Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Immagine di sfondo Premi sull'immagine e trascinala per spostarla

Su l'Angolo dello Sfogo

L'angolo dello sfogo serve a te, che hai superato la tua soglia di sopportazione dentro e fuori il mondo dei videogiochi, dal troll su internet al trapano che ti sveglia alle 06 della domenica mattina. Sfogati!

Comunità

Uragano Mich

È veramente imbarazzante quando scopri che tuo zio, un tempo persona che rispettavi e e ritenevi intelligente, é diventato un complottaro dell ultima ora e passa il pranzo della domenica in famiglia a parlare di saggi in cui ha letto di razze aliene che varcando portali spazio temporali ci hanno visitato e colonizzato in passato e a cui l'umanità si era ribellata (non era Stargate quello?), di segreti per l'immortalità basati sull ingegneria genetica dell oro nascosti in antichi testi ebraici e del complotto del riscaldamento globale per cui i governi di tutto il mondo vogliono mettere off-limits l'antartide per evitare di fare scoperte sgradite.
Dio che vergogna...

Giulzilla

Vorrei che i giorni avessero 48 ore. Non riesco a conciliare tutte le mie passioni e i miei impegni insieme, devo per forza scegliere una o due cose da fare nel tempo libero. Vorrei giocare a qualcosa, un rpg magari, ma mi occuperebbe troppo tempo e dovrei essere costante altrimenti mi scorderei tutto. Idem con gli anime, anche perché quando mi metto al pc il primo pomeriggio o la sera sto troppo cotta per concentrarmi e spesso mi sto addormentando davanti al pc. Complice anche il fatto che sono due mesi e mezzo che faccio avanti e indietro Lecce-Taranto ogni lunedì e martedì per riseguire le lezioni di un professore figlio di puttana perché il primo anno mi mise tra i non frequentanti essendo entrata in università un mese dopo con lo scorrimento. Domani le lezioni le finisco, ma dovrò prepararmi per questo esame infinito per l'appello di Gennaio, quindi tempo in più non ne avrò comunque. Che stanchezza.

Eleven_

I vicini urlano. Sono quasi le due di notte.
Apro un porno. Annoiato, salto a metà prima ancora che si carichi e parta.
Ho il volume al massimo. Stoppo dopo un istante di muggiti selvaggi diffusi nell'ambiente.
I vicini si ammutoliscono.

Quiete > Figura di merda :(

Eleven_

• ELEVEN E I CEROTTI •

– Premessa.
Vi scrivo con due dita, il pollice sinistro e l'indice destro, quindi scusate eventuali errori. Il contenuto potrebbe non essere indicato a deboli di cuore, proseguire a vostro rischio e pericolo (soprattutto se siete mancini).

– Capitolo Uno: Le ultime parole famose.
Mi sono fatto male a un dito. Certo, succede, ma quel dito è il pollice destro e io, bravo mancino rivoluzionario che a 6 anni sullo xilofono suonava Bella Ciao, pensavo "ma sticazzi, la destra nemmanco (sic) per scrivere, mi basta un solo pollice opponibile".
E 'NVECE.
Alle tre e quarantacinque avevo troppo male al pollice, dovevo fare qualcosa.

– Capitolo Due: Li mortacci sua!
Mi alzo dal letto senza prendere gli occhiali, e cieco come vorrebbe essere la Gregoraci infilandosi nel letto coniugale mi dirigo verso il bagno. Dopotutto dovevo solo tagliare un po' di garza sterile, una striscia di cerotto e poi andare a dormire, no? No.
Io sono convinto che l'inventore delle forbici sia nato per errore, che al suo posto dovesse esserci la prima venuta di Gesù e invece è arrivato 'sto stronzo tesserato FN che ha ideato le forbici per destri. Il fatto che il karma esista o meno sarebbe dimostrabile da una semplice ricerca: quel parto anale l'ha persa o no la mano destra? Ecco la chiave del mistero.
Prendo dunque la garza, prendo le forbici con la mano sinistra e la tagl...
Prendo dunque la garza, prendo la forbici con indice e anulare destri e la tagl...
Prendo dunque la garza, la infilo tra i denti e la strapp...
Quella garza di merda dovrebbero avvolgerla intorno ai beni invece di usare le cassaforti, ha superato perfino il portapillole con apertura a prova di bambino, oggetto comunemente prodotto da Satana in persona.

– Capitolo Tre: Il panico.
La garza non si taglia in nessun modo. Tiro, stringo, strappo, impreco, mi metto in posizioni improponibili. Ne sono uscito con un livido sul petto e due tagli. Due tagli in faccia, che non è tanto il come ma il perché. Sfregiato e dolorante finalmente riesco ad avvolgere la garza intorno al dito, alzo gli occhi miopi alla striscia di cerotto poggiata sullo scaffale e comincio a piangere interiormente.

– Capitolo Quattro: VM18
Por** D** mann***** la ma*** di chi ha cag*** quel p**** an*** del creatore delle forbici di quello della striscia di cerotti andate tutti a fan**** figli di pu*****

– Capitolo Cinque: È quasi andata.
Dopo un periodo infinito di mugugni, sospiri, ansimi, roba che mio padre stava per passarmi dei fazzolettini puliti sotto la porta nel caso mi fossero finiti dopo tutto quell'esercizio, finalmente mi riesce di tagliare il cerotto. C'è sudore ovunque, un po' di sangue (ma niente sperma, scusa padre), pezzi di garza e cerotto ovunque, forbici volanti, un esemplare di Eleven ululante e con un tic all'occhio, labbra tremanti dallo sforzo e alla fine... Alla fine ce l'ho fatta. Dito fasciato, di merda ma fasciato. Dolorante, distrutto, lascio tutto così com'è sul mobile e sento di avere le mani troppo impregnate di sudore per tornare a letto, così prendo il sapone, apro l'acqua e c'infilo le mani sottCAZZOOOOOOOOOOO DIO NOOOOOOOOOOO AAAAAAAAAAAAA MONDO BESTIAAAAAAAAAAAAAAAAAA

– Epilogo.
Il tutto è durato quarantacinque minuti. Quarantacinque minuti, dalle quattro meno un quarto alle quattro e mezza. Rientro in camera, vedo il cellulare illuminarsi e stremato lo recupero con la mancina (Bandiera Rossa la trionferà!). Messaggio da Madre: "Spegni la luce e vai a dormire che è tardi". Mi avete visto al TG delle 20? No? Ecco bravi, questo è perché sono zen. Ora scusate, devo andare a prendere le mie goccine.

Rull_Kiddo

Serie di sfoghi molto diversi:
-Odio quando la gente si complica le cose inutilmente. Non è possibile che un mio amico per dichiararsi ad una ragazza dice "c'è una ragazza che mi interessa", che cristo fai porca troia
-Odio sputare sangue per un fottuto 5 a scuola quando esiste gente che non fa un cazzo, legge il libro la mattina prima di entrare e prende 8
-Odio la mia cazzo di scuola, i professori si lamentano delle medie degli alunni ma poi non spiegano un cazzo di niente
-Odio le persone che ritengono ubriacarsi una forma di intrattenimento cool, porcatroia non posso più sentire quelli che dicono "o raga si sboccia" bevendo poi la peggio merda diluita con l'acqua
-Odio il fatto che l'Italia sia una Repubblica fondata sul lavoro nel senso che nelle città ci sta gente che si spacca il culo per due spicci e pagano le tasse per dei fottuti dementi che piuttosto di aumentare l'efficienza del paese si fanno la villetta e la macchina sportiva
-Odio i cazzo di crampi notturni, che cazzo di problemi hanno i polpacci?! Cammino praticamente sempre ed il potassio non mi manca, allora perché cazzo devo soffrire come un cane nel mezzo della notte?!
-Odio i vicini che ridono e parlano ad alta voce e poi cagano il cazzo appena apri bocca, li colpissero una bronchite
-Odio il fatto che sono i soldi a fare l'uomo e non l'uomo a fare i soldi

Sul serio: come cazzo gira sto mondo di merda?

Non ci sono interventi da mostrare.