Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

ChrisMuccio condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere ChrisMuccio, aggiungilo agli amici adesso.

Git
Cover Ori and the Blind Forest: Definitive Edition per Xbox One

Everything in its right place

Cos'è che rende un gioco speciale? Ognuno di noi darà certamente risposte diverse in base ai propri parametri, tra i miei vi sono una perfetta armonia tra gli elementi di cui un gioco si compone e la capacità di avere un mondo di gioco vivo a livello di sensazioni percepite.

Moon Studios, con Ori and the Blind Forest, crea una fiaba moderna senza bisogno di troppi preamboli: bastano poche immagini e le prime linee di testo a seguire la voce narrante per affezionarci al viaggio del tenero Ori e di Sein per salvaguardare la foresta di Nibel.
Nella sua semplicità la trama appassiona ed emoziona, Ori si ritrova a dover affrontare un mondo molto più grande e ostile di quanto potesse immaginare e per questo è azzeccato per la componente metroidvania del gameplay visto che Ori potrà sbloccare man mano una serie di abilità diverse per superare i tanti ostacoli ambientali presenti.
Continuando a procedere nell'avventura non potremo che essere ammaliati dal gusto con cui le varie zone sono state interconnesse tanto da non rendere mai frustrante il backtracking, soprattutto dall'inizio alla fine saremo sempre di fronte a nuove idee o piccole sorprese con ottimi esempi di enigmi pensati per sfruttare ottimamente la componente platform e i poteri a nostra disposizione. Innegabile che qualche parte sia un po' troppo trial and error però non si ha mai l'idea di una difficoltà artificiosa e ci ritroveremo a riprovare anche più volte senza stancarci sisi
Un vantaggio non da poco è il poter sfruttare le cellule energetiche per generare punti di salvataggio dove vogliamo (tranne zone a rischio, in tal caso comparirà un avviso), è un sistema rischioso visto che le cellule non sono infinite eppure estremamente flessibile rispetto ad un classico sistema a checkpoint.
Ho concluso l'avventura principale in 9 ore e mezza e ho ottenuto il 100% globale (comprese le zone segrete e le aggiunte della Definitive Edition) in quasi 14 ore, longevità perfettamente misurata per quello che offre il gioco e anche per questo Moon Studios è da lodare visto che Ori and the Blind Forest riesce ad essere prezioso in ognuno dei minuti giocati.
Inutile spendere lodi per il comparto audiovisivo, non è tanto questione di pura tecnica compositiva e stilistica quanto di capacità di realizzare un mondo di gioco vivo dando le giuste attenzioni al dettaglio tra l'erba che si piega al nostro passaggio, gli specchi d'acqua i quali reagiscono ai movimenti circostanti e non in maniera credibile, i piccoli terremoti in seguito a movimenti e/o attacchi pesanti... Sopra ogni cosa percepire il calore, il freddo, l'inquietudine, lo smarrimento, l'altitudine, percepire un mondo di gioco vivo e anche esso narratore delle emozioni di Ori e del videogiocatore.

Che voi abbiate Xbox, Nintendo Switch o PC la morale è solo una, giocate Ori and the Blind Forest e godetevi una delle favole videoludiche più belle in circolazione <3

9

Voto assegnato da Git
Media utenti: 8.5

ChrisMuccio

ha scritto una recensione su Mario Golf: Super Rush

Cover Mario Golf: Super Rush per Nintendo Switch

Mario Golf Super Rush arriva a fatica in buca entro il Par e il ritorno della serie dopo diversi anni di assenza trasmette un po’ di amaro in bocca.
Il titolo Camelot delude non tanto per il suo gameplay, che si dimostra solido, immediato ed efficace come da tradizione, quanto per una generale mancanza di cura e profondità nei contenuti. La nuova modalità Avventura perde presto di mordente facendo rimpiangere gli Story Mode dei vecchi episodi portatili della serie, e il design dei nuovi percorsi è lontano anni luce dai guizzi creativi dimostrati dagli sviluppatori in passato, preferendo questa volta optare per una caratterizzazione più sobria ma anche più anonima e semplicistica.
Il rinnovato Speed Golf, e il correlato Battle Golf, si rivelano degli interessanti diversivi che provano a cambiare un po’ le carte in tavola offrendo un approccio inedito alle partite. Riescono però ad esprimere il massimo del loro potenziale solo giocando in multiplayer, laddove per il giocatore singolo perdono parte di mordente anche a causa di una CPU avversaria generalmente poco agguerrita. Discretamente variegato il roster, con 17 golfisti dotati ciascuno di proprie abilità, parametri e caratteristiche da sfoderare in campo per trarre grandi vantaggi a discapito degli avversari.
Il problema maggiore dell’opera consiste, come accennato, in una quantità di contenuti poco soddisfacente: quanto offre il gioco allo stato attuale si sperimenta molto rapidamente e anche l’Avventura, abbastanza breve, non ha molto altro da offrire una volta terminata.
Preso nel complesso, il pacchetto offerto da Mario Golf: Super Rush risulta godibile ma non riesce a regalare piene soddisfazioni, risultando uno degli episodi più deboli della serie Camelot sin dalle sue origini su Nintendo 64. Forse Mario e soci necessiterebbero di rifare molta più pratica sui verdi prati da golf per tornare agli splendori di un tempo.

LA RECENSIONE COMPLETA QUI: https://rysegames.forumfree.it/?t=785908 …

6.5

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 7.5 · Recensioni della critica: 7.9

ChrisMuccio

ha pubblicato un'immagine nell'album Immagini riguardante Hotline Miami Collection

Beh, che dire <3

Non ci sono interventi da mostrare 😔