Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Severino Cicerchia condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Severino Cicerchia, aggiungilo agli amici adesso.

Severino Cicerchia

ha scritto una recensione su Dishonored 2

Cover Dishonored 2 per Xbox One

A me, me piace

Mantiene la formula vincente dell'approccio multiplo, caratteristica del primo capitolo: è veramente impressionante la quantità di alternative disponibili.
Aggiunge la possibilità di scegliere il protagonista, il protettore reale Corvo o la principessa Emily, appena detronizzata da du' buzziconi.
I poteri, se potenziati a dovere, sono veramente divertenti da usare (in qualsiasi situazione) e molto appaganti, che abbiate un approccio "a cazzo di cane" o più stealth, che prediligo maggiormente anche se ho fatto 47 indiVIDUAZIONI a villa meccania MANNAGgia la puttana.

9

Voto assegnato da Severino Cicerchia
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.9

Severino Cicerchia

ha scritto una recensione su Inside

Cover Inside per Xbox One

Finito e millato in 7 ore.
Non longevo nè difficile, ma ben fatto e struggente dal punto di vista della trama che ci viene spiegata solamente attraverso le azioni su schermo e senza alcun dialogo. A mio parere piú divertente del talvolta monotono Limbo, è possibile finirlo tutto d'un fiato grazie alla fluidità degli enigmi e alla linearità generale.

8

Voto assegnato da Severino Cicerchia
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 8.9

Severino Cicerchia
Cover Gears of War: Ultimate Edition per Xbox One

Il motivo principale che mi spinge all'acquisto del gioco è rispolverare la serie che avevo giocato in maniera incompleta la scorsa gen, incentivato dagli altri capitoli della saga in regalo grazie all'aggiornamento software di novembre. Ed eccolo qui, uno dei capisaldi del genere TPS che apporta non soltanto migliorie tecniche deliziose per l'epoca (2006) , ma anche un gameplay innovativo che fa delle coperture il suo asso nella manica. E vi basta guardare quanti sviluppatori lo hanno preso come esempio per appurare che Gears of War ha scavato un bel solco nell'Olimpo dei videogiochi. Forse non proprio uno dei migliori plot ci accompagna durante il gioco, basato su comandi impartiti alla squadra Delta e alle loro successive disavventure ed eroiche gesta, ma questo genere di gioco non necessita di una trama strappalacrime. Il ritmo di gioco è ben bilanciato, brevi fasi esplorative intercorrono tra le numerose sparatorie, le ambientazioni hanno una possibilità di scelta piuttosto "farlocca" in quanto <<tutte le strade portano a Roma>>, e se non fosse per le medagliette collezionabili e le munizioni in scatola si cadrebbe nella linearità assoluta. Detto questo, il gameplay si rivela molto divertente e raramente ripetitivo, ogni nemico si comporta in maniera diversa, chi non si fa scrupoli e assalta la nostra posizione con uno shotgun, chi tanka con un lanciarazzi o chi si rintana dietro un muretto sporgendosi saltuariamente. L'arsenale di armi non è molto vasto ma il feeling con esse è soddisfacente, l'arma che balza subito all'occhio è il lancer, fucile d'assalto sopra e motosega sotto (quest'ultima non facile da usare come sembra). Un deficit notevole dopo poco è l'impacciatezza di Fenix relativo alle coperture, per esempio per scavalcare bisogna prima accovacciarsi e poi saltare oltre. Parlando di questa Ultimate Edition, The Coalition ha realizzato un miglioramento tecnico sotto ogni aspetto, nonostante non abbia ancora capito i 30 fps in singolo e i 60 in multiplayer. Globalmente questa edizione da linfa nuova al capitolo di partenza di una delle migliori saghe targate Microsoft ed Epic Games.

8.5

Voto assegnato da Severino Cicerchia
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.2

Severino Cicerchia
Cover Wolfenstein: The New Order per Xbox One

The new order non è di certo l'fps che ridefinisce i canoni del genere, ne estrae alcune delle caratteristiche peculiari e le unisce in un tutt'uno, in un capolavoro di shooter in prima persona. La frenesia delle fasi di gioco viene interrotta nei momenti giusti da cutscene di buonissima fattura, grazie anche ad un ottimo doppiaggio italiano.
A difficoltà normale il gioco scorre fluidamente nonostante la tenacia dell'armata nazista in alcune sezioni, l'arsenale di armi disponibili non è proprio cosí vasto e originale: pistola, mitragliatrice, shotgun, cecchino, coltello, granata e Laserkraftwerk ma (quasi) tutte sono potenziabili e usabili "akimbo". Storyline di grande spessore che riesce a congregare la tristezza e la violenza della guerra a piccoli piaceri della vita quotidiana, e, soprattutto, raccontata bene anche grazie alle pagine di storia che snocciolano l'ascesa dei " rosso-crociati"(e che croce). Dal punto di vista tecnico il motore grafico fa la sua porca figura e soprattutto raramente si schioda dai 60 frame al secondo. Non male anche il sonoro, pur essendo bilanciato male tra gli effetti sonori e i dialoghi. Ultima ma non meno importante la IA non proprio smagliante dei nemici, notabile maggiormente quando si vuole procedere in maniera furtiva.

9

Voto assegnato da Severino Cicerchia
Media utenti: 8.6 · Recensioni della critica: 8.2

Non ci sono interventi da mostrare.