Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Lollipop Chainsaw (PS3)

Lollipop Chainsaw PS3

Cover Lollipop Chainsaw (PS3)
Genere
Gioco d'azione
Data di uscita
14 giugno 2012
Produttore
Warner Bros. Interactive Entertainment
Sviluppatore
Grasshopper Manufacture
Età consigliata
18+

"Lollipop Chainsaw, come ogni opera di Suda 51, o si ama o si odia. A differenza di No More Heroes, però, qui c'è un pizzico in meno d'inventiva e solidità per quel che concerne il gameplay, reso forse un pò troppo sottotono dalla spiccata linearità dell'avventura. Molti dei difetti verranno tuttavia messi in secondo piano di fronte alla dissacrante ironia, alle esagerazioni, alle stramberie ed alla carica trash che questo Grindhouse Game (come l'abbiamo più volte definito) saprà riversare sullo schermo. Un'opera da gustare soprattutto per coglierne le citazioni, i doppi sensi e le prese in giro che spaziano nell'ultimo decennio videoludico e cinematografico. Un titolo da comprare ad occhi chiusi se siete stati adolescenti tra gli anni '80 e '90, se amate i B-Movie alla Robert Rodriguez e se i continui ammiccamenti di quel mix tra Wonder Woman ed il prototipo della cover-girl da Playboy anni '90 che è la protagonista non vi infastidiscono. In caso contrario dovreste probabilmente investire i vostri sudati euro da qualche altra parte." da Everyeye.it

7.7

Recensioni

24 utenti

Visitatore

Aggiungi alla collezione

"Lollipop Chainsaw, come ogni opera di Suda 51, o si ama o si odia. A differenza di No More Heroes, però, qui c'è un pizzico in meno d'inventiva e solidità per quel che concerne il gameplay, reso forse un pò troppo sottotono dalla spiccata linearità dell'avventura. Molti dei difetti verranno tuttavia messi in secondo piano di fronte alla dissacrante ironia, alle esagerazioni, alle stramberie ed alla carica trash che questo Grindhouse Game (come l'abbiamo più volte definito) saprà riversare sullo schermo. Un'opera da gustare soprattutto per coglierne le citazioni, i doppi sensi e le prese in giro che spaziano nell'ultimo decennio videoludico e cinematografico. Un titolo da comprare ad occhi chiusi se siete stati adolescenti tra gli anni '80 e '90, se amate i B-Movie alla Robert Rodriguez e se i continui ammiccamenti di quel mix tra Wonder Woman ed il prototipo della cover-girl da Playboy anni '90 che è la protagonista non vi infastidiscono. In caso contrario dovreste probabilmente investire i vostri sudati euro da qualche altra parte." da Everyeye.it