Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato e prodotto da Square Enix, Left Alive è un gioco d'azione e avventura uscito il 5 marzo 2019 per PlayStation 4 · Pegi 18+ · Link: store.playstation.com

Gli sviluppatori Toshifumi Nabeshima (direttore della serie di Armored Core), Yoji Shinkawa di KOJIMA PRODUCTIONS (character designer della serie di METAL GEAR SOLID) e Takayuki Yanase (mecha designer di titoli come Ghost in the Shell: Arise, Mobile Suit Gundam 00, Xenoblade Chronicles X) collaborano per creare il mondo oscuro e crudo del nuovo sparatutto d'azione e di sopravvivenza LEFT ALIVE.

LEFT ALIVE narra una storia di sopravvivenza umana dal punto di vista di tre protagonisti diversi durante la devastante invasione di Novo Slava nel 2127. Scopri l'enorme differenza di potere tra gli uomini e le macchine in battaglie al cardiopalma. Affronta potenti truppe armate, veicoli blindati e robot enormi.

4.8

Recensioni

2 utenti

Recensioni

4.8

Media dei voti
2 recensioni degli utenti

Cthulhu

ha scritto una recensione su Left Alive

Cover Left Alive per PS4

Left Alive è chiaro col giocatore, gli fornisce degli strumenti, delle possibilità e con quelle gli chiede di affrontare le missioni che via via si susseguono lungo la sua durata, ma Left Alive è anche rigido, non è uno di quei titoli che ti dà una marea di possibilità per risolvere la situazione, certo, ci sono vari modi per proseguire, ma le zone (sempre con ambientazione urbana) hanno un design specifico, che obbliga il giocatore ad affrontare certi percorsi dando una scelta di vie possibili non molto ampia, ciò significa che spesso il giocatore non avrà una via più agevole rispetto ad un'altra, ma dovrà ingegnarsi per eludere i soldati e difese varie per proseguire, l'esperimento è particolare seppur non profondamente originale e si prefigge di fondere un gameplay basato sull'infiltrazione con elementi survival, avremo quindi un sistema di crafting piuttosto snello per non appesantire troppo l'insieme, permettendoci di creare velocemente vari tipi di gadget tramite le risorse raccolte lungo il percorso, granate di vario tipo (stordenti e fumogene comprese), mine, trappole a base di cavi tesi da un punto ad un altro ecc.
Quello a cui punta Left Alive non è spingere il giocatore a ripulire le aree dai nemici, ma a cercare di passare il più inosservato possibile, magari distraendoli con oggetti di vario genere o eliminarne solo alcuni, anche perché non ci sono veri e propri mezzi silenziosi per eliminarli, ciò porta il giocatore a tentare di isolare il singolo nemico, distrarre gruppi di essi e spostarsi di copertura in copertura, d'altronde sono ben poche le armi che possono uccidere un nemico (tutti protetti da uno speciale esoscheletro) con un singolo colpo, la maggiorparte si limiterà a danneggiarli e buttarli a terra storditi, ma sarà necessario spesso un colpo di grazia per poterli eliminare definitivamente e questo porterà il giocatore ad agire appunto con estrema cautela.
L'IA presenta alti e bassi, non tutti i soldati nemici percorreranno regolarmente la classica linea di pattugliamento, o resteranno fissi sulla propria zona di controllo, potrebbe capitare che decidano di guardarsi in giro o alle spalle, o si incuriosiscano per qualcosa che hanno visto in lontananza o potrebbe essere che si spaventino e fuggano dopo che abbiamo eliminato il resto del loro gruppo, a queste soluzioni molto interessanti si alternano alcuni momenti un pò strambi, come quando un nemico allertato (ma che non sa esattamente dove siamo) decida di iniziare a correre a testa bassa e magari ci passi ad un palmo dal naso senza accorgersi della nostra presenza, oppure il fatto che la distanza della loro vista sia a tratti variabile.
L'incedere del giocatore è lento, tutto il gioco non punta al dinamismo, anche nelle fasi a bordo dei Wanzer (mech), nonostante siano dotati di uno scatto, gli spostamenti sono pesanti e richiederanno particolare attenzione da parte del giocatore, perché restare immobili a colpire i nemici ci porterà solo ad una veloce sconfitta, nonostante ciò dopo un pò di pratica ho trovato queste fasi abbastanza interessanti, ogni Wanzer ha il suo armamento, solo in parte sostituibile con armi prese da Wanzer nemici abbattuti e fondamentale sarà evitare i colpi nemici tramite un breve scatto o sfruttando le coperture.
Nota negativa per le (per fortuna pochissime) "boss fight" contro singoli nemici umani, il gioco non si pone certo come un TPS dinamico, anzi, il sistema di shooting è piuttosto lento e pesante, cosa che da un lato ha senso per come si pone in generale, ma mostra pesantemente il fianco quando si deve affrontare un singolo nemico umano molto resistente ai colpi, non si vedrà letteralmente l'ora che lo scontro finisca e si cercherà di massacrarlo a fucilate e buttargli addosso bombe, bombette e tricche tracche senza pensare troppo a tattiche o coperture
In definitiva Left Alive è un titolo che, nonostante i vari difetti (tra cui un comparto visivo non in linea con le produzioni odierne) potrebbe essere apprezzato da alcuni come profondamente odiato da altri, perché il suo incedere è lento, richiede molta pianificazione in certi casi e ogni singola missione potrebbe durare molto a lungo, ha una base di trial and error piuttosto marcata, un concetto vecchio stile e per scelta, non ha certe caratteristiche di molti altri stealth game et similia, potrebbe risultare in certi casi ripetitivo o poco dinamico, un titolo sicuramente impegnativo già a livello normale, ma se al contrario si apprezzerà il suo concept, risulterà un titolo piacevole nonostante alcuni acciacchi, dotato tra l'altro di una storia di fantapolitica molto interessante e che presenta vari colpi di scena, nonostante non faccia gridare al miracolo.

Lucagrax89

ha scritto una recensione su Left Alive

Cover Left Alive per PS4

State lontani da questa merda radioattiva infetta!

Salve vecchie rocce, oggi con frustrazione e rabbia ho cancellato tutto ciò che sulla mia PS4 riguarda questo titolo, Left Alive.
Partiamo con le premesse iniziali. Sto aspettando il 26 aprile per Days Gone e nell'attesa ho deciso di dare spazio a questo titolo che mi ha ispirato fin dagli inizi, per la veste Metalgearsolidiana che ha.
Il gioco, fatto da Square Enix e i charater design di Kojima, mi ha riportato inizialmente agli albori dei primi MGS; i controlli sono un po legnosi inizialmente però vado avanti. Graficamente il gioco si fa disprezzare parecchio ma le meccaniche mi continuano a ricordare i bei tempi passati con Solid Snake.
Il menù è una chiara copiatura di MGS 5, ma fa niente! L'idea di craftare roba per sopravvivere in questo stealth mi piace di base e ci prendo subito la mano. Peccato che per trovare la giusta calibratura con i mirini cazzi e mazzi ci ho messo 50 anni e neanche ci sono saltato fuori, visto che Square fa gli sparattutto come se fossero dei platform (ps: l'I.A. dei nemici mi ha fatto rabbrividire: ti cercano, ti passano DAVANTI ignorandoti, e poi si nascondo senza motivo, girando su se stessi, ricaricano senza proteggersi e infine fanno finta di cercarti!).
Arrivo alla fine del secondo livello, sfida finale: sono senza proiettili, senza armi, senza trappole e mi si chiede di affrontare una 15ina (non sto scherzando!!) di soldati, che ti sparano in contemporanea. Abbasso la difficoltà, ma il gioco non cambia: mostra in continuazione bug grafici, difficoltà nei movimenti, controlli legnosi e infine...telecamere impostate troppo attaccate alla schiena del pg, tanto che per vedere davanti cosa accade, devo camminare piegato...durante una fase action. Le telecamere che sbarellano durante i combattimenti sono il top dello schifo e nel 2019 non è umanamente possibile concepire questo scempio.
La storia sembrava interessante, peccato che i bipedi robotici...non sono altro che i metal Gear di Metal Gear.
Missioni secondarie? si inserite e mi sembravano interessanti: peccato che consistono tutte nel salvare civili (volevo ricordare che non si differenziano delle missioni secondarie se in una devi salvare Alan e nell'altra John: sono comunque per me missioni ripetute, uguali, identiche).
Square Enix dopo The Quiet Man mi sa che ti stai lasciando andare ad un baratro senza fondo.
CONSGLIATO? Piuttosto mi do fuoco con del diserbante.

2

Voto assegnato da Lucagrax89
Media utenti: 4.8 · Recensioni della critica: 4.3

Non ci sono interventi da mostrare.