Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

YoNAh condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere YoNAh, aggiungilo agli amici adesso.

YoNAh

ha scritto una recensione su Ys Origin

Cover Ys Origin per Nintendo Switch

“Arrivederci mia giovane Tovah, arrivederci mia giovane YS [...]”

Sono giunto poco fa ai titoli di coda, concludendo così un’esperienza che mai mi sarei potuto immaginare. Parliamo di un titolo che è sulla piazza ormai da parecchio tempo, soprattutto su PC grazie a Steam. La mia più grande paura di acquistarlo è sempre stato riguardante la lingua italiana mancante, ma ad oggi giocandolo capisco benissimo che i primi capitoli non necessitano di chissà cosa, anzi, si potrebbero pure giocare nella loro lingua d’origine. Detto ciò, finalmente arriva la localizzazione. Finalmente arriva la versione Switch e per di più anche fisica. Direi che l’occasione è assolutamente da cogliere a questo punto, no? E per chi magari vuole risparmiare e non ha interesse nell’averlo nella propria collezione, grazie ai saldi sull’eShop spesso con una manciata di euro lo si porta a casa.

Falcom è a tutti gli effetti una di quelle software house che bisogna assolutamente tener d’occhio, citando anche la lodevole serie di Trails per fare un esempio. Il franchise di YS potrebbe diventare seriamente una delle mie serie preferite riguardante il genere action-RPG. Tecnicamente Origins rimane un bel prodotto, stile a pacchi che per nulla toglie ad altri esponenti del genere. Ogni capitolo è a sé, ci sono alcuni personaggi memorabili ma non c’è alcun problema se uno vuole partire da un capitolo rispetto ad un altro. La trama è semplice, nulla di che, ma è la caratterizzazione dei personaggi che ne fa da padrone. Ognuno di loro, nel loro piccolo, lo si porterà con sé nel cuore anche per un piccolo gesto o meno.

Ma poi cos’è quella cosa che ti può far innamorare di questo franchise? Senza ombra di dubbio, almeno per il sottoscritto, è il gameplay; semplice, intuitivo e mai così banale. Ogni avversario avrà dei malus e starà a noi, in base a ciò che andremo a sbloccare nel corso dell’avventura, scoprire quale sarà l’arma vincente per abbatterli. Una bellissima menzione va anche fatta ai boss, mai scontati e banali. Davvero ben realizzati sia sotto il profilo del characters design che a livello di pattern di attacco. Insomma, sicuramente non sarà il capitolo migliore della serie ma sicuramente si fa amare per quel che è.

Non ci sono interventi da mostrare 😔