Ludomedia è il social network pensato per chi ama i videogiochi. Crea il tuo profilo adesso per iniziare.

Super Smash Bros: botte fra Wii U e 3DS

La via di Nintendo passa per l'interazione fra console casalinghe e portatili

Più grande, grosso, potente e ricco di sfide e cose da fare. Così, di solito, è come noi occidentali intendiamo i sequel dei nostri videogiochi preferiti. Si sa, tuttavia, che Nintendo ama fare le cose in modo particolare. La prossima console del colosso giapponese, Wii U, sarà caratterizzata da un comparto hardware che, a quanto pare, non è pensato per reggere un ipotetico confronto con la prossima generazione di console di Microsoft e Sony. Insomma, pare proprio che in futuro ci ritroveremo ad avere la console Nintendo, ancora una volta, un passo indietro per quanto riguarda la capacità di elaborazione.

Questa filosofia che sta dietro lo sviluppo della console, viene applicata da Nintendo anche sui giochi in produzione. Prendiamo ad esempio Super Smash Bros in sviluppo per Wii U, voi vi aspettereste un qualcosa di enorme con un sacco di personaggi del mondo Nintendo, giusto? Ecco invece cosa ha dichiarato Masahiro Sakurai in un'intervista rilasciata ai giornalisti di IGN:

Masashiro SakuraiSemplicemente espandere il volume del gioco porta sostanzialmente ad un vicolo cieco. Quello che voglio perseguire è un certo cambio di direzione: la chiave per questo cambiamento sarà il doppio supporto a WiiU e a 3DS. Ho appena cominciato a lavorarci su quindi ci vorrà ancora un po' di tempo, ma il mio progetto ruoterà tutto attorno a questa caratteristica centrale.

Secondo Nintendo, in altre parole, il futuro è rappresentato da una sempre crescente forma di interazione e dialogo fra la console casalinga, Wii U, e la sua controparte portatile, il 3DS. Certo, in mezzo ai due c'è pur sempre il discusso gamepad formato tablet di Wii U, che non è ancora chiaro a cosa possa servire...

SerPecchiaCredo che i dubbi ancestrali che ruotano intono al WiiU porteranno alla casa Nintendo molti soldini considerando che molti di noi lo compreranno soprattutto per curiosità e per vedere se ancora una volta ci sarà l'innovazione nel modo di giocare. Tr ..Leggi tuttoNascondi26 apr 12 · segnala

LelouchIn poche parole è un operazione di marketing per prendere ancora più soldi. O.O
O sbaglio? Mi scappa da ridere se in un futuro, non potrò completare un gioco del 3DS se non ho la WiiU, o viceversa. Sì, perché "interagire", può anche voler dire "obbligo". asd
26 apr 12 · segnala

BloodySonia92Come quando hanno tentato di far interagire Gameboy advance con Nintendo GameCube sisi26 apr 12 · segnala

JacopoED64Il fatto che le due console interagiranno non significa che ciò minerà la quantità di contenuti dei loro titoti. Non troviamo ogni occasione per denigrare Nintendo basandosi su congetture. Wii U e 3DS avranno una sorta di scambio dati o cross-platfor ..Leggi tuttoNascondi26 apr 12 · segnala

Angelo Monoalabisognerebbe capire anche di che tipo sarà l'interazione...non è detto nulla di specifico,potrebbe essere un multiplayer cross-platform come potrebbe essere il tipo di interazione esiste da anni per la coppia PS3-PSP,ma quest'ultima mi sembrerebbe un ..Leggi tuttoNascondi26 apr 12 · segnala

dani98Io sono d'accordo con Jacopo. Il fatto che Nintendo aggiunga il cross-play non comporta un roster di personaggi, arene e contenuti extra inferiore all'edizione per il WII. Inoltre Sakurai ha detto che ampliare e basta non è la via giusta. Nel dire q ..Leggi tuttoNascondi26 apr 12 · segnala

Scrivi qui un tuo commento