Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Su Venomorph

Alto, bello, ricco, simpatico e gioviale! Oppure no. Però mi mangio ogni videogioco con cui entro in contatto.

Venomorph condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Venomorph, aggiungilo agli amici adesso.

Venomorph

ha scritto una recensione su Alien: Isolation

Cover Alien: Isolation per PC

Preparatevi un cambio di mutandine, lo xenomorfo ve le farà finire tut

Non ho giocato a molti stealth, ancora meno quelli in prima persona ma non potevo esimermi dal giocare qualcosa che contenesso uno xenomorfo che cercava di mangiarmi, essendo grande fan della serie.
Avendo sempre e solo visto i film, mi sono sempre chiesto come dovesse essere l'avere l'ansia del riuscire a nascondersi, di trattenere il respiro per evitare il più possibile di fare rumore, di appiattirsi sotto un tavolo sperando che lo xenomorfo vi passi davanti senza notarmi. Bene, questo gioco prende tutte queste cose, prende noi e ci butta dentro con una notevole quantità di disprezzo nei confronti delle nostre coronarie.
Le atmosfere di questo gioco sono il vero capolavoro: ambienti bui, vuoti, fin troppo silenziosi tanto da farci sobbalzare al minimo rumorino metallico facendoci pensare "è qui!". Il sistema di combattimento è praticamente inesistente: siamo dei poveri pirla che devono fuggire dall'rganismo perfetto, non ci sono armi che tengano. Al massimo gli si può dare una scaldatina a fuoco vivo per qualche secondo, ma ciò lo farà soltanto allontanare per pochi attimi.
Anche lo xenomorfo stesso cresce con noi: mentre il giocatore inizia ad imparare come evitare di farsi scoprire, lo xeno inizierà a percorrere nuove strade, entrare in cunicoli in cui prima non passava, fare le finte e tenderci imboscate.
Il gioco è condito da una storia degna dei film a cui è ispirato, [SPOILER TRAMA] dove ovviamente muore praticamente qualunque essere umano senziente, quindi non vi affezionate a nessuno, tanto sapete benissimo che fine farà.[FINE SPOILER]
Ho notato alcuni bug che rendono l'esperienza di gioco un po' frustrante, come ad esempio il fatto che lo xenomorfo diventi all'improvviso iper aggressivo e in grado di individuarci anche se siamo perdettamente nascosti, cosa che succede solo dopo che si è morti più e più volte nello stesso punto e che si risolve riavviando il gioco però che cacchio, perchè lo devo riavviare e non può funzionare bene al primo colpo?

Venomorph

ha scritto una recensione su Mark of the Ninja: Remastered

Cover Mark of the Ninja: Remastered per PC

Ottimo stealth con ottime meccaniche di gioco e una grande varietà di approcci diversi: dagli item utilizzabili ai vari outfit che cambiano alcune abilità e impongono nuovi stili di gioco! Rigiocabilità molto alta con il NG+ e i finali multipli. Peccato solo che, nelle missioni finali della storia, si aggiunge un'abilità che rende il gioco molto più veloce e dinamico consentendoci di essere molto più aggressivi nelle missioni, un cambiamento che ho trovato molto apprezzabile e interessante, anche se mi ha fatto desiderare di averlo dall'inizio della storia.

8

Voto assegnato da Venomorph
Media utenti: 8 · Recensioni della critica: 9

Venomorph

ha scritto una recensione su Mutant Year Zero: Road to Eden

Cover Mutant Year Zero: Road to Eden per PC

Un buon Xcom-like dal gusto agrodolce. Unisce il classico sistema di combattimento ormai rodato degli strategici a turni con un'interessante collezione di personaggi dalle abilità abbastanza varie (anche se, a volte, un po' ripetitive). Storia bella e con un interessante colpo di scena, anche se un pochino chiamato se si presta attenzione ai vari dialoghi. L'approccio alle missioni è la parte più bella del gioco: i nemici sono progressivamente più forti (grazie al caz) ma non si può scegliere liberamente di affrontare una missione piuttosto che un'altra, bisogna cercare quella che è appena appena superiore al proprio livello e affrontare quella con la massima cautela, in modo da expare il giusto e poter progredire nella storia.
La rigiocabilità, che aggiunge pochissime ore al gioco, e le musiche un po' troppo anonime sono i punti deboli di questo gioco.
Easter egg: l'icona dell'ultima missione mi ha ricordato un po' troppo il Segno degli Antichi (chi ha orecchie per intendere, intenda), che ci sia un significato nascosto nella storia?

Non ci sono interventi da mostrare.