Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Su Papercraft room (Comunità)

stanza interamente dedicata ai Papercraft; foto, tecniche, consigli e molto altro ancora! guide e aiuti per novizi e dilettanti, confronti con i più esperti

Benvenuti alle lezioni di crafting, provvederò alla pubblicazione di un a lezione, massimo 2 a settimana, il ritmo non sarà regolare, anche perche nelle lezioni più avanzate ci vorrà sempre più tempo per seguirle e metterle in pratica
le lezioni verranno pubblicate in bacheca, per poi essere revisionate 3 giorni dopo ed'essere inserite in questa pagina.
per trovare in fretta le lezioni quando saranno tante, basterà premere F3 e digitare "LEZIONE ##" (senza "") con il numero della lezione che desiderate leggere al posto di ##



//



22/04/2014
LEZIONE 01 (taglia e incolla) (*extra: cosa fare in caso di colla sulle dita)
partirei con un qualcosa di basilare, che non necessiti ancora pepakura, per pepakura aspetto domani sera, pubblicando riferimenti per il download del programma e un paio di papercraft facili facili per imparare ad'utilizzare il programma (non mancherà una guida base al programma)
un bel creeper è quel che ci vuole
http://pixelpapercraft.com/papercraft/4f …
in alternativa
http://pixelpapercraft.com/papercraft/4f …
non avete scampo da minecraft, dopotutto è meglio del solito dado a 6 facce o sbaglio?



inanzitutto:
carta: utilizzate una carta a casaccio, anche l'incarto dello stracchino se non avete altro
taglio: un paio di forbici (dalla punta arrotondata)
assemblaggio: SCORDATEVI LA COLLA STICK!!!!! una colla istantanea, la migliore è sicuramente la Locatite Super Attack, lo scotch al momento non utilizzatelo, esso servirà solo in modelli avanzati e di grandi dimensioni come sostegno per non far variare la forma sotto il peso del cartamodello, quindi cercate di usare solo l'istantanea, le colle stick non reggono, una volta completamente asciutte si lasciano andare, e domani mattina vi ritrovate una pila di carta scollata dove avevate appoggiato il modello, lo scotch invece usato per unire i pezzi serve solo a fare un gran casino, e alla fine vi ritrovate con lo stesso problema della colla stick
fidatevi di questi consigli, qualunque autodidatta sull'argomento vi darebbe quasi le stesse dritte.
Da piccolo per esempio abbondavo di scotch e abbandonai quasi dopo una settimana la colla stick, in un annetto imparai a smanettare con la super attack, ma non avevo neanche 10 anni



per tagliare assicuratevi di rispettare perfettamente i bordi e di non tagliare via troppa spoletta da incollare e sopratutto di non tagliare le parti a vista!
mentre per la colla istantanea liquida assicuratevi di non abbondare, io consiglio una goccia sulla spoletta, poi col fondo del boccettino o un pezzo di carta lo spalmate con attenzione lungo tutta la spoletta, nel caso utilizzate il boccetto consiglio poi strofinarlo su un pezzo di carta per levare la colla rimasta sotto, non preoccupatevi se si accumulerà perche una volta asciutta si stacchera facilmente con l'unghia o con un oggetto affilato.



se la colla finisce sulle dita non proccupatevi, la sudorazione delle mani farà in modo di farla staccare, se ce n'è troppa grattatela con le unghie, o con un poco di solvente per unghie, dopodiche, i pezzi di colla rimasti si staccheranno facilmente con le unghie come dei pezzi di nastro adesivo, se troppa colla si è attaccata, e ci sta mettendo troppo a staccarsi con la sudorazione, non scannatevi un dito, rischiereste di staccarvi lembi di pelle, quindi utilizzate il sopracitato solvente per sfoltirlo, e poi una volta asciutto, (nel caso ve lo siete scannato prima aspettate che si sfiammi il dito) levate i resti con le unghie senza problema.



con questa chiudo la prima "lezione"
BUON LAVORO!
ultima revisione  25/04/2014



//



29/04/2014
LEZIONE 2 (Pepakura parte 1: le basi di pepakura viewer)
salve a tutti, in questa guida vi illustrerò come utilizzare Pepakura viewer, una versione di pepakura che serve ad'aprire i file .pdo, contenenti una rappresentazione 3d del papercraft che volete costruire e le pagine coi relativi pezzi, ciò è indispensabile per a realizzazione di papercraft complessi.
Premessa, questa non è che una base a pepakura, dato che è composto da più programmi, ora vi spiegherò le nozioni base del viewer, che sarebbe una versione di sola visualizzazione di pepakura designer, programma molto più complesso indispensabile per la creazione dei .pdo e quindi dei pezzi del papercraft.



Innanzitutto, prima di iniziare è necessario che scarichiate Pepakura Viewer dal seguente link:
http://www.tamasoft.co.jp/pepakura-en/do ..
e un papercraft per iniziare ad'usarlo
secondo me il migliore per iniziare è questo:
http://www.pokemonpapercraft.net/2009/04 ..



dovrete stampare il pdf contrassegnato come lineless
dopodiché aprite con pepakura viewer il .pdo



quello che avrete davanti saranno le pagine che avrete stampato con le indicazioni di dove piegare le parti, e una rappresentazione 3d del papercraft con indicato come piegare e come assemblare



sulle pagine 2d: andando verso i bordi col cursore del mouse comparirà una freccia rossa che vi indichera in quale punto di quale pezzo andrà attaccato il punto del pezzo indicato, facendo doppio click su un pezzo, evidenzierete sia sul 2d che sul modello 3d la sezione del pezzo cliccata



sul modello 3d: potrete ruotarlo col tasto sinistro del mouse, e spostarlo cliccando la rotella, girando la rotella invece modificherete lo zoom. Le linee di contorno blu significano che dovete piegare normalmente verso l'interno la sezione, quelle azzurre invece significano che dovrete piegare la sezione al contrario, quindi verso l'esterno, le linee rosse significano invece che quel punto non collide con nessun pezzo, spesso ciò è utilizzato per i doppi fondi, come per esempio la tracolla del fucile di Yoko Ritona che troverete nell'album "work in progress" ( http://www.ludomedia.it/Papercraft-room- .. ) dove dovrete attaccare 2 pezzi in modo che siano colorati da entrambi i lati;
ma di questo ne parleremo più avanti, per porigon e i modelli più semplici di rado ce n'è bidogno



come nel caso di porygon, non sempre il papercraft è unitario, nel caso di porygon infatti bisogna assemblare singolarmente, testa, corpo, le 2 zampe e la coda, dopodiché mettere insieme il tutto, come mostrato in pepakura, o in alcuni casi nella foto promo che si troverà nella cartella scaricata contenente i pdf e il pdo



con questa chiudo la seconda lezione e vi saluto con un bel



BUON LAVORO!



p.s. pubblicate i risultati e non esitate a fare domande

25 aprile 2014 alle 18:22

Condiviso da Paper e altri 5.Piace a 7 persone