Ludomedia è il social network pensato per chi ama i videogiochi. Crea il tuo profilo adesso per iniziare.

Next-gen: Epic Games e le anteprime dell'E3 2012

Anche se non abbiamo ancora visto l'hardware, l'E3 2012 ci mostra cosa saranno in grado di fare i motori grafici del prossimo futuro

Anche se non ha brillato per numero e qualità dei videogiochi annunciati, l'edizione 2012 dell'E3 di Los Angeles ha permesso a tutti gli appassionati di videogiochi di dare una sbirciatina alla prossima generazione di console e motori grafici. Non ci riferiamo, però, alla nuova console Wii U di Nintendo, che tecnicamente sembra arrancare o, per lo meno, non si può certo dire che abbia mostrato nulla di tecnicamente impressionante.

Essenzialmente, la cosiddetta next-gen è da ricercare presso altri sviluppatori. Ubisoft, per esempio, ha mostrato i denti grazie al video gameplay di Watch Dogs, precisando però che questo incredibile action\adventure open world uscirà su PC, Xbox 360 e PS3. Lucas Arts ha invece mostrato uno strepitoso filmato in game di Star Wars 1313 che, a detta di molti, supera di gran lunga gli standard grafici attuali. Ma non è tutto. Sicuramente avrete anche visto il video dedicato al Luminous Engine di Square-Enix, si tratta del nuovo motore grafico che molto probabilmente mostrerà i muscoli nei prossimi ed attesi episodi della serie Final Fantasy, anche se bisogna specificare che si è trattato di una tech-demo ed è quindi difficile sbilanciarsi più di tanto.

Protagonista annunciata della prossima generazione è però Epic Games, con il suo nuovo e fiammante (letteralmente, e guardando il video scoprirete perché) Unreal Engine 4. La software house di Gears of War ed Unreal, ha mostrato proprio oggi il nuovo video denominato "Elemental" che mostra un'anteprima del suo nuovo strepitoso engine. Durante la presentazione tutto è stato gestito in tempo reale dalla GPU e non si tratta quindi di un filmato prerenderizzato.


La prima cosa che si avverte visualizzando il video è il grande lavoro svolto in tema di illuminazione degli ambienti. Tutte le tecniche di HDR che possiamo attualmente ammirare nell'Unreal Engine 3, in giochi la serie Mass Effect o Batman Arkham City, sono state profondamente riviste per rendere l'illuminazione di ogni ambiente ancora più realistica e dinamica, permettendo repentini cambiamenti nelle fonti di luce che andranno a modificare palette cromatiche e ombre in tempo reale. Ma non solo. Grazie al sistema di Global Illumination, ogni elemento raffigurato sull'ambiente di gioco è in grado di riflettere la luce che lo colpisce, trasformandosi di fatto in una fonte d'illuminazione secondaria, così come avviene nella vita reale. Abbiamo quindi l'introduzione delle cosidette "superfici emissive", per cui ogni superfice può trasformarsi in una fonte di luce non convenzionale: ciò è utile non solo per rendere i riflessi in modo realistico, ma anche per creare materiali particolari, come la lava, largamente presente nel video mostrato poco sopra.

Per quanto riguarda texture e poligoni, Unreal Engine 4 di Epic Games introduce il Parallax Mapping, una importante caratteristiche che va a migliorare sensibilmente gli attuali effetti di bump mapping. Il tutto consente di dare ad ogni texture una sua profondità e dettagli poligonali, per fare in modo, ad esempio, che i mattoni che compongono un muro appaiano realisticamente in rilievo rispetto ai poligoni che compongono il muro stesso. Vi è inoltre un uso attento degli effetti di tessellation, grazie ai quali l'engine grafico è in grado di selezionare e suddividere i poligoni di un oggetto, aggiungendo dettagli poligonali dove necessario. Grazie infine al sistema di "Deferred Decals" ad ogni poligono sarà possibile applicare un largo numero di texture differenti che andranno a sovrapporsi l'un l'altra, aggiungendo però dettagli e effetti particolarmente realistici.

Il video "Elemental" dell'Unreal Engine 4 parla chiaro: ambienti enormi, effetti particellari, un grandissimo numero di poligoni a schermo, distruttibilità ambientale e illuminazione realistica e reattiva. Saranno questi i presupposti della next-gen? Epic Games dice di sì, nel frattempo, se volete averne un'assaggio vi conviene procurare un signor PC o mettere da parte i soldi per una nuova console, dato che è decisamente improbabile che Unreal Engine 4 sia in grado di supportare le attuali Xbox 360 e PlayStation 3.

kacarontedevo dire che mi piace molto questo "Unreal Engine 4" ahsisi 8 giu 12 · segnala

Llewelyn84Se non sbaglio, hanno già dichiarato che è un motore grafico next-gen... 8 giu 12 · segnala

GikubumbaAvevo già postato sul forum riguardo questa cosa, ma si può chiamare Next-Gen un paio d'effetti particellari non scriptati e modelli 3D non dissimili dalla generazione precedente? 8 giu 12 · segnala

ProelumDire che è proprio next-gen asd per gestirlo ci vorrebbe la potenza di 10 xbox 8 giu 12 · segnala

GikubumbaUn Core i7 piazzato introno ai 4,00GHz (Oggi si trovano anche a prezzi non eccessivi) 4GB di RAM e una scheda video NVIDIA serie GTX5xx o 6xx lo gestirebbero da dio.
Altro che 10 xbox. ;)
8 giu 12 · segnala

ProelumNon sono stato io a dirlo eh asd l'hanno detto loro, per gestire un motore grafico del genere ci vorrebbero 10 xbox 8 giu 12 · segnala

Proelum(http://m.everyeye.it/mobile/notizia/epic-games-la-demo-samaritan-richiede-la-potenza-di-10-xbox-360_119137?inizio=150) 8 giu 12 · segnala

GikubumbaDiciamo che vorranno farti comperare una console che costa 10 volte l'Xbox. Ma quel motore, non ha davvero nulla di particolare (che giustificherebbe il passaggio di generazione). :)
I passaggi 8bit - 16bit - 32bit - Giochi3D(PSX, N64, PC) - (PS2 e P ..
Leggi tuttoNascondi
8 giu 12 · segnala

NetzkabelUao, al primo impatto mi ha lasciato davvero di stucco... ottimo! Speriamo venga sfruttato bene. 9 giu 12 · segnala

Raux87IO invece credo che c'è molta roba...è il dettaglio che fa la differenza..nei giochi di ora ce li sogniamo tali effetti...ammesso che tutto quello visto sarà riportato nel gameplay...
fino ad oggi non esiste niente del genere..(come gioco sul mercato)...
11 giu 12 · segnala

Scrivi qui un tuo commento