Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Epic Games potrebbe aver pagato più di 2 milioni di dollari per l'esclusiva su Phoenix Point

Phoenix Point è un titolo molto atteso dagli appassionati di tattici a turni, non solo perché sembra essere una sorta di successore spirituale di XCOM, ma anche perché è stato ideato da Julian Gollop, creatore della serie originale. Con l'avvento di Epic Games Store e la sua serrata campagna di acquisizione, il titolo è in seguito diventato in esclusiva temporale dello store digitale di Epic Games.



Secondo quanto riportato da un post su Resetera, Epic Games ha pagato ben oltre 2 milioni di dollari a Snapshot Games, per ottenere l'esclusività temporale di Phoenix Point. Sembra infatti che un investitore Fig ( piattaforma che consente ai sostenitori di un dato progetto di ricevere guadagni proporzionati alla somma investita) abbia ricevuto un guadagno del 191% rispetto a quanto investito, questo probabilmente dovuto al flusso di denaro immesso dalla compagnia di Tim Sweeney. Insomma, dopo qualche calcolo gli investitori sono riusciti a risalire alla (presunta) cifra investita da Epic Games, ovvero 2.247.058 dollari, inoltre sembra che le entrate assicurate dalla pubblicazione su Microsoft Game Store ed Xbox Game Pass non siano state incluse in questi calcoli.



Al momento non possiamo essere completamente sicuri di questi dati, tuttavia questo potrebbe in parte spiegare il perché lo stesso Julian Gollop abbia difeso con forza il suo accordo con Epic Games.



Leggi altro...

Continua la lettura su www.eurogamer.it

22 aprile alle 15:10

 

Spero non rifacciano neppure una lira di quanto investito. Spendere milioni per le esclusive e non un centesimo per migliorare quella schifezza di launcher. Che infami..