Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

E3 2019: Ghost Recon Breakpoint - prova

Chi ha esplorato la giungla equatoriale di Wildlands conosce bene la sensazione di onnipotenza che si provava durante l'assalto alla roccaforte nemica, un valzer di proiettili sparati dall'ombra per liberare l'avamposto in un battito di ciglia, scherzando l'esercito privato del cartello e trasformandosi rapidamente nell'unico predatore alfa della regione.



Ecco: immaginate di trovarvi in una situazione diametralmente opposta, di muovervi nel cuore di un mondo completamente ostile, una regione in cui non solo non avete "amici" tra le file dei civili, ma siete costantemente braccati da avversari organizzati, silenziosi e versati nell'arte della caccia al Ghost, quasi fosse lo sport nazionale.



Questo è Ghost Recon Breakpoint: una guerriglia più che un'operazione militare, un'intifada nella quale la squadra rappresenta l'ultimo anello della catena alimentare, un rovesciamento completo dei rapporti di forza in cui Jon Bernthal, che molti di voi ricorderanno come lo Shane delle prime due stagioni di Walking Dead o il letale Frank Castle della serie The Punisher, non si farà alcuno scrupolo ad umiliarci più volte, facendoci sentire impotenti e abbandonati.



Leggi altro...

Continua la lettura su www.eurogamer.it

mercoledì alle 16:00

Piace a 1 persona