Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Tour de France 2020 – Recensione

Gli appassionati di ciclismo stanno vivendo una stagione estiva molto complicata: la recente pandemia ha infatti obbligato gli organizzatori delle gare più importati a rinviarle o addirittura annullarle: a saziare la nostra fame di biciclette ci hanno pensato i ragazzi di Cyanide, con il loro Tour de France 2020.



Le domeniche di agosto



L'inizio della centosettesima edizione della Grande Boucle, altro nome dato al mitico Tour de France, è stato spostato al prossimo 29 agosto e, come da tradizione, metterà di fronte i migliori ciclisti del mondo in una serie di ventuno durissime tappe per un totale di quasi quattromila chilometri di salite, discese e volate. La tradizione è anche ciò che lega Cyanide Studio al giro francese, dato che dal 2011 si occupa di realizzare il videogioco ufficiale dell'evento per portare su console tutte le emozioni del ciclismo.



Tour de France 2020 è stato presentato in pompa magna, annunciando grandi novità per la serie e promettendo di offrire ai giocatori la miglior esperienza di sempre: riuscire a modificare drasticamente un prodotto a cadenza annuale, come ci dimostrano i ben più venduti simulatori calcistici FIFA e Pro Evolution Soccer, non è impresa da poco. La scelta del team è stata quella d'inserire nuove funzioni e una nuova tappa, per scrollarsi di dosso l'etichetta di prodotto incapace di migliorarsi, critica già mossa al suo predecessore.



Tour de France 2020 riparte però proprio dal passato, prendendo in prestito il menu iniziale dal capitolo del 2019: a eccezione di un breve filmato introduttivo, i ciclisti virtuali si sentiranno a casa tra le ormai ben note opzioni. Oltre a un breve tutorial sarà possibile giocare in modalità Pro Leader, Pro Tour e affrontare varie sfide di difficoltà crescente. Torna anche la possibilità di partecipare a sfide online contro altri giocatori, così come l'apprezzato My Tour per dare vita a una competizione personalizzata e l'editor per apportare ritocchi ai numerosi team e ciclisti su licenza del gioco.



https://www.playstationbit.com/wp-content/uploads/2020/06/tour-de-france-2020-2-600x337.jpg



Come Peter Sagan



Le modalità principali di Tour de France 2020, per chi fosse alle prime armi, sono Pro Tour e Pro Leader. Nella prima saremo chiamati a scegliere una delle squadre disponibili, affrontando il lungo e tortuoso Tour de France oppure uno degli altri percorsi a nostra scelta. Oltre alla competizione da cui il gioco prende il nome, infatti, sarà possibile cimentarsi nella Parigi-Nizza, nel giro del Delfinato, nella Parigi-Roubaix e come novità del 2020 anche nella Liegi-Bastogne-Liegi. Questa corsa, tra le più antiche al mondo, si svolge nella regione della Vallonia in Belgio e metterà a dura prova anche i giocatori più abili con le numerose salite delle Ardenne.



La Decana, come viene anche chiamata la gara, è sicuramente una grande aggiunta al già ricco parco di eventi di Tour de France 2020, nonostante la formula adottata per le competizioni sia uguale a quella vista nei precedenti capitoli. Uguale al passato anche la modalità Pro Leader, che sarà strutturata esattamente come il Pro Tour ma consentirà ai giocatori di creare un proprio alter ego che dovrà partire dal basso per acquisire esperienza, migliorare le proprie abilità e arrivare a vincere le gare più prestigiose in una vera e propria carriera.



Le novità si contano davvero sulla punta delle dita, considerato che la maggior parte delle modalità, così come l'editor del proprio avatar, sono sostanzialmente copiati e incollati dal capitolo precedente. Le sfide e la modalità online sono riproposte senza grandi innovazioni, ma a portare una ventata di freschezza in un titolo che si è modificato solo nelle licenze ci pensa una nuova tipologia di gara, la prova a cronometro.



Continua la lettura su www.playstationbit.com

29 giugno alle 17:10

Condiviso da popcornking e un altro.Piace a 4 persone