Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover The Legend of Dragoon

The Legend of Dragoon PSX

Sviluppato da SCEI e prodotto da SCEA, The Legend of Dragoon è un gioco di ruolo uscito il 19 gennaio 2001 per PlayStation.

9.3

Recensioni

15 utenti

Tromboncino

ha scritto una recensione su The Legend of Dragoon

Cover The Legend of Dragoon per PSX

"Un nome dal passato, eppure suona peggio di Massimo Marinoni"

Era da tanto che non giocavo un JRPG, ma gli unici che ho giocato risalgono all'era SNES/PSX, quindi non ho avuto problemi a mangiarmi questa perla in meno di una settimana. Perla a cui mi avvicinai tempo fa grazie al suo doppiaggio scabroso e terminata oggi per via della sua qualità di cui elencherò pregi e quei pochi difetti.

Inizia in un modo piuttosto semplice, con dei presupposti per iniziare un viaggio visti e già visti, ma piano piano si evolve con una trama costruita sapientemente e riuscendo a coinvolgere il giocatore sempre più grazie ai suoi intrecci e colpi di scena. Colpi di scena attribuiti a vari personaggi, ognuno con una sua storia alle spalle, un certo spessore e personalità.

E' un JRPG, il gameplay è molto classico e assomiglia molto a quello di FF7, ma con dei limiti. Infatti le battaglie saranno decisamente più lente e limitate a pochi oggetti e magie disponibili, anche se comunque di qualità e con elementi grafici piuttosto spettacolari.
Un altro suo limite a livello di gameplay è l'esplorazione, piuttosto lineare e legata solo ed esclusivamente agli eventi di trama.

Per quanto riguarda la direzione artistica, questo gioco è un gioiello sia per quanto riguarda il comparto grafico e sia per quanto riguarda il comparto sonoro, ma andando in ordine si può trovare un'incredibile varietà tra le varie locazioni disponibili, ognuna caratterizzata al meglio e con tratti distintivi facilmente riconoscibili anche solo dalla traccia sonora annessa. Tracce sonore davvero orecchiabili e molto distintive, che rendono davvero bene nel contesto in cui sono piazzate.

"... Come ai vecchi tempi ... stavo aspettando questo dolore ..."
Il doppiaggio fa cagare ma tipo tantissimo, tant'è che merita una sezione a parte nella recensione! Una sezione che apre tanti ricordi nella testa di chi ha giocato tanti vecchi titoli PSX e soprattutto Metal Gear Solid o Destrega. Voci talmente schifose raramente si sentono, e altrettanto raramente riescono a far ridere nei momenti meno opportuni, anche se dopo un pò risultano una noia e spezzano la perfetta atmosfera che tutto il resto riesce a creare. La versione italiana è consigliata solo a chi è amante del trash.

In conclusione, si parla di un titolo estremamente classico e semplice che non punta ad innovare nulla e che ricorda molto FF7, ma che riesce perfettamente in quello che fa in tutti i campi.

9

Voto assegnato da Tromboncino
Media utenti: 9.3

Egon

ha pubblicato un'immagine nell'album Collezione

E dopo il lavoro una deviazione decisamente piacevole per andare a ritirare questo gioiellino ;)

Non ci sono interventi da mostrare.