Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Metroid Prime 3: Corruption

Sviluppato da Retro Studios, Inc. e prodotto da Nintendo, Metroid Prime 3: Corruption è uno sparatutto in 1a persona uscito il 24 ottobre 2007 per Wii · Pegi 12+

"Un bellissimo titolo di fantascienza, meno sbilanciato sul combattimento rispetto ai prequel e più consistente nella storia e negli enigmi, tanto da farne quasi una avventura. Graficamente spettacolare, rappresenta un acquisto pressoché obbligato per tutti i possessori di Nintendo Wii che non abbiano manifestato idiosincrasia verso i titoli nei quali l'azione non sia l'elemento principale, visto che in Corruption si pensa ed anche parecchio. Dopo Super Paper Mario, un altro titolo di prima grandezza da Nintendo per la sua console più innovativa." da ETmagazine.it

8.9

Recensioni

10 utenti

SAV

ha scritto una recensione su Metroid Prime 3: Corruption

Cover Metroid Prime 3: Corruption per Wii

Terzo ed ultimo episodio della trilogia di Metroid Prime e primo titolo della longeva saga di Samus Aran a fare la sua comparsa su Wii. Al pari dei due episodi precedenti, Metroid Prime 3 si mostra come un titolo a dir poco grandioso sia tecnicamente che ludicamente. La principale novità di questo episodio è rappresentata dall'ottimo control system basato sulle capacità motorie del wiimote, cosa che consente tante piccole chicche come prendere la mira semplicemente puntando il telecomando verso lo schermo o utilizzare il raggio gancio tramite il nunchuck così da compiere svariate prodezze come per esempio strappare scudi dalle mani dei nemici con delle strattonate. Un ottimo esempio di come vada sviluppato un gioco per Wii. Semplicemente un capolavoro.

Davide Law
Cover Metroid Prime 3: Corruption per Wii

L'ultimo capitolo targato Metroid Prime, l'ultimo titolo della trilogia apparso su Wii e quello che ha creato le prospettive per la Trilogy uscita in seguito sulla console stessa. Come negli altri due capitoli della saga si presenta con lo stesso stile in prima persona ma con novità non indifferenti. Gli eventi qui narrati si verificano dopo quelli di Aether, dove Samus era riuscita a salvarsi a stento dopo uno scontro finale mozzafiato contro la sua controfigura corrotta. Inizialmente Samus viene inquadrata dentro la sua mitica navetta mentre riposa quando viene svegliata da un messaggio della Federazione Galattica: è un invito a partecipare a un briefing con altri cacciatori di taglie al suo quartier generale. La bella cacciatrice si reca dunque all'appuntamento, dove si trova a discutere temi importanti, quando improvvisamente si verifica un attacco dei pirati spaziali che irrompono nella base procurando ingenti danni. Sembra però che a essere seriamente in pericolo sia Norion, un pianeta attorno il quale stava orbitando la base QG della Federazione. Viene infatti constatato che un leviatano, meteorite colmo della sostanza phazon (già conosciuta nei precedenti Prime), sta per impattare con la superficie del pianeta causando un evento di portata simile a quanto visto su Tallon IV e Aether. Ma il pericolo rientra per merito di Samus che attiva il dispositivo per distruggere la minaccia incombente. Proprio quando sembra tutto di nuovo normale, poco tempo dopo, viene senza difficoltà messa KO insieme a tutti gli altri cacciatori dalla violenta offensiva di una figura decisamente conosciuta. Subire questo potente attacco procura a lei e ai cacciatori, come immediata conseguenza, un considerevole circolo di phazon nei loro organismi. La Federazione per sfruttare questo "vantaggio" progetta e crea appositamente per loro delle tute dette "DPP", capaci di focalizzare il phazon in un unico punto e rilasciarlo come potente colpo, con l'effetto collaterale che, più o meno lentamente, l'organismo che ospita la sostanza viene corrotto (e la persona diventa qualcosa di simile a Dark Samus). Dopo aver riposato per tanto tempo, Samus viene a sapere che i suoi "colleghi" si sono divisi per controllare lo stato dei pianeti colpiti dai leviatani quel giorno e che a lei è stato affidato l'incarico di rintracciarli e verificare il loro operato. Si ritrova però in una situazione pericolosa e in cui dispone di poco tempo, perché il phazon nel suo corpo, seppur gestito dalla DPP, potrebbe corromperla definitivamente. Rispetto precedenti della trilogia, Corruption porta numerose novità al gameplay, su tutte la possibilità di esplorare più pianeti, piuttosto che l'unico labirintico pianeta come nel primo ed Echoes, e i motion control, per mezzo del wiimote, che rendono più immediate le operazioni in prima persona grazie alla sensor bar che permette di puntare l'arma e allo stesso momento di muoversi (nei prime su GC invece andavano svolti separatamente). Ciononostante, riprende molti aspetti dei primi episodi della trilogia, come i diversi raggi e visori selezionabili, ma introduce anche cutscenes doppiate per dare voce ai personaggi principali. Graficamente è sicuramente uno degli apici della console, considerando anche che fu uno dei primi ad uscire su Wii, e si pose insieme a Super Mario Galaxy e Twilight Princess come trampolino di lancio per la console su cui gira. Dal punto di vista sonoro, come i primi due, eccelle e propone musiche ed effetti sonori perfetti per qualsiasi scenario. in rapporto alla serie ha un'ottima longevità, merito dei tanti nuovi puzzle e delle mappe smisurate dei pianeti. Anche questo come Echoes non arrivi alla perfezione per alcuni motivi: risulta decisamente lineare nella successione dei principali eventi di gioco come i combattimenti contro i boss nei nuclei di ogni pianeta e gli scontri con i cacciatori di taglie, aspetti che forse avrebbero meritato di essere proposti in modo diverso tra loro per essere resi più memorabili. Tuttavia non ritengo che questo sia un enorme difetto dato che il gioco si esprime comunque ai suoi massimi livelli in termini di esplorazione e non sarà certo qualche ripetizione a renderlo sgradevole. Insomma, c'è poco da dire, anche se è datato 2007 è raro vedere oggi giochi di questa caratura per questo genere un po' action, un po' sparatutto e un po' avventura, che a prescindere sa come offrire tante emozioni, caratteristica che solo un gioco così sa trasmettere.

Non ci sono interventi da mostrare.