Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Pac-Man Championship Edition 2 Plus - recensione

Pac-Man Championship Edition 2 era stato pubblicato su PC, Xbox One e PS4 in formato esclusivamente digitale nel 2016, riscontrando un discreto successo sulla scia degli ottimi prequel Pac-Man Championship Edition e Pac-Man Championship Edition DX. Adesso Bandai Namco ha realizzato un port potenziato per Nintendo Switch che prende il nome di Pac-Man Championship Edition 2 Plus.



Già con il primo episodio della serie Championship Edition, Bandai Namco era riuscita a rinfrescare e ringiovanire un gioco senza tempo come Pac-Man, classico arcade comparso nelle sale giochi dei primi anni '80 che ha intrattenuto intere generazioni con una miriade di sequel, port e spin-off su tutte piattaforme console e computer. Championship Edition 2 ha aggiunto un ulteriore elemento fluidificante e interessante alla formula che cambia non di poco il gameplay e il divertimento: contrariamente alla classica formula, adesso il nostro mitico Pac-Man non morirà toccando una sola volta i fantasmini. Può infatti toccarli fino a tre volte prima di farli arrabbiare e farli entrare temporaneamente in berserk mode, status in cui diventano più veloci, grossi e letali.



Lo scopo del gioco è molto semplice e come sempre divertente. Bisogna mangiare tutti i puntini presenti nel labirinto, evitando i fantasmini per avanzare al livello successivo. Diversamente dai capitoli classici, però, adesso non serve più mangiare tutti i punti presenti nello schermo, ma basterà raccoglierne una buona quantità, fino a riempire una barra, per far apparire un frutto al centro dello schermo.

Continua la lettura su www.eurogamer.it

22 febbraio 2018 alle 09:10