Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Pokémon Shield (Nintendo Switch)

Pokémon Shield Nintendo Switch

Cover Pokémon Shield (Nintendo Switch)
Genere
Gioco di ruolo
Data di uscita
15 novembre 2019
Produttore
Nintendo
Sviluppatore
GAME FREAK
Link
nintendo.it

"Spada e Scudo sono dei titoli complessi e convincenti, che riescono indubbiamente a togliere un po’ di ruggine da un videogioco nato nel 1996, e che da allora ha sempre fatto fatica a rinnovarsi: una storia solida, una maggiore varietà del gameplay, Pokémon visibili ad occhio nudo, l’abbandono di noiose meccaniche di grinding e un level design più curato sono gli elementi che riassumono l’essenza di questo passaggio di generazione, abbracciato da una colonna sonora curata nei minimi dettagli. I difetti come sempre non mancano, da un endgame forse troppo povero di contenuti, fino alle Terre Selvagge che sono solo l’embrione di un’idea da approfondire e sviluppare in futuro. In ogni caso, l’unico vero rammarico verte sul comparto tecnico dei titoli, al di sotto degli standard a cui Switch ci ha abituato e difficile da accettare data la natura di tripla A dei prodotti. Spada e Scudo sono la dimostrazione che si può sempre migliorare, come avvenuto nell’ambito narrativo e competitivo dei due giochi. Adesso è tempo di adeguare anche l’aspetto grafico di Pokémon alla sua identità: quella del franchise più grande e famoso dell’era contemporanea." da everyeye.it

7.7

Recensioni

15 utenti

Visitatore

Aggiungi alla collezione

"Spada e Scudo sono dei titoli complessi e convincenti, che riescono indubbiamente a togliere un po’ di ruggine da un videogioco nato nel 1996, e che da allora ha sempre fatto fatica a rinnovarsi: una storia solida, una maggiore varietà del gameplay, Pokémon visibili ad occhio nudo, l’abbandono di noiose meccaniche di grinding e un level design più curato sono gli elementi che riassumono l’essenza di questo passaggio di generazione, abbracciato da una colonna sonora curata nei minimi dettagli. I difetti come sempre non mancano, da un endgame forse troppo povero di contenuti, fino alle Terre Selvagge che sono solo l’embrione di un’idea da approfondire e sviluppare in futuro. In ogni caso, l’unico vero rammarico verte sul comparto tecnico dei titoli, al di sotto degli standard a cui Switch ci ha abituato e difficile da accettare data la natura di tripla A dei prodotti. Spada e Scudo sono la dimostrazione che si può sempre migliorare, come avvenuto nell’ambito narrativo e competitivo dei due giochi. Adesso è tempo di adeguare anche l’aspetto grafico di Pokémon alla sua identità: quella del franchise più grande e famoso dell’era contemporanea." da everyeye.it