell'uomo ragno lo fa sempre superficialmente e quasi in secondo piano, cosa che francamente ho digerito poco.
Quindi, riassumendo: gioco sicuramente spettacolare sotto il punto di vista di gameplay, varietà di mosse e combo e di varietà (e quantità assurda) di attività/collezionabili (ottimo anche il fatto che si sblocchino via via con la trama e non tutti assieme), però con una trama di fondo troppo calma e piatta e senza un villain "serio" e principale, e che quindi difficilmente riesce ad appassionarti come ti aspetteresti.

redsquirrel87

ha scritto una recensione su The Raven Remastered

Cover The Raven Remastered per PS4

Una avventura punta e clicca d'altri tempi, devo ammettere che mi ha coinvolto anche più di quanto immaginassi all'inizio. L'ho preso a suo tempo dalla 1x1 solo perché era un PO valido da Gamestop ma nell'attesa di qualche promo buona ho deciso di provarlo e oggi posso dire che è stata una bella botta di culo xd Il gioco ti coinvolge sin dall'inizio, con quella atmosfera da romanzo giallo e una semplicità di gameplay che non te lo rende mai troppo pesante, certo se magari non ci fossero caricamenti un po' troppo lunghi tra uno scenario e l'altro sarebbe meglio, ma vabbé, è pur sempre un gioco vecchiotto quindi non ci si poteva aspettare troppo su quel punto di vista. La storia ti prende e per risolvere i vari enigmi servirà non poco ragionamento e tanti tentativi. Purtroppo, come spesso accade per questo genere, più si va avanti e più il ripetere le solite cose non aiuta ad affrontare lunghe run senza che venga a noia. Ho trovato però molto azzeccato il fatto che nell'ultimo capitolo faccia rivivere la storia sotto il punto di vista di un altro protagonista, almeno si è spezzato un po' dalla monotonia dell'unico personaggio principale che si stava avendo fino ad allora e si è potuto scoprire cose "dietro le quinte" impensabili fino ad allora. Ammetto infine che non avevo capito chi fosse il Corvo fino al filmato finale lol
Concludendo diciamo che apparte un paio di spunti interessanti un po' banalizzati e persi qui e là lungo la trama e qualche caricamento di troppo, tutto sommato devo ammettere che il gioco m'è piaciuto e ne conserverò sicuramente un buon ricordo.

Non ci sono interventi da mostrare.