Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

sephyroth89 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere sephyroth89, aggiungilo agli amici adesso.

sephyroth89

ha scritto una recensione su Resident Evil 3

Cover Resident Evil 3 per PC

Volevi la STARS? Te la do io la STARS!

Dopo aver letto le prime recensioni siamo rimasti praticamente tutti scottati dal fatto che Resident Evil 3 non avesse lo stesso carisma dell'originale con tanto di zone tagliate e una durata irrisoria, beh... alla fine l'ho preso comunque e ne sono rimasto più che soddisfatto.

-- OCCHIO AGLI SPOILER --

La trama principale resta sostanzialmente sempre la stessa: Jill, braccata dall'enorme Nemesis, deve trovare un modo per scappare da Raccoon City, in questo incubo Carlos, membro della U.B.C.S., sarà sempre pronto a darle una mano e, se necessario, salvarle la vita.

Ciancio alle bande, lo so cosa volete leggere:
- Si, l'intera area della torre dell'orologio non c'è;
- le tarantole non sono presenti ma sono state sostituite da degli insetti presenti in una singola, minuscola area;
- il parco è stato completamente tagliato, così come il cimitero e di conseguenza nessuna battaglia contro il Grave Digger;
- Nemesis insegue Jill esclusivamente all'inizio del gioco (per una sola volta), dopodiché vi saranno solo sequenze scriptate dove bisognerà scappare dal mostro;
- eliminata la seconda trasformazione di Nemesis con i tentacoli a favore di... boh... quella cosa...;
- non c'è alcun enigma. L'unico presente è all'inizio del gioco e di fianco c'è il foglio con la soluzione;
- è stato totalmente eliminato il nastro per salvare, in tutte le difficoltà, esclusa "Inferno", oltre alle macchine da scrivere (infinite) c'è l'auto salvataggio;
- sono state eliminate le scelte multiple durante alcuni punti della storia.
- nonostante tutto mi ha divertito un casino.

Ebbene si, alla fine, nonostante le varie mancanze e la totale diversificazione dal capitolo originale Resident Evil 3 mi è piaciuto. Graficamente è mostruoso, la città crollata nel caos è stupenda, le varie aree sono realizzate in modo eccelso ma bisogna ammettere che si preme troppo l'acceleratore e non si riesce ad apprezzare bene nessuna area di gioco, dato che sono tutte brevissime.

Per quanto riguarda la durata, ho finito la prima run in difficoltà "Standard" in poco meno di 5 ore (i filmati non vengono conteggiati dal timer) mentre la seconda run in estremo, raccogliendo tutti i collezionabili in 2 ore e 46. Va detto che sono stati abbastanza furbi e hanno messo le difficoltà più alte sbloccabili esclusivamente finendo il gioco nella difficoltà precedente quindi, giocando Estrema sblocchi Incubo e finendo quest'ultima si sblocca Inferno, in questo modo hanno aumentato esponenzialmente la rigiocabilità, dato che aumentando la difficoltà cambia anche il numero, la resistenza e la disposizione degli zombi. È stata inoltre eliminata la modalità "Mercenari" sostituita da un semplice negozio che vende alcuni interessanti bonus come armi infinite, borselli e delle simpatiche monete che aiuteranno la vostra avventura (c'è quella che cura nel tempo, quella che aumenta la difesa e quella dell'attacco).
Vorrei puntualizzare una cosa: sono un grandissimo amante del gioco originale e vedendo le molte lamentele sulla durata mi chiedo perchè? Ok, il gioco dura uno sputo ma l'originale non era uguale? Dov'erano gli enigmi nell'originale e dov'era Nemesis se non in zone prestabilite (addirittura potevi scegliere dove farlo apparire in base a come ti muovevi)?

La grande pecca del titolo è purtroppo Nemesis. È lui il vero protagonista e lo vediamo veramente poco, anche se quelle due volte che arriva sembra veramente inarrestabile. Nell'originale potevamo atterrarlo e viaggiare in libertà, qui, proprio come Mr.X dopo un breve periodo si rialza e continuerà a darci la caccia, anche se, ripeto, ci inseguirà per davvero una sola volta. È stato sacrificato tutto in nome della spettacolarità e delle sequenze filmate e anche le boss fight ad esclusione della prima, sono abbastanza anonime.

In ogni caso, pad alla mano, il titolo si fa valere ed è veramente divertente, soprattutto nelle difficoltà più alte inoltre troviamo tantissimi punti in comune con l'originale e tante strizzate d'occhio che solo i più attenti noteranno (come il gioco della campana disegnato a terra). Badate bene, questa non è una conversione 1:1 dell'originale ma un titolo del tutto nuovo e rifatto da zero, una totale rivisitazione dell'iconico, ma mediocre, rispetto al capitolo precedente, Resident Evil 3.

7.5

Voto assegnato da sephyroth89
Media utenti: 7.7

sephyroth89

ha scritto una recensione su DOOM Eternal

Cover DOOM Eternal per PC

Squarcia e Lacera

È vero spesso la parola "capolavoro" è usata a sproposito ma con DOOM Eternal è tutta un'altra storia.

- Occhio potrebbe scappare qualche spoiler involontario -

Il nuovo titolo di idSoftware eccelle sotto tutti gli aspetti e questa volta abbiamo anche un filo di trama che porta avanti il tutto, non sarà infatti un semplice genocidio dei diversamente viventi lo Slayer questa volta segue una rotta ben precisa che ci porterà ad affrontare anche il suo passato. Tutto all'interno di DOOM Eternal è costruito per accrescere la fama dello Slayer, tutti lo temono, la sua leggendaria violenza è scritta nei libri di storia e la sua vendetta è implacabile.

Sotto l'aspetto del gameplay fa scuola a tutti gli shooter del momento, non c'è nessun titolo che riesce a tenergli testa. Tutto ciò che c'era di buono in DOOM (2016) è stato preso ed elevato alla massima potenza, la frenesia, la violenza, il sangue, gli smembramenti e le infinite orde di demoni che assaliranno il Distruttore. È vero, le fasi platform spezzano parecchio il ritmo dell'avventura ma fortunatamente le più noiose si trovano esclusivamente nei primi tre livelli (proprio quelli provati da tutti gli utenti prima dell'uscita) il resto è un sublime inno alla violenza più sfrenata tra uccisioni epiche e smembramenti con la nostra lama. Questa volta le munizioni scarseggeranno all'interno degli ambienti, questo perchè è stato creato un nuovo sistema di recupero:
- la motosega (che ha 1 singola barra di ricarica automatica) permette di uccidere sempre i nemici più piccoli e recuperare munizioni, mentre trovando il carburante e aumentando le cariche sarà possibile uccidere anche i nemici più grossi (non tutti a quanto pare);
- il lanciafiamme permette di ottenere armatura;
- con l'uccisione epica, invece, si otterrà salute.
Questo sistema, combinato con l'inserimento dei punti deboli su ogni nemico di grandi dimensioni, permette di ottenere un gameplay sempre vario e frenetico dove non sarà possibile utilizzare una singola arma (nel capitolo 2016 si andava benissimo avanti con il solo fucile) ma sarà necessario utilizzare tutte le 10 armi presenti comprese le granate da spalla, che variano tra quelle a frammentazione e congelati che permettono di tenere bloccato qualsiasi nemico per qualche secondo.
I demoni presenti nelle varie aree sono sostanzialmente più numerosi rispetto al capitolo precedente e molto più aggressivi, questo è dovuto al fatto che i nemici "leggendari" sono ormai divenuti comuni mantenendo comunque intatta la loro forza. Affrontare continuamente i DOOM Hunter o i Razziatori è sempre una sfida in qualsiasi difficoltà, così come i Baroni Infernali, Cyberdemoni, Mancubus e tutte le creature sputate fuori dall'inferno.

Per quanto riguarda la colonna sonora sono invece rimasto scottato. È esagerata come al solito, potente, e accompagna perfettamente il massacro con del sano metallo ma l'inserimento di alcune tracce facenti parte del capitolo precedente (BFG Division e At Doom's Gate su tutte) per quanto abbiamo riscosso un successo senza pari mi ha un po' fato storcere il naso. È ovviamente un dettaglio personale e le nuove tracce sono da orgasmo, soprattutto nelle fasi finali di gioco dove scorre sangue e metallo senza sosta. Negli ultimi due livelli di gioco ci ritroveremo sommersi dai demoni fino a raggiungere una battaglia finale da far sembrare quella del capitolo precedente quasi ridicola.

Graficamente riesce a toccare punti inarrivabili. Su PC ho impostato tutto a settaggi Ultra-Incubo e il gioco vola; non ha mai un calo di FPS, mai un freeze, mai un accenno di cedimento è tutto iperveloce e dettagliato oltre ogni limite con un'ottimizzazione da far impallidire chiunque. Gli ultimi livelli lasciano a bocca aperta, entreremo in aree con strutture immense (anche la base dello Slayer è enorme) e con una qualità di dettagli impressionanti.
Gli stessi dettagli ricadono sui demoni che questa volta ad ogni colpo ricevuto perderanno pezzi di carne lasciando le interiora scoperte e questo accade per ogni singolo nemico che incontreremo senza alcuna eccezione.

Insomma, se vogliamo essere pignoli, l'unico difetto di DOOM Eternal sono le poche sezioni platform (poi per tutto il resto del gioco ci saranno solo veloci scalate sui muri), sangue e metallo scorrono a fiumi e la violenza del Grande Slayer è senza pari. Se siete amanti degli shooter frenetici dove bisogna spegnere il cervello e far partire l'ignoranza DOOM Eternal è il gioco che state cercando e che probabilmente non verrà raggiunto da nessun altro shooter (occhio, non basta andare a testa bassa per vincere). Un consiglio? Leggete tutti i documenti "Storia delle Sentinelle" e ascoltate tutti i messaggi audio della dottoressa, ne vale la pena

I demoni prima o poi finiranno, DOOM è eterno!

9

Voto assegnato da sephyroth89
Media utenti: 9.5 · Recensioni della critica: 9.2

sephyroth89

ha scritto una recensione su Resident Evil 7 biohazard

Cover Resident Evil 7 biohazard per PS4

Nel bene o nel male la saga di Resident Evil negli anni è sempre riuscita a far parlare di sé e, dopo gli ultimi capitoli un po’ fiacchi (escludendo i due Revelations), eccoci di nuovo in una villa, esattamente come il primo titolo, anche se le cose sono leggermente cambiate.

http://www.playstationbit.com/primo-pian …

9

Voto assegnato da sephyroth89
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 8.9

sephyroth89

ha scritto una recensione su Anima: Gate of Memories

Cover Anima: Gate of Memories per PS4

Anima Project Sudio, i creatori di libri, giochi da tavolo, trading cards e miniature, abbandonano questo terreno entrando così nel mondo dei videogames, portando alla luce l’indie game Anima: Gate of Memories, un Action RPG fantasy sviluppato da sole tre persone e con un budget davvero infimo. Prima finanziato su Kickstarter, poi approvato su Steam Greenlight, arriva ora anche in versione PS4 ed è un prodotto che vale davvero la pena acquistare, soprattutto se appassionati di generi come Devil May Cry...
http://www.playstationbit.com/primo-pian …

7

Voto assegnato da sephyroth89
Media utenti: 7 · Recensioni della critica: 6.5

Non ci sono interventi da mostrare.