Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Prince of Persia: The Sands of Time

Prince of Persia: The Sands of Time PS2

Sviluppato da Ubisoft, Prince of Persia: The Sands of Time è un gioco d'azione e avventura uscito il 21 novembre 2003 per PlayStation 2.

8.5

Recensioni

32 utenti

OxeRain27
Cover Prince of Persia: The Sands of Time per PS2

La storia di un principe senza nome.

« Molti credono che il tempo sia come un fiume, che scorre lento in un'unica direzione. Ma io che l'ho visto da vicino, posso assicurarti che si sbagliano. Il tempo è un mare in tempesta! Forse ti chiederai chi sono e perché io parli così. Siedi, e ti racconterò la storia più incredibile che tu abbia mai sentito... »

Prince of Persia è un gioco di avventura, mischiato a momenti action. E' il primo capitolo di una trilogia, realizzata dalla Ubisoft, che getterà le basi verso un nuovo famosissimo brand su playstation 3 denominato "Assassin's Creed". Il gioco uscì il 28 ottobre 2003 per PC, PlayStation 2, Xbox, GameCube e Game Boy Advance.

Il principe di Persia, protagonista senza nome, si ritrova ad affrontare la sua prima battaglia, la conquista della potente città del Maharaja d'India. Durante la conquista, il giovane principe trova un arma, un pugnale per l'esattezza, che porterà con se come bottino di guerra. Gli uomini del re di Persia saccheggiano la sala dei tesori del Maharaja, trovando una grande clessidra piena di sabbia, che portano in dono ad un sultano alleato. Il visir Zervan, che tradì il Maharaja per far conquistare la città ai persiani, rivelò che la clessidra aveva poteri magici e che, tramite il pugnale raccolto dal principe, poteva far manipolare il tempo a loro piacimento. Il principe utilizza il pugnale, trafiggendola nella parte alta, ma ciò fu un grande inganno da parte del Visir, visto che ciò causò una grande tragedia, trasformando tutti i presenti in mostri di sabbia. Si salvarono solo il principe, la figlia del Maharaja "Pharah" e il visir, dato che avevano con se dei manufatti magici, rispettivamente il pugnale, il talismano e il bastone. Così inizia l'avventura del giovane principe, desideroso di rimediare all'errore commesso.

Come dissi all'inizio, il videogioco si pone come base verso quello che sarà la famosissima saga di "Assassin's Creed". Possiamo notarlo da alcuni particolari come ad esempio l'ambientazione esotica in cui sono ambientati i fatti, ma sopratutto dal sistema di platform con il quale viene plasmato quasi il 90% del gioco. Ed è proprio questa la forza principale del gioco, un sistema di platform accurato e molto divertente, che aumenta di difficoltà man mano che lo si gioca, migliorando la tua bravura nel trovare l'enigma e di risolverlo utilizzando: i movimenti che il principe può fare, le piattaforme che si muovono, le scale, gli assi di legno e quant'altro che si trovano negli enigmi precedenti, facendoti scoprire un nuovo modo di affrontare l'enigma che prima non avevi visto e che ti servirà successivamente. Veramente ben fatto!
Peccato che per ogni cosa buona, c'è ne siano diverse cattive: in questo gioco la telecamera ti permette di trovare facilmente il punto in cui, per esempio, dovresti saltare dopo esserti arrampicato in un asse di legno. Il problema è che spesso la telecamera è piazzata male e non ti fa vedere il percorso davanti a se, visto che ti offre visuali spesso troppo zoomate o troppo distanti, facendoti provare e riprovare, portandoti ad utilizzare più volte il pugnale per tornare indietro, rendendo il gioco frustrante alla lunga. Alle volte invece, ad esempio quando devi correre in un muro e poi fare un salto verso un'altra direzione, la telecamera rimane ferma mentre corri sul muro, ma cambia alla fine quando devi fare il salto, non dandoti la possibilità di intuire il momento preciso in cui saltare e facendoti quindi morire. Inoltre il nostro buon principe, se cade da circa un metro, rischia di morire. Bad Bad Bad!!!
Un'altra cosa, pensata veramente male, è il sistema di combattimento, messo li per riempire qualche buco e per far combattere il principe per forza, essendo che non si può evitare. La possibilità di saltare sopra i nemici e fargli l'attacco in aria è veramente fortissimo rendendo monotono il combattimento. Andando avanti nel gioco si trovano alcuni nemici che non ti fanno fare il salto su di loro, basterà usare il pugnale per fermarli e ucciderli, ma un'altro problema è che se usi il pugnale, la barra di caricamento per tornare indietro nel tempo si azzererà, quindi non si ptorà tornare indietro se prima non effettui degli attacchi normali o lasci passare un po di tempo. Ciò significa che se usi il pugnale e 3 nemici ti attaccano mentre cerchi di uccidere il mostro immobile, ti toglieranno 3 quarti di vita senza che tu possa tornare indietro nel tempo. Oltretutto utilizzare questa opzione nel gioco, non ti permette di tornare chissà quanto lontano, creando inoltre un bagliore accecante che non ti permette di capire in quale parte del passato devi fermarti.
Un'altra cosa mal pensata e che non riguarda assolutamente l'hardware della console, è la gestione dell'audio. Nei filmati è troppo basso e gli "effetti speciali" sono troppo alti, non facendoti capire cosa stiano dicendo i personaggi, nel gioco invece sono troppo alti e sgranati, senza la possibilità di mettere i sottotitoli ed abbassare quindi l'audio, veramente bocciato sotto questo aspetto!
Infine volevo dire delle cose che ho gradito parecchio: si ha la possibilità di esplorare la zona per ottenere dei potenziamenti, infatti se si trovano dei passaggi nascosti, si potrà aumentare la vita massima del nostro personaggio. Inoltre si possono trovare dei cumuli di sabbia che ci permettono di caricarci tutta la barra della stessa e aumentarla. Il gioco dura poco, ed è forse una delle cose meglio pensate che hanno avuto i programmatori, dato che alla lunga sarebbe risultato troppo ripetitivo e noioso, infatti il gioco può essere terminato in meno di 10 ore e addirittura in meno di 5 dopo la prima run. Infine i dialoghi dei due protagonisti, che siano battute, frecciatine o discorsi importanti, rendono il gioco divertente e piacevole.

E questo è tutto per questa "recensione", che in realtà vuole essere semplicemente un "i pregi e i difetti che questo gioco ha secondo il mio personalissimo punto di vista". Spero che abbiate apprezzato le mie idee e che, se non siete d'accordo con qualche punto, possiate scriverlo nei commenti con molta educazione e rispetto per le considerazioni altrui. Grazie :D

7

Voto assegnato da OxeRain27
Media utenti: 8.5

MEME

ha pubblicato un'immagine nell'album Only meme pt 2

Meikura

ha pubblicato un'immagine nell'album Random

È identico...

Non ci sono interventi da mostrare.