Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Spyro Reignited Trilogy - recensione

Su Nintendo Switch sta uscendo il mondo. L'agenda di quest'ultima parte del 2019 è a dir poco ricca di spunti e tutti sono alla ricerca di buoni motivi per ottimizzare le uscite, scegliendo solo i titoli degni del loro portafogli. Possiamo darvi una mano dicendovi che la qui presente trilogia di Spyro può tranquillamente essere messa nella lista dei titoli da recuperare in seguito.



I motivi possono essere molteplici. Per prima cosa molti di voi l'hanno sicuramente già giocata su altre piattaforme e la sola possibilità di portarsela dietro in modalità portatile non basta per giustificarne l'acquisto. Ancora più rilevante è il fatto che questa edizione Switch soffre di alcuni problemi che la rendono inferiore alle versioni PS4/One, non tanto in termini estetici ma di godibilità.



È passato quasi un anno da quando abbiamo avuto di ritrovare il simpatico draghetto viola sulle console dell'attuale generazione. Il lavoro fatto dai ragazzi del team Toys For Bob su questi remake è stato egregio ma fin da allora tutti speravamo nell'arrivo della Spyro Reignited Trilogy su Switch. Siamo stati accontentati ma l'attesa non è stata ripagata da un prodotto all'altezza delle nostre aspettative.



Leggi altro...

Continua la lettura su www.eurogamer.it

11 settembre alle 17:10