Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

ChrisMuccio condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere ChrisMuccio, aggiungilo agli amici adesso.

ChrisMuccio

ha scritto una recensione su Final Fantasy VII Remake

Cover Final Fantasy VII Remake per PS4

Il viaggio ha inizio. Final Fantasy VII Remake è realtà, sebbene per il momento si sia concretizzata solo una prima parte, il preludio di un progetto molto più grande che, tuttavia, resta ancora avvolto nel mistero.
Desiderato da anni, invocato sin da quella Tech Demo mostrata durante l’E3 di quel lontanissimo 2005, atteso con trepidazione dall’annuncio ufficiale arrivato 10 anni dopo, il rifacimento di uno dei più grandi J-RPG mai realizzati è divenuto realtà, offrendo ai fan l’opportunità di rivivere il cammino di Cloud Strife per le strade di Midgar. Davanti a un progetto così importante, il rischio di deludere le attese è concreto: ti aspetti che sia tutto impeccabile, che questo Remake ti possa far rivivere le stesse emozioni vissute giocando l’originale, che ti faccia dire che ne è valsa la pena aspettare così a lungo. Anche se si tratta solo di una prima parte.
Alla prova del nove, Final Fantasy VII Remake ha centrato il suo scopo?
Difficile dare una risposta assoluta, perché quest’opera sorprende in molti aspetti, ma lascia perplessi su altri che avrebbero meritato maggiore cura ed impegno.
Di sicuro Square-Enix merita tutti gli elogi del caso su come ha gestito il sistema di combattimento: siamo davanti a una perfetta sintesi tra il classico e il moderno, che fonde in maniera del tutto vincente un approccio in stile Action/RPG con le meccaniche tradizionali del settimo capitolo, quali ATB e Materie. Ci sono svariati modi per affrontare ogni combattimento, con tanto di risvolti strategici da elaborare studiando con attenzione punti forti e deboli di ciascun membro del nostro party, debolezze dei nemici, abilità e magie in nostro possesso, per poi arrivare alle immancabili Summon che interverranno al nostro fianco durante gli scontri con i Boss.
Un sistema complesso e ben stratificato che permette di affrontare battaglie stimolanti e Boss Fight epiche, dove anche il grado di sfida complessivo si dimostra stimolante ed impegnativo al punto giusto, quanto basta per non sottovalutare mai nessuno scontro, neanche quello apparentemente più banale. Il Combat System pensato per questo Remake potrebbe essere una base su cui costruire il futuro non solo delle prossime parti, ma anche i prossimi episodi della serie, magari con ulteriori perfezionamenti verso un sistema già adesso di altissimo livello.
E la stessa eccellenza la si ritrova anche nella colonna sonora, semplicemente magistrale, che alle nuove versioni perfettamente orchestrate delle musiche classiche affianca nuovi brani altrettanto memorabili. Maniacale anche la cura riposta nella modellazione dei personaggi principali, animati con notevole impegno, così come colpisce anche la caratterizzazione di Midgar in chiave moderna, valorizzando tutti quegli scenari amati nell’originale del 1997.
Questa medesima dedizione non si trova però nel level design, strutturato in una maniera eccessivamente lineare e priva d’ispirazione, che lascia poco spazio all’esplorazione e che si limita al minimo indispensabile. Discorso analogo anche per alcune aggiunte volte ad allungare il brodo, come piccoli rompicapi dalla struttura improponibile che fanno capolino ogni tanto lungo il cammino. E un paio di capitoli non aggiungono nulla di concreto in termini qualitativi, rivelandosi superflui.
In una produzione di tale calibro è discutibile vedere escamotage simili per rafforzare la longevità dell’opera (che si basa pur sempre su una sezione che nel titolo originale copriva all’incirca sei ore), così come textures che sembrano appartenere a due generazioni prima per quanto trascurate si rivelano (almeno giocando su una PS4 Standard).
E c’è infine la questione narrativa da trattare, la più delicata, che porta ad un finale controverso. Fino a quel momento, nonostante alcuni nuovi elementi di trama avvolti dal mistero, tutto sembrava procedere sui giusti binari, con un gradito approfondimento della vicenda e una maggiore caratterizzazione dei personaggi coinvolti. Si è dato maggiore spazio a chi un tempo rivestiva un ruolo di semplice contorno, si sono aggiunte alcune comparse nuove di zecca che alla fine si incastrano dignitosamente all’interno di un racconto già noto.
Il problema sorge proprio verso quell’epilogo volto a dare una chiusura forte a questa prima parte di Final Fantasy VII Remake, dove sono state compiute delle scelte che potenzialmente stravolgono il senso ed il significato di alcuni eventi vissuti fino a quel momento, e che soprattutto sembrano volersi distaccare da quanto narrato 23 anni prima, come se si volesse prendere una strada diversa e sconvolgere il giocatore. Scelte controverse, se non discutibili, che rendono pericolosamente sottile quel confine che intercorre tra “Remake”, come dovrebbe essere questo titolo, e “Reinterpretazione”, come sembra rivelarsi sul finale.
Per come si sono evolute le cose, la verità è che per capire la portata di quanto visto diventa necessario attendere la futura seconda parte e vedere che tipo di sviluppi (se davvero ci saranno) avverranno a partire da questo primo finale. Un finale che, inevitabilmente, non può mettere d’accordo tutti i fan che sono cresciuti con Final Fantasy VII.
Ci sono tante luci, ma anche ombre, attorno Final Fantasy VII Remake. Alterna eccellenza e cadute di stile. Ti stupisce con un Combat System ineccepibile e musiche da brividi, ma ti fa storcere il naso con un level design anonimo e missioni secondarie in buona parte banali. Ma alla fine dei giochi, ti ha spinto a voler attraversare fino in fondo quei 18 capitoli e quella quarantina di ore necessaria per arrivare all’epilogo, regalandoti grandi emozioni ma facendoti anche arrabbiare.
E ti lascia curiosità sullo scoprire cosa accadrà nella futura seconda parte. Nella speranza che si faccia tesoro dei punti di forza e di quelli deboli, e che si dia pieno senso al vecchio, nuovo viaggio di Cloud e dei suoi compagni.

LA RECENSIONE COMPLETA QUI: https://rysegames.forumfree.it/?t=782131 …

8

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 9

ChrisMuccio

ha pubblicato un'immagine nell'album Immagini riguardante Shenmue III

In ritardo, ma ci siamo!

ChrisMuccio

ha aggiornato la sua collezione

Non ci sono interventi da mostrare 😔