Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Reita.Roses condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Reita.Roses, aggiungilo agli amici adesso.

Reita.Roses

Qui qualcuno considera i giochi Ubisoft "videogiochi di serie B"... e va bene... allora, se questa è la "serie B", per me fa ampiamente il culo a buona parte della serie A, datemi più giochi di serie B così, vi prego.
Watch Dogs 2 è un gioiello grezzo. Ha svariati difetti, più o meno gravi, però è divertente, cioè, si vede che anche gli sviluppatori devono essersi divertiti un sacco a produrlo. Però ho notato che è opinione abbastanza comune che il gameplay sia più che buono, quindi non mi dilungherei su quello, ma sul criticatissimo reparto narrativo.
Allora, io lo capisco che mettere come protagonisti un gruppo di hacker attivisti, fondamentamente anarchici da centro sociale, possa non piacere a tutti. Ma ci sta. Non solo è coerente coi temi trattati dalla "saga", ma è pure ben contestualizzato nel gioco stesso. Marcus è comagni sono scritti bene, sono degli imbecilli, ma chiunque abbia mai messo piede in vita sua in un centro sociale, in un cicrcolo anarchico, sa che il clima interno è esattamente quello descritto nel gioco. Poi Watch Dogs 2 è pure ambientato nella Silicon Valley, il cluster informatico più grande e importante del mondo, è praticamente l'area, a livello mondiale, che è "più avanti" in tutto, quindi non deve stupire che sia pieno di hipster, geek, transessuali e quant'altro, è proprio per questo che la Silicon Valley è diventata ciò che è ora, in un circolo virtuoso che si autoalimenta. Mi sarò spiegato malissimo, comunque son cose che studiai per un esame universitario, per questo le so, null'altro. Però pure il fatto che i protagonisti hanno spesso comportamenti infantili, è contestualizzato nella trama, T-Bone li percula per questo, lo dice che i graffiti sono un mucchio di stronzate, ma perchè non ha ancora capito che effettivamente nell'era dei social, che è praticamente il tema principale della narrazione, la propaganda è tutto, sopratutto in una "Smart-City" come San Francisco. Chi preferisce la trama del primo Watch Dogs, che è la solita roba di vendetta trita e ritrita, tra l'altro pure scritta col culo, per me semplicemente non ha capito, o meglio, non si è minimamente sforzato di comprendere dove volesse andare a parare la trama di WD2. Ha visto il ragazzino come protagonista "ke merda hurr durr!1!!!1". Poi ovviamente il contesto può non piacere, ed è molto facile che non piaccia, ma quello è gusto, ciò non toglie l'effettiva buona qualità della trama di WD2, che ovviamente non è perfetta, non siamo davanti ad un RDR2, ma manco per scherzo, manco di striscio, ma comunque davanti a qualcosa di ampiamente dignitoso, cosa che la trama del primo WD non era, a parte T-Bone che è un personaggio stupendo.
Ma purte il gameplay che unisce stealth, puzzle, free roaming... cioè, se nel prossimo capitolo calcassero un pò più la mano proprio sul puzzle, rendendo l'hacking ancora più profondo, magari come in Deus Ex Human Revolution, costringendo a doverne usufruire anche solo per accedere ad un computer... per me saremo davanti ad una bomba vera.
Però nonkostante questa non sia una recensione, devo fare una critica molto seria a quello che è il peggior difetto del gioco, qualcosa di molto grave, che è la cosidetta dissonanza ludonarrativa, qui veramente eccessiva. Se in un Uncharted, posso starci anche, e infatti ci sto, in Watch Dogs che si pone in maniera decisamente più tendente a creare un mondo quanto più realistico possibile, ci sto meno. Il fatto che questi ragazzini possano compiere stragi e paiono non fottersene, uccide la bella narrativa che ho descritto poco fa. Chiariamoci, è possibile finire il gioco quasi senza uccidere nessuno, c'è solo un capitolo in cui è necessario uccidere, ed è perfettamente contestualizzato. Quello che fa incazzare, è che sarebbe bastato veramente pochissimo ad eliminare questo problema: armi ai tranquillanti. Bastava rendere tutte le armi dei ragazzi del Dedsec ai tranquillanti, oppure mi metti delle cutscene dove parlano delle stragi che fanno, perchè sennò, no, non funziona, è una problema alla base. Con Aiden Perce potevo starci che facesse stragi visto il tipo di personaggio, con loro no, a parte Wrench che è fuori di testa, ma Marcus no, non è il tipo, non è scritto per essere uno che ammazza la gente come se nulla fosse, anche perchè spesso si tratta di guardie e poliziotti e lui non è il tipo.
E questo è, un post lunghissimo per discutere un gioco che non si è cagato nessuno e che, secondo me, meritava decisamente di più; ammetto che l'ho iniziato aspettandomi una mezza schifezza, sono stato totalmente smentito, uno dei migliori giochi del 2016 per me.