Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Dragon Ball FighterZ: scopriamo Videl e Jiren - articolo

Abbiamo già passato un anno in compagnia dello splendido Dragon Ball FighterZ, un picchiaduro brillante a cura degli Arc System Works che è riuscito a mettere sotto forma di videogame l'universo creato da Akira Toriyama in maniera degna e convincente e ad accaparrarsi una solida fanbase in poco tempo.



Nel corso dello scorso anno abbiamo visto aggiungersi al roster, già ricco di suo, alcuni interessanti personaggi attraverso il primo season pass. Nello specifico abbiamo potuto combattere nei panni di Bardack, Broly, Vegeth SSGSS, Zamasu fuso con Black Goku, Goku e Vegeta in versione base, C-17 e Cooler. Un gruppetto di guerrieri davvero niente male, ma FighterZ è ancora spinto dal successo che ha avuto nella scena eSports e dall'attesa spasmodica del film di prossima uscita Dragon Ball Super: Broly. Eccolo quindi pronto a tornare alla ribalta con un secondo season pass e alcune succose novità in chiave gameplay.



In questi giorni Dragon Ball FighterZ è pronto ad inaugurare quella che sembra essere una stagione piena di novità, partendo proprio da alcune piccole modifiche al gameplay, attuate con un'apposita patch al fine di livellare i combattimenti ad alti livelli di agonismo. Vediamo quindi che è stata ridotta la quantità di energia recuperabile da ogni personaggio, un cambiamento che diminuisce sensibilmente la durata dei singoli combattimenti. Lo Sparking è stato migliorato e da adesso sarà attivabile anche in fase di parata. Le Dramatic Finish sono realizzabili anche effettuando un attacco in teletrasporto e lo spostamento dinamico della telecamera è stato leggermente migliorato. Questi sono tra i cambiamenti più evidenti nel sistema di gioco, ma fanno parte di una piccola serie di modifiche che saranno visibili solo per i più attenti e per chi gioca FighterZ a livello agonistico.

Continua la lettura su www.eurogamer.it

12 febbraio alle 17:10