Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Playtonic Games e prodotto da Team17, Yooka-Laylee è un gioco d'avventura uscito il 14 dicembre 2017 per Nintendo Switch · Pegi 7+ · Link: nintendo.it

Esplora mondi immensi e bellissimi, incontra (e affronta) un indimenticabile cast di personaggi e raccogli tantissimi splendidi oggetti con gli inseparabili Yooka (quello verde) e Laylee (la simpatica pipistrellina col naso grande), che vivranno un'avventura epica per fermare l'inquietante magnate Capital B e il suo perfido piano di impossessarsi di tutti i libri del mondo... per convertirli in puro denaro!
Con le loro mosse speciali, i nostri eroi dovranno affrontare tantissime sfide di piattaforma ed enigmi mentre sono alla ricerca dei Pagies, gli oggetti d'oro usati per sbloccare ed espandere nuovi bellissimi mondi, ognuno zeppo di personaggi strambi, corse nei vagoni, giochi arcade, quiz, multiplayer e tanto altro!
Preparati all'esperienza completa di Yooka-Laylee con tutti gli aggiornamenti, incluse le richiestissime patch per la videocamera e la voce! Attrezzati usando fino a quattro controller Joy-Con per un po' di follia multplayer* nei giochi Arcade di Rextro.

Recensioni

Garth Brown

ha scritto una recensione su Yooka-Laylee

Cover Yooka-Laylee per PS4

Degni Eredi

Grafica: 10
Ambientazioni: 10
Trama: 8
Longevità: 8
Gameplay: 8
OST: 7

VOTO MATEMATICO: 8,5
VOTO REALE: 10

Gran bel gioco questo, ad opera di Playtonic Games.

Sulla Grafica: Davvero bella e coloratissima.
Sulle Ambientazioni: Medesimo discorso anche qui.
Sulla Trama: Semplice, ma bella, anche grazie ai suoi toni spensierati e ai personaggi, tutti molto divertenti.
Sulla Longevità: Completare il gioco al 100% vi richiederà una 20ina d'ore.
Sul Gameplay: Pieno di cose da fare, non c'è modo migliore per descrivere il gioco. Un collectible-fest come pochi, ma la struttura di gioco e i suoi toni, rendono il tutto molto piacevole. E con le varie mosse possibili (da acquistare presso Trowzer), le boss battle (tutte molto semplici, a parte Capital B, che richiederà un po' di destrezza, specie nell'ultima fase) e i vari tonici (che modificheranno in bene o in peggio il gameplay), la varietà di certo non manca.
Sulla OST: Carina, dai.

In conclusione, un gran bel gioco, da giocare assolutamente.

10

Voto assegnato da Garth Brown
Media utenti: 7.5 · Recensioni della critica: 7.7

ARE

ha scritto una recensione su Yooka-Laylee

Cover Yooka-Laylee per PC

Yooka-Laylee è il primo titolo Kickstarter a ricevere il mio supporto. Il proposito di fare un seguito spirituale di Banjo-Kazooie con un team di ex-membri della Rare era fantastico, e non si sa mai che un titolo del genere avesse potuto riportare un po' di vita al defunto genere dei collectathon.
All'uscita Y-L è stato ricevuto in maniera tiepida, con molta gente che criticava sia il titolo sia l'intero genere a cui apparteneva.
Mettiamo le cose in chiaro: i platform 3D non sono innatamente datati e chiunque ve lo dica è un ignorante. Titoli come Banjo-Kazooie sono giocabilissimi ad oggi e sono molto divertenti. Tutti i difetti che Yooka-Laylee ha, quindi, non sono assolutamente da ricondurre allo "spettro" del genere.
Detto ciò, cosa offre Yooka-Laylee? Un titolo assolutamente buono, che riesce perfettamente nell'intento che si era proposto ma che, in ultimo, sente la mancanza di quel livello di scintillante rifinitura che caratterizzava l'originale B-K.
Si parla di un classico Collectathon diviso in cinque mondi (pochini, ma comprensibile vista la sua natura da crowdfunding) per lo più buoni. I primi tre mondi di gioco sono perfetti, pieni di cose da fare messe alla giusta distanza tra loro. Con il quarto e il quinto si hanno un po' di problemi: il quarto cerca di "farlo strano" basandosi per lo più su minigiochi, mentre il quinto è semplicemente troppo vasto per il suo bene. Nessuno di loro però soffre della vuotezza di cui molti si sono lamentati, e tutt'ora non capisco questa critica. I controlli sono per lo più ottimi, ed esplorare questi mondi alla ricerca dei collezionabili è un piacere. Il gioco tuttavia esita quando cerca di staccarsi da questo gameplay di base: i minigiochi di Rextro, le piste di Kartos, le trasformazioni di Doc. Puzz, sono tutte fiacche rispetto al gioco di base e sfociano spesso nella frustrazione. Inizialmente pensavo di dover mettere in questa categoria anche i boss, ma fortunatamente dopo il primo, fiacco paio di battaglie si sono risollevati notevolmente.
Una critica che ho sentito spesso è anche mirata al fatto che il gioco ti fa "grindare", e anche qui non capisco: Ho personalmente dedicato ad ogni area solo il tempo che bastava a farmi stufare di essa, e per accedere al boss finale ho dovuto fare backtracking per forse un'oretta massimo. Posso facilmente riconoscere che il gioco, in particolare il level design, non riesce ad invogliare al collezionismo quanto B-K. Questo si nota non tanto con le Pagine (i pezzi di puzzle di questo titolo) ma con le piume e i ghost writer, i collezionabili minori insomma.
Lo humor Rare pervade tutto il titolo e ha effetto, ma di tutti i personaggi devo dire che forse quelli meno riusciti sono proprio Yooka e Laylee. Non saprei puntarci il dito, ma mentre Capital, Dr. quack, Rextro e altri mi sono rimasti dentro loro mi sembrano proprio blandi.
La musica è principalmente composta da un grande come Grant Kirkhope, il che è solo positivo, ma avrei apprezzato un maggiore spazio a David Wise, relegato a minigiochi (quindi le parti peggiori del gioco) e Boss.
Non posso che ritenermi soddisfatto da Yooka-Laylee, visto che è tutto quello che mi aspettavo: un platform 3D divertente, pieno di roba da fare e in generale ben fatto, ma allo stesso tempo non si può negare che Y-L non fa mai quel miglio in più, non si pone mai come qualcosa che possa far tremare il mondo dei platform. Per quello forse bisognerà aspettare Mario Odyssey ma chissà se il forte interesse causato da questo gioco non sia in minimerrima parte responsabile del cambio di filosofia dell'idraulico Nintendo.

SAV

ha scritto una recensione su Yooka-Laylee

Cover Yooka-Laylee per PS4

Bel platform 3D al cui sviluppo ha lavorato Playtonic Games, un team che comprende molti ex-dipendenti della Rare, Yooka-Laylee è un gioco che può meritarsi il titolo di erede spirituale di quel Banjo-Kazooie che sul finire degli anni novanta fece sognare e divertire i possessori di un N64. La grafica è carina e colorata seppur non sia il massimo dal punto di vista tecnico, le musichette sono orecchiabili e i personaggi parlano una buffa lingua animalesca proprio come succedeva nel già citato Banjo-Kazooie. Riguardo il gameplay è quello classico di questo genere di giochi e non si sforza di innovare nulla che non si sia già visto anni e anni fa: bisogna esplorare una serie di mondi raccogliendo numerosi collezionabili e imparando svariate abilità che permettono il prosieguo dell'avventura. Peccato solo che la telecamera sia spesso un tantinello imprecisa e che alcune fasi di gioco risultino un bel po frustranti. Ad ogni modo, è un titolo che piacerà parecchio a tutti quei nostalgici che sentivano la mancanza di un gioco del genere.

Non ci sono interventi da mostrare.