Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Scribblenauts Mega Pack – Recensione

Se conoscete la serie di Scribblenauts, oltre ad essere delle brave persone, saprete benissimo come questa abbia sempre avuto un'occhio di riguardo per l'utenza della grande N. Quando il primo capitolo sbarcò sul Nintendo DS si capì subito di essere di fronte a qualcosa di speciale, una formula mai vista prima capace di mettere in tavola le carte giuste per offrire al giocatore l'occasione di dare sfogo alle sue fantasie più remote. L'ecosistema messo in gioco dai ragazzi di 5th Cell ha saputo resistere alle pieghe del tempo, rinnovandosi tra un episodio ed il successivo senza mai stravolgere quello che è da sempre stato il suo marchio di fabbrica. Nel 2009, con Scribblenauts, siamo partiti in compagnia di un Maxwell capace di far comparire oggetti semplicemente scrivendo il loro nome all'interno del suo taccuino magico, successivamente in grado di rifinire le loro caratteristiche aggiungendogli aggettivi grazie alle novità introdotte l'anno seguente all'interno di Super Scribblenauts. Scribblenauts Unlimited rappresenta, a mio modesto parere, il picco creativo dell'intera serie, la quale nel 2012 ci offre finalmente un motore di gioco al limite della perfezione grazie al quale è addirittura possibile creare veri e propri collegamenti tra elementi differenti creati attraverso l'onnipresente matita e blocchetto di appunti. A chiudere il cerchio l'anno successivo ci ha pensato Scribblenauts Unmasked: A DC Comics Adventure, capitolo che non introduce nuove meccaniche ma sfrutta il potere scenico dei super eroi DC Comics per avvicinare una nuova fetta di utenza al brand.

Per proseguire il nostro racconto bisogna fare un balzo in avanti di ben cinque anni e giungere ai giorni nostri per citare Scribblenauts Showdown, l'ultima declinazione in salsa party game che poco ha convinto la stampa specializzata ed i fan più accaniti. Nonostante l'accoglienza relativamente fredda da parte del suo pubblico, quest'ultimo capitolo ha lasciato in eredità un nuovo sistema di generazione della parole -denominato girasole– grazie al quale queste potevano essere digitate in comodità anche attraverso l'utilizzo di un controller tradizionale. Se fino a questo momento la serie, che da sempre vanta un publisher del calibro di WB Games, si è sempre offerta in piattaforme dotate di tastiera, sistemi di puntamento o touch screen, adesso questa è in grado di raggiungere anche le console più recenti quali Switch, PS4 e Xbox One. Quale migliore occasione, dunque, se non quella di rispolverare i due capitoli canonici più recenti -Unlimited e Unmasked- ed offrirli all'interno di un gustosissimo pacchetto software? Eccoci dunque ad analizzare assieme Scribblenauts Mega Pack, recentemente approdato su Xbox One, PS4 e Nintendo Switch al prezzo bomba di soli €29,99. Oggi vi parlerò proprio della versione approdata nell'ammiraglia di Kyoto.

http://www.gamescore.it/wp-content/uploads/2018/09/Scribblenauts-Unmasked-2.jpg

Vai Robin, è il tuo momento!

Fino a questo momento mi rendo conto di aver dato forse troppo per scontato che chi mi stesse leggendo abbia bene in mente in cosa consista l'universo di Scribblenauts, ma siccome così potrebbe non essere urge un breve ripasso necessario a spiegare a coloro che si approcceranno per la prima volta al brand a cosa andranno incontro avviando il download dei soli 2Gb necessari ad immergersi interamente all'interno dello Scribblenauts Mega Pack. Prima di seguirmi, però, se volete godervelo in modalità portatile assicuratevi di avviare dalle impostazioni il supporto al touch screen poiché questo è stato inspiegabilmente disattivato di default.

Avviare Scribblenauts Unlimited è come tuffarsi all'interno di un universo romantico e ricco di colori. Attraverso una voce narrante perfettamente doppiata nella nostra lingua assisteremo ad un simpatico siparietto che ci introdurrà al pretesto narrativo necessario a giustificare il grande potere che verrà presto messo nelle mani di Maxwell e Lily, fratello e sorella protagonisti di questa grande avventura. Nonno Edgar e Nonna Giuly erano due grandi avventurieri, capaci di scoprire tesori in qualunque parte del mondo; tra questi un globo magico, capace di portare il possessore ovunque volesse, ed un taccuino in grado di materializzare dal nulla qualsiasi cosa venisse scritta al suo interno. Tali oggetti vennero regalati proprio ai due giovani fratelli, che presi da una ventata di curiosità iniziarono ad utilizzare i manufatti nei modi più disparati, finendo per accanirsi su un povero viandante, il quale per vendicarsi lanciò una maledizione in grado di trasformare Lily in pietra. Il nostro viaggio comincerà da qui, nei panni di Maxwell, alla ricerca di mille pretesti grazie ai quali compiere buone azioni e dimostrare di avere un animo buono e generoso, spezzando di conseguenza la maledizione.

http://www.gamescore.it/wp-content/uploads/2018/09/Scribblenauts-Unlimited-2.jpg

La mappa di selezione dei livelli… E' arrivato il momento di rimboccarsi le maniche!

Le possibilità offerte dall'utilizzo dei due manufatti sono infinite e, di fatto, il punto di forza di tutta la produzione è proprio la sua capacità di stimolare la fantasia del giocatore, che è letteralmente in grado di dare vita ad un numero impressionante di oggetti da sfruttare successivamente per risolvere le numerose quest primarie e secondarie necessarie a raccogliere gli starite, frammenti di stella capaci di diffondere felicità a chi li possiede. Nel nostro viaggio non saremo soli, ma incontreremo tantissimi personaggi in cerca di qualcuno che possa aiutarli a risolvere faccende sempre più complesse.

Il mondo di gioco è di fatto rappresentato da un grande open world all'interno del quale potremo muoverci in libertà grazie al potere del globo magico in nostro possesso. Nonostante i vari stage offrano diversi percorsi per raggiungere tutte le piattaforme che li compongono, non sarà raro sfruttare proprio il taccuino magico per far comparire oggetti grazie ai quali far muovere Maxwell più rapidamente. Il gioco ci offre addirittura uno zaino nel quale custodire gli elementi che riteniamo indispensabili, in questo caso un bel paio di ali per il giovane protagonista potrebbe essere comodo da avere sempre a portata di mano. Sebbene abbia apprezzato questa possibilità, ritengo che in questo modo si rischi di ricorrere troppo spesso agli stessi oggetti, ignorando involontariamente il vero spirito del gioco: creare situazioni sempre più stravaganti e diverse tra loro. C'è anche da ammettere anche che il titolo a volte è troppo permissivo ed offre molte situazioni simili tra loro e risolvibili attraverso soluzioni banali e scontate, stimolando la fantasia solo dei giocatori più smaliziati.

http://www.gamescore.it/wp-content/uploads/2018/09/Scribblenauts-Unlimited-3.jpg

Con un paio di ali è letteralmente possibile raggiungere qualsiasi luogo del mondo di gioco!

La versione di Scribblenauts Unlimited contenuta in questo Mega Pack porta con sé molti elementi che non erano presenti nella versione originale. Primi tra tutti due nuovi livelli, denominati “Terra della dolce iperbole” e “Led Zombelin”, attraverso i quali assistere a situazioni completamente inedite. In aggiunta, la modalità multiplayer (solo locale) è stata rivisitata per permettere a due compagni di gioco di generare oggetti in maniera completamente indipendente e contemporanea. Graditissima presenza anche un editor di oggetti grazie al quale, partendo da un vocabolo già presente nel vasto database di gioco e modificandone le proprietà peculiari, è possibile dare vita a nuovi elementi personalizzati sulle nostre esigenze e fantasie, che possono essere successivamente condivisi online con altri giocatori di tutto il mondo.

A tutte queste apprezzatissime novità si affiancano, solamente nella versione per Nintendo Switch, alcune mancanze che personalmente mi hanno lasciato abbastanza perplesso. Innanzitutto, per scelte progettuali è stata disabilitata la possibilità di sfruttare i comandi del touch screen della console qualora da questa vengano rimossi entrambi i JoyCon. Tale decisione l'ho trovata alquanto discutibile, poiché il titolo è completamente fruibile attraverso i soli controlli touch, e poter rimuovere le due “zavorre” laterali avrebbe sicuramente giovato al peso della console e alla possibilità di giocare in sessioni prolungate. In aggiunta, le versioni per le vecchie console della grande N (3DS e WiiU) possedevano tutta una serie di contenuti esclusivi a tema Nintendo che impreziosivano notevolmente il pacchetto complessivo e che in questa nuova iterazione si sono misteriosamente volatilizzate. Poter aprire il taccuino, digitare il nome di Yoshi, e veder comparire il simpatico dinosauro verde su schermo (con tanto di esclamazione doppiata) sarebbe stata un'emozione che i possessori di Switch avrebbero meritato. Tale “dimenticanza” è senza dubbio frutto della decisione di allineare tra loro le uscite su console partendo molto probabilmente dal codice originariamente pubblicato su piattaforme Mac e PC e rappresenta, per me, una grande occasione mancata per rendere la piccola ibrida della grande N il luogo ideale per godere di questo Mega Pack.

http://www.gamescore.it/wp-content/uploads/2018/09/Scribblenauts-Unlimited-1.jpg

Una scelta progettuale decisamente insolita!

A stimolare maggiormente la fantasia del giocatore ci pensa Scribblenauts Unmasked: A DC Comics Adventure che, oltre a basare il suo fascino sull'utilizzo di licenze ufficiali basate sull'universo dei super eroi DC comics, introduce un sistema di penalità che “punisce” coloro che tendono ad utilizzare troppo spesso gli stessi sostantivi o aggettivi. Purtroppo, però, a controbilanciare il tutto ci pensa un sistema di generazione casuale di compiti che, di fatto, riporta al livello di Unlimited la ripetitività di fondo della produzione. Anche nel caso di questo capitolo, affrontabile in maniera completamente indipendente dal precedente, gli sviluppatori hanno ben pensato di introdurre centinaia di nuovi personaggi, oggetti e costumi DC e due nuovi luoghi da esplorare come la “Torre dei Titani” e il “Penitenziario di Belle Reve“.

Proprio come avviene in moltissimi titoli di TT Games dedicati ai super eroi DC/Marvel, anche Unmasked riesce ad inserire questi personaggi epici, assieme ai loro gadget più o meno tecnologici, all'interno del mondo Scribblenauts mantenendo inalterato il loro fascino originale. Riproducendo in maniera pressoché maniacale location quali Gotham City, Atlantide o Metropolis (patria di Superman), ed offrendo al giocatore la possibilità di evocare oggetti simbolici dei suoi eroi preferiti -a patto di conoscerne il più possibile le caratteristiche e la storia- 5th Cell è riuscita a prendere tutto ciò di buono che era presente in Unlimited ed a creare un nuovo capitolo intelligente capace di andare ben oltre il semplice sfruttamento di licenze.

http://www.gamescore.it/wp-content/uploads/2018/09/Scribblenauts-Unmasked-1.jpg

Anche nelle situazioni più concitate il frame rate riesce a mantenersi costante.

Tirando le somme, dunque, Scribblenauts Mega Pack racchiude dentro di sé il meglio della serie senza dover ricorrere ad una raccolta, come avvenne in occasione del capitolo iOS uscito nel 2011, ma prendendo in blocco i due capitoli più completi ed arricchendoli con nuovi contenuti capaci di rendere il pacchetto risultante fruibile su tutte le piattaforme. Considerando la mancanza di quei contenuti a tema Nintendo che resero Unlimited speciale su WiiU e 3DS, sono forse proprio gli utenti Switch quelli che ne escono più penalizzati, godendo di una versione che rispetto alle “concorrenti” di diverso offre solamente il fattore portabilità, comunque non trascurabile vista la natura del gioco che si presta benissimo a brevi sessioni mordi e fuggi. Se vi piacciono i titoli scanzonati e capaci di stimolare la vostra immaginazione, con Scribblenauts Mega Pack troverete un prodotto capace di soddisfare ogni vostra più remota curiosità.

https://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=gamescore0f-21&l=alb&o=29&a=B0794MCJQN

https://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=gamescore0f-21&l=alb&o=29&a=B00891BO34

https://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=gamescore0f-21&l=alb&o=29&a=B004H0MVS8

https://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=gamescore0f-21&l=alb&o=29&a=B00472O0PS

https://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=gamescore0f-21&l=alb&o=29&a=B00891BOS4

Acquista su Amazon.it





jQuery(document).ready(function() {

var CONSTANTS = {
productMinWidth : 185,
productMargin : 20
};

var $adUnits = jQuery('.aalb-pc-ad-unit');
$adUnits.each(function() {
var $adUnit = jQuery(this),
$wrapper = $adUnit.find('.aalb-pc-wrapper'),
$productContainer = $adUnit.find('.aalb-pc-product-container-articles'),
$btnNext = $adUnit.find('.aalb-pc-btn-next'),
$btnPrev = $adUnit.find('.aalb-pc-btn-prev'),
$productList = $productContainer.find('.aalb-pc-product-list'),
$products = $productList.find('.aalb-pc-product'),
productCount = $products.length;

if (!productCount) {
return true;
}

var rows = $adUnit.find('input').length && parseInt($adUnit.find('input').val(), 10);
var columns = $adUnit.find('input').length && parseInt($adUnit.find('input').val(), 10);

if( columns ) {
var productContainerMinWidth = columns * (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin) + 'px';
$adUnit.css( 'min-width', productContainerMinWidth );
$productContainer.css( 'min-width', productContainerMinWidth );
$products.filter( ':nth-child(' + columns + 'n + 1)' ).css( 'clear', 'both' );
}

if (rows && columns) {
var cutOffIndex = (rows * columns) - 1;
$products.filter(':gt(' + cutOffIndex + ')').remove();
}

function updateLayout() {
var wrapperWidth = $wrapper.width();
var possibleColumns = columns || parseInt( wrapperWidth / (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin), 10 );
var actualColumns = columns || possibleColumns < productCount ? possibleColumns : productCount;

/**
* The actual columns can be zero when the wraperwidth is less than sum of CONSTANTS.productMinWidth and
* CONSTANTS.productMargin.The parseInt will use floor function and converts any value less than 1 to
* zero.Therefore making actual columns 1 .
**/
if( actualColumns == 0 ) {
actualColumns = 1;
}

var productWidth = parseInt( wrapperWidth / actualColumns, 10 ) - CONSTANTS.productMargin;

$products.css( 'width', productWidth + 'px' );

/**
* Removing the Carousel navigation button when the number of products selected by admin is less
* than the actual columns (the number of products) can be shown on screen
**/
if( productCount > actualColumns ) {
$btnNext.css( 'visibility', 'visible' ).removeClass( 'disabled' ).unbind( 'click' );
$btnPrev.css( 'visibility', 'visible' ).removeClass( 'disabled' ).unbind( 'click' );
}
$productContainer.jCarouselLite( {
btnNext : '#' + $adUnit.attr( 'id' ) + ' .aalb-pc-btn-next',
btnPrev : '#' + $adUnit.attr( 'id' ) + ' .aalb-pc-btn-prev',
visible : actualColumns,
auto: 5000,
speed: 1500,
circular: true
} );

}

updateLayout();
//jQuery(window).resize(updateLayout);
});
});

/*!
* jCarouselLite - v1.1 - 2014-09-28
* http://www.gmarwaha.com/jquery/jcarousel …
* Copyright (c) 2014 Ganeshji Marwaha
* Licensed MIT (https://github.com/ganeshmax/jcarousellite/blob/master/LICENSE)
*/

!function(a){a.jCarouselLite={version:"1.1"},a.fn.jCarouselLite=function(b){return b=a.extend({},a.fn.jCarouselLite.options,b||{}),this.each(function(){function c(a){return n||(clearTimeout(A),z=a,b.beforeStart&&b.beforeStart.call(this,i()),b.circular?j(a):k(a),m({start:function(){n=!0},done:function(){b.afterEnd&&b.afterEnd.call(this,i()),b.auto&&h(),n=!1}}),b.circular||l()),!1}function d(){if(n=!1,o=b.vertical?"top":"left",p=b.vertical?"height":"width",q=B.find(">ul"),r=q.find(">li"),x=r.size(),w=x0?z-b.scroll:z+b.scroll)}),b.auto&&h()}function h(){A=setTimeout(function(){c(z+b.scroll)},b.auto)}function i(){return s.slice(z).slice(0,w)}function j(a){var c;a=y-w+1&&(c=a-x-b.scroll,q.css(o,-(c*t)+"px"),z=c+b.scroll)}function k(a){0>a?z=0:a>y-w&&(z=y-w)}function l(){a(b.btnPrev+","+b.btnNext).removeClass("disabled"),a(z-b.scrolly-w&&b.btnNext||[]).addClass("disabled")}function m(c){n=!0,q.animate("left"==o?{left:-(z*t)}:{top:-(z*t)},a.extend({duration:b.speed,easing:b.easing},c))}var n,o,p,q,r,s,t,u,v,w,x,y,z,A,B=a(this);d(),e(),f(),g()})},a.fn.jCarouselLite.options={btnPrev:null,btnNext:null,btnGo:null,mouseWheel:!1,auto:null,speed:200,easing:null,vertical:!1,circular:!0,visible:3,start:0,scroll:1,beforeStart:null,afterEnd:null}}(jQuery);

L'articolo Scribblenauts Mega Pack – Recensione proviene da GameScore.

Continua la lettura su www.gamescore.it

GameScore 25 settembre alle 11:10

Scrivi un tuo commento