Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover I am Setsuna

Sviluppato da Tokyo RPG Factory e prodotto da Square Enix, I am Setsuna è un gioco di ruolo uscito il 3 marzo 2017 per Nintendo Switch · Pegi 7+ · Link: nintendo.it

Sull'isola esisteva una tradizione.
Per mantenere la pace, una volta ogni dieci anni un sacrificio veniva offerto a un demone. In un'occasione, tuttavia, il demone si fece violento prima dello scadere dei dieci anni. Gli abitanti dell'isola, terrorizzati, tentarono di placare la sua ira offrendo in sacrificio Setsuna, scelta per i suoi poteri magici. Setsuna deve partire per una terra lontana, dove si terrà la cerimonia sacrificale, accompagnata dai suoi fedeli protettori.

Bux92

ha scritto una recensione su I Am Setsuna

Cover I Am Setsuna per PS4

L'inverno è arrivato e non va più via.

PREMESSA:

Il gioco è un indie e di nicchia per giunta, infatti esiste solo in digitale a 39,99€, però non è localizzato in italiano (e per me son cazzi secchi e duri). Questo è un tributo ai JRPG degli anni 89-90, ormai morti definitivamente da anni, rimasti solo nell'immaginario collettivo dell'adolescenza. Sviluppato da “Tokyo RPG Factory” il nuovo studio di “Square Enix” alle prese con il suo primo JRPG.

TECNICA:

Graficamente piacevole e bello da vedere con stile cartoonesco, a tratti sembra un'opera pittoresca. La musica è molto azzeccata solo strumentale a base di pianoforte (tranne in alcuni casi), valorizzando ulteriormente il titolo. Però insomma solo sta musica annoia, fa venire il “latte alle ginocchia” e in lunghe sessioni genera un effetto soporifero. Invece le ambientazioni sono da mal di pancia tutte uguali, ora capisco che per la trama ci deve essere sempre la neve e il gelo, però il risultato non cambia. Solo villaggi innevati e 3 dungeons tra cui: caverne ghiacciate, montagne innevate, rovine antiche e poco altro, comunque tutto a base di neve e neve. C'è da tenere conto che è pur sempre un indie...

GAMEPLAY:

Il gameplay ottimo identico ai “bei giochi” di due decenni fa, un JRPG con: modelli poligonali stilizzati, visuale isometrica, statico e con barra ATB che, se piena assieme a un membro del party, permette di utilizzare diverse combo a 2-3 personaggi (con il giusto mix di tecniche).

TRAMA:

Un mondo fantasy dove regna la neve e il gelo perenne, una ragazza ogni 10 anni deve sacrificarsi per il bene comune, impedendo la vittoria dei mostri che diventano sempre più aggressivi e ripristinando l'ordine naturale delle stagioni. Accompagnata da sei “guardiani” per aiutarla ad arrivare a destinazione (“accompagnata da sei guardiani... ragazza... sacrificio.... ogni 10 anni...” non vi sembra un po famigliare?). Benché non spicchi nell'originalità anzi punti all'esatto contrario, la trama è un classico del genere. Anche i personaggi mi sembrano i classici stereotipi da JRPG, comunque non posso dirvi molto sullo sviluppo della trama e delle storyline dei personaggi perché non conosco l'inglese, ma alcune scene sono “viste e riviste” nel corso degli anni.

LONGEVITA':

Per completarlo al 100% ci vorranno una trentina d'ore (“sidequest” comprese), ma per i vecchi JRPG è lo standard, la durata è buona ma non eccelsa. Non sono presenti missioni secondarie ma ci sono un numero discreto di boss. Effettivamente per i non amanti del genere sarà palloso data la linearità: solo storia (tra l'altro strutturato in modo identico), villaggio, dungeon, combattimento e boss fino in fondo. Invece con la rigiocabilità si va sempre più in basso perchè non si sblocca niente, nemmeno il NG+. Data la natura del gameplay è un po difficile rigiocarci almeno non in tempi brevi.

TECNICA: 87/100
GAMEPLAY: 97/100
TRAMA: 67/100
LONGEVITA': 53/100

VOTO PERSONALE: 80/100

Sembra uscito dal periodo d'oro dei giochi di ruolo '90, contiene proprio tutti i classici elementi da JRPG “old” e perciò si trascina dietro tutti i difetti e cliché “riscaldati” da anni. Infine “I Am Setsuna” non riesce a ritagliarsi una sua identità e rimane schiacciato dai “big” del genere. Ciò è dovuto anche al fatto delle scopiazzature volontarie tra cui la trama, che è palesemente copiata da FFX, e il combat system simile al grandissimo “Chrono Trigger”. Tuttavia riesce perfettamente nel suo intento, quello di soddisfare i nostalgici (per non dire contentino...). Perciò il gioco punta sulla strada facile introducendo elementi già famosi e di successo, d'altronde si può capire è un indie e di conseguenza vuole viaggiare in “acque sicure”. C'è da dire comunque che è molto coraggioso, sopratutto in questi tempi odierni dove (ahimè) regna l'online e il fotorealismo (modalità bimbomerda on: [nN 1mp0rT@ s3 Nn è Dìv€rt3nT3 b4$t4 -- k€ h'@bb1@ L@ grAfìK4 f1gàhhhhhh!11!!1!] modalità bimbomerda off).
Ora so che vi ronza in testa la domanda: “Ma per quale diamine di motivo compri un videogioco in inglese se non ci capisci un'emerita ceppa?” Ve lo dico subito: finalmente un JRPG statico con barra ATB, visuale isometrica e CS stile “CT”. Va preso a prescindere da tutto, non posso resistere è vietato dalla legge.

Cloud Of Darkness

ha pubblicato un'immagine nell'album Platini/100% Cloud Of Darkness

Platino numero 99: I am Setsuna <3
E con questo ho platinato i due titoli della Tokyo RPG Factory! :D

meteor

ha pubblicato un'immagine nell'album guide strategiche

oggi ho ricevuto due artbook che avevo adocchiato da tempo, vinti su Yahoo Auction insieme a svariati artbook di anime di cui francamente ignoravo l'esistenza :0

Pick a Quest - RPG Community

Buongiorno!
Vi siete persi la #GamingSunday di ieri o semplicemente volete rivederla? Trovate la nostra ora dedicata ad #IAmSetsuna su YouTube.
Grazie a tutti quelli che ci hanno seguiti ieri 0/

-Ali

Gaming Sunday con I am Setsuna!

Segui la Gaming Sunday in diretta ogni domenica: https://www.twitch.tv/pickaquest In questa Gaming Sunday, giochiamo insieme l'inizio di I Am Setsuna, JRPG tributo ai classici anni..

Non ci sono interventi da mostrare.