Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover This War of Mine

Sviluppato e prodotto da 11 bit studios, This War of Mine è un gioco d'azione uscito il 14 novembre 2014 per Mac · Link: store.steampowered.com

In This War Of Mine non giochi nel ruolo di un soldato d'élite, ma piuttosto in quello di un gruppo di civili che cerca di sopravvivere in una città sotto assedio, lottando con la carenza di cibo e medicine e costantemente in pericolo a causa di cecchini e rovistatori ostili. Il gioco ti permette di vedere la guerra da un punto di vista completamente nuovo.

La velocità del gioco è dettata dall'alternarsi del giorno e della notte. Durante il giorno i cecchini appostati fuori ti impediscono di uscire, quindi devi occuparti del tuo rifugio producendo e scambiando oggetti e prendendoti cura dei sopravvissuti. Di notte invia in missione uno dei civili in una serie di luoghi unici, alla ricerca di oggetti che vi aiuteranno a sopravvivere.

Affronta questioni di vita o di morte facendoti guidare dalla tua coscienza. Cerca di proteggere tutti gli abitanti del tuo rifugio o sacrificane alcuni per la sopravvivenza degli altri. In tempo di guerra non esistono decisioni giuste o sbagliate, esiste solo la sopravvivenza. Prima te ne fai una ragione, meglio è.
This War of Mine: Anniversary Edition
Sono passati due anni dalla pubblicazione globale di This War of Mine, ma lo stiamo ancora ampliando. Questo nuovo DLC gratuito aggiunge nuovi personaggi, nuovi luoghi da esplorare e, soprattutto, un nuovissimo finale, che porterà a un nuovo epilogo del gioco. Ma il dilemma rimane: fino a dove vi spingerete per proteggere i vostri cari?
This War of Mine:

- Ispirato a fatti realmente accaduti.

- Controlla i sopravvissuti e gestisci il rifugio.

- Produci armi, alcol, letti e stufe: qualsiasi cosa ti aiuti a sopravvivere.

- Prendi decisioni: un'esperienza spesso spietata ed emotivamente provante.

- Ogni volta che inizi una nuova partita, il mondo e i personaggi sono generati in modo casuale.

- Grafica stilizzata a carboncino che enfatizza il tema del gioco.

Oldboy

ha scritto una recensione su This War of Mine

Cover This War of Mine per PC

"Scrissero un tempo che è dolce e meritevole morire per la patria.
Ma in una guerra moderna non c'è niente di dolce né di meritevole nella tua morte.
Morirai come un cane e senza ragione."

Sono passati svariati anni da quando mi approcciai per la prima volta a This War Of Mine. Un titolo che ancora oggi mi crea una certa difficoltà riuscire a consigliarlo, descriverlo a dovere, spiegare perchè lo apprezzai e lo apprezzo tuttora così tanto, perchè secondo me andrebbe provato alla prima occasione utile. Se dovessi tentare di suggerire quest'opera dei ragazzi di 11 bit Studios senza dilungarmi troppo in parole, oggi come allora mi affiderei forse alle poche righe di testo estrapolate dagli scritti di Hemingway per riassumere l'essenza del gioco. Parole non a caso citate esplicitamente anche all'interno del titolo stesso.
Perchè This War Of Mine è fondamentalmente un titolo crudo, una fucina di gropponi alla gola che miscela liberamente le meccaniche di un gestionale 2D ad altre tipiche di un survival game.
Come suggeriscono titolo e premessa, This War Of Mine tratta con fermezza il tema della guerra, in verità già abbastanza inflazionato all'interno del panorama videoludico ma qui diverso dalla concorrenza per via di un cambio di prospettiva semplice quanto efficace. Al giocatore non viene chiesto di imbracciare un fucile e immedesimarsi nel ruolo del soldato di turno, ma gli viene chiesto invece di vivere l'esperienza del conflitto (e in particolare i suoi orrori) dal punto di vista delle persone comuni. Niente soldati super-addestrati e niente combattutissimi scontri a fuoco. Qui c'è solo un manipolo di individui la cui unica colpa è quella di trovarsi nel bel mezzo di un conflitto dall'esito incerto e aggrappati soltanto alla flebile speranza di veder prima o poi cessare le sanguinose ostilità.
Una campagna di This War Of Mine è infatti strutturata su un obiettivo in apparenza molto semplice: il gruppo (o, perchè no, il singolo) che controlleremo e gestiremo dovrà riuscire a sopravvivere all'interno del proprio rifugio fino a quando i soldati non avranno deciso di deporre definitivamente le armi. Si tratta di un traguardo tutt'altro che facile da raggiungere, in quanto i "nemici" a cui il giocatore andrà incontro saranno decisamente numerosi: il freddo, la fame, la sete, gli attacchi dei ladri e dei banditi, la mancanza di comodità di sorta o di oggetti utili a soddisfare le dipendenze più comuni (dal caffè mattutino al bicchiere di liquore). Tutti questi aspetti metteranno i bastoni tra le ruote al giocatore, e ad essi si aggiungerà inoltre quello forse più pericoloso e incisivo all'interno della campagna: il senso di colpa.
Una delle prime cose che si noteranno giocando sarà come This War Of Mine sia un titolo in grado di mettere continuamente alla prova l'etica del giocatore. Alle ordinarie fasi di gestione e controllo generale del gruppo, solitamente relegate al periodo diurno delle giornate della campagna, si affiancherà una diversa fase di gestione del gruppo anche durante le ore notturne. Una scelta da compiere tra chi avrà la fortuna di dormire e chi dovrà invece fare la guardia al rifugio per evitare ospiti notturni indesiderati o addirittura uscire per procurare cibo e risorse utili. Il gioco, sotto quest'ultimo punto di vista, fornisce (crudelmente) anche la possibilità di sottrarre elementi utili per la sopravvivenza ad altri disperati come noi. Se necessario, persino macchiandoci le mani del loro sangue. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare assolutamente, poiché azioni come il rubare ad altri civili o uccidere qualcuno ci darà sì dei vantaggi nel breve termine, ma al prezzo di una stabilità mentale traballante da parte dei nostri personaggi. Depressioni, esili autoimposti o persino tragici suicidi saranno lì in agguato a punirci in maniera irreversibile per aver osato perdere a cuor leggero quel briciolo di umanità che fino a quel momento eravamo riusciti a mantenere nei nostri personaggi
Soffermandoci sull'aspetto estetico il gioco si presenta, come già detto, con un'attraente grafica 2D, infarcita a sua volta da toni cupi e da dei colori prevalentemente freddi. Modelli dei personaggi, oggetti e ambienti ricordano vagamente quelli di un disegno su cartoncino, e si tratta di un effetto che non stona col duro contesto del gioco, ricco di oppressione e drammaticità.
Quando iniziai a giocare questo titolo, la campagna generata casualmente o personalizzabile attraverso una serie di opzioni, tra cui cose come la rigidità dell'inverno, il livello di criminalità sussistente, la durata del conflitto o la scelta/creazione dei personaggi, era l'unica modalità di gioco disponibile. Stiamo parlando di un titolo che, se apprezzato nel suo stile e nelle caratteristiche di gameplay, è in grado di intrattenervi per ore semplicemente sfruttando le variabili da scegliere di partita in partita. Aggiungete poi che questa versione per Steam supporta anche il workshop, e permette quindi di godere di centinaia di contenuti creati dagli utenti, dagli scenari ai semplici personaggi.
Nonostante il già buon risultato ottenuto nelle fasi iniziali, gli sviluppatori di This War Of Mine cominciarono ad ampliare i contenuti della loro opera, fornendo a quest'ultima un significativo supporto. E così un titolo che già all'epoca reputavo più che lodevole, oggi presenta altri elementi apprezzabili come l'introduzione di nuovi oggetti ufficiali, un'espansione che permette di vestire i panni dei bambini tra i sopravvissuti (con meccaniche di gameplay apposite) e persino una vera e propria modalità storia, basata su scenari e personaggi preimpostati e rilasciata ad episodi.
In conclusione, perchè dovreste giocare questo titolo? Il punto di forza di This War Of Mine risiede a mio parere nel suo modo personalissimo di ricordarci l'ovvio (ma nemmeno tanto), ovvero quanto il conflitto e le sue conseguenze siano negative, logoranti, e quanto spesso colpiscano anche chi non ha nessuna colpa. E' probabile che trattare il tema della guerra in ambito videoludico non sia un evento chissà quanto raro, ma farlo toccando certe corde e sapendolo anche fare con originalità è tutto un altro discorso.

Eurogamer.it · RSS

Il bello dei videogiochi: 11 bit studios e This War of Mine raccolgono più di $500.000 da donare in beneficenza

Nel caso in cui non abbiate mai sentito parlare di This War of Mine il nostro consiglio è quello di acquistare questo fantastico progetto o quanto meno quello di dargli un'occhiata anche leggendo la n … · Leggi tutto l'articolo

Maialexxx

ha scritto una recensione su This War of Mine

Cover This War of Mine per PC

Capolavoro

Quando il medium videogioco trascende il suo ruolo di mero intrattenitore, diventa qualcosa di simile a This War of Mine.

Attraverso meccaniche di gioco semplici da punta e clicca e da videogioco gestionale, questo gioco racconta tanto e fa riflettere ancora di più. Il gioco è diviso principalmente in due momenti che determinano poi due modalità di gioco differenti: di giorno, bisogna fortificare le difese, bisogna gestire le risorse, il morale e la salute del proprio gruppo, e trovare un modo di produrre risorse. Di notte si va in perlustrazione verso altri posti della mappa, alla ricerca di risorse utili... Conviene davvero ammazzare qualcuno per avere le risorse di cui dispone con le quali il vostro gruppo può sopravvivere? Ed una volta avute queste risorse, a chi destinarle nel vostro gruppo se non sono abbastanza? Ogni azione che si compie ha dei risvolti morali che possono essere davvero terribili per i vostri personaggi. Trovare una via d'uscita dall'orrore della guerra non è detto che sia per forza una azione nobile.

This War of Mine è più di un gioco, è un'esperienza che tutti dovremmo vivere almeno una volta, per non doverla vivere davvero nella vita reale.

mgs91

ha scritto una recensione su This War of Mine

Cover This War of Mine per PC

War is over

In " This War of Mine " vi troverete ad impersonare un gruppetto di persone che deve sopravvivere in un rifugio per diversi giorni, fino alla fine della guerra scoppiata in città.
Sopravvivere non sarà certo facile. Dovrete tener conto di diversi parametri come la fame, la temperatura ambientale, il morale dei personaggi, la stanchezza e tener sotto controllo eventuali malattie/ferite, parametri che influenzeranno anche i movimenti del personaggio, rendendolo ad esempio molto più lento a muoversi. Durante il giorno sarete quasi sicuramente impegnati a costruire utensili vari, far riposare chi è stanco, ecc... ma durante la notte sarete costretti a scegliere tra l'andare a rovistare in cerca di provviste ( assolutamente consigliato ) o restare al rifugio. E', soprattutto durante la ricerca di provviste, che sarte costretti a fare diverse scelte morali davvero strazianti: è davvero giusto derubare altre persone, anche loro in difficoltà, per la sopravvivenza del nostro gruppo? E' davvero necessario uccidere degli innocenti? E se nel gruppo le provviste non bastano, chi ha più diritto ad una razione di cibo o alle medicine?
E, come se tutto questo non bastasse, nel caso in cui acquistaste il dlc " The Little Ones ", dovrete prendervi cura anche dei bambini che avranno le loro necessità e a cui potrete insegnare diverse abilità.
Lo stile grafico, poi, l'ho trovato molto azzeccato e la colonna sonora davvero perfetta.
Sicuramente un titolo coinvolgente, davvero emozionante e che vi farà riflettere in più di un'occasione. Assolutamente consigliato.

Non ci sono interventi da mostrare.