Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Insomniac Games e prodotto da Sony Interactive Entertainment, Marvel’s Spider-Man è un gioco d'azione e avventura uscito il 7 settembre 2018 per PlayStation 4 · Link: store.playstation.com

Scopri un nuovo capitolo nell’universo Marvel di Spider-Man nel ruolo di un Peter Parker più maturo.

Marvel’s Spider-Man ha come protagonista uno dei supereroi più amati al mondo e mette al centro dell’azione le prodezze acrobatiche, la capacità di improvvisazione e i poteri di ragnatela che hanno reso celebre l’arrampicamuri, introducendo al contempo elementi mai visti prima in un gioco di Spider-Man.

Le tecniche in stile parkour, le innovative interazioni ambientali, il nuovo sistema di combattimento e l’azione cinematografica danno vita a uno Spider-Man che non ha precedenti nel mondo dei videogiochi.

8.8

Recensioni

56 utenti

Recensioni

8.8

Media dei voti
56 recensioni degli utenti

Romanthekid

Romanthekid ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Dopo l'iniziale annuncio con pochi secondi di filmato le aspettative per Marvel Spider-Man (d'ora in po solo Spider-Man) erano altissime. In quei pochi secondi si vedeva molto e molto poco allo stesso tempo e dopo una non troppo lunga ma abbastanza dolorosa assenza dagli scaffali videoludici tutti non vedevano l'ora di gustarsi una nuova avventura dell'Uomo Ragno. E beh, all'uscita del gioco tutti quelli che lo aspettavano sono stati accontentati, compreso il sottoscritto.

Probabilmente non è il miglior gioco dell'anno (per me no di sicuro) e neanche un gioco che, come Batman, ridefinirà il genere e si porrà come standard per produzioni basate sui supereroi (quel primato spetterà ancora a Batman per molto tempo) ma Spider-Man è il risultato di una gestazione simile. I ragazzi di Insomniac non hanno voluto settare nessun standard e nemmeno diventare un punto di riferimento, ma volevano solo fare il miglior gioco possibile sfruttando tutte le peculiarità del personaggio, e ci sono riusciti in pieno.

Il lato narrativo prima di tutto ci vede impersonare un Peter Parker già nel pieno della sua attività di Spider-Man. Dopo ben sette anni si appresta a porre la parole fine anche sul regno di Wilson "Kingpin" Fisk, storica nemesi del ragno. Ma nonostante questo ulteriore successo, darà il via ad una serie di eventi che lo vedrà affrontare vecchi e nuovi nemici e farsi anche nuove alleanze. Purtroppo non posso andare oltre per non spoilerare la trama, ma personalmente per due terzi l'ho trovata abbastanza standard. Senza infamia e senza lode. Nulla di particolarmente eclatante. Solo nel terzo atto dell'avventura la storia ingrana e diventa molto più interessante, ma ahimè finisce proprio sul più bello. Poco male però, visto che l'eventuale seguito già promette fuochi d'artificio.

Il gameplay e quanto di meglio si potesse chiedere. Lo swing tra gli edifici di Manhattan è quanto di meglio si possa chiedere, e difficilmente ci capiterà di bloccarci da qualche parte visto che i ragazzi di Insomniac hanno programmato un set di animazioni con cui Spidey si giostra in caso di movimenti innaturali. Oltre a quello potremo darci la spinta agganciandoci a degli appigli e potremo fare acrobazie durante il volo. Il sistema non è immediato, ma non è neanche complessissimo da padroneggiare, e dopo poche ore di gioco sarà un vero piacere diventare i l re dei cieli di New York. Quando si tratta di menare le mani invece il sistema si appoggia agli standard creati da Rocksteady per Batman, con la differenza che Insomniac ha creato qualche modifica alla velocità d'azione dovuta all'agilità del personaggio, superiore a quella del pipistrello. Oltre ai sani e sempreverdi cazzotti avremo a disposizione una pletora di gadget e di poteri legati ai costumi che, una volta padroneggiati a dovere, trasformeranno ogni tipo di nemico in una minaccia insulsa e insignificante. Tutto perfetto, vero? Beh, non proprio. Nel gioco ci sono anche delle sezioni stealth (fortunatamente non obbligatorie nella storia) che purtroppo non funzionano totalmente. Purtroppo, sebbene abbia le qualità per farlo, Spider-Man non è un tipo da stealth e infatti queste sezioni sono le meno riuscite del gioco, e non solo quelle in cui controlleremo Spider-man.

Graficamente il gioco è meraviglioso, e seppur non raggiunga dettagli come quelli di un God of War, l'impatto visivo è comnque incredibile, specialmente quando vediamo la città ai nostri piedi durante un tramonto dalla cima di un grattacielo. Anche i modelli poligonali dei personaggi sono ottimi e in generale anche quelli degli abitanti di New York... Se non li si guarda troppo da vicino. Servono solo per fare contorno comunque, quindi vanno più che bene. Il gioco lo si finisce in una quarantina di ore se si vuole fare tutto il fattibile ed è possibile ora rigiocarlo grazie al New Game Plus.

Attualmente il miglior gioco di Spider-Man degli ultimi dieci anni e di sicuro insieme a Spider-Man 2 e Spider-Man: Web of Shadows (di cui scriverò nei prossimi giorni) uno dei migliori tie-in tratti dall'universo Marvel.

9

Voto assegnato da Romanthekid
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.7

Gene92

Gene92 ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Il gioco di Spider-man che la gente voleva

Mi sono divertito veramente un casino con questo titolo, al punto da arrivare a platinarlo (e ultimamente è veramente difficile che mi impunti a volerlo fare). Funziona tutto dannatamente bene.
Il free-roaming di Spiderman è tra i più divertenti che abbia mai provato: a svolazzare tra i palazzi non mi è venuto a noia neanche per un secondo, gli audio di Jameson sono molto intrattenenti e la mappa è cosparsa di secondarie (fare tutte le sfide ad oro non è la cosa più difficile del mondo, ma è abbastanza impegnativo, devi imparare bene certe meccaniche).
La storia non va mai sottotono, certo per alcuni certi passaggi possono risultare prevedibili, però è strutturata bene, con momenti addirittura commoventi.
La modalità foto è ben fatta; peccato solo che doverci accedere dal menu di pausa non è proprio comodissimo (soprattutto se si vuole cogliere un momento preciso).
Il sistema di combattimento è volutamente semplice, ma allo stesso tempo frenetico e, grazie ai gadget e alle diverse mosse speciali, non eccessivamente ripetitivo. Anche le boss-fight mi sono piaciute, però se vogliamo trovargli un difetto utilizzano praticamente sempre lo stesso schema (schiva/tela/attacca).
Il comparto grafico, trattandosi di un free-roaming, è ottimo (Mi sono capitati dei nemici incastrati da qualche parte, ma poca roba). Altrettanto buono il sonoro (molto di contorno, non ci sono brani che mi sono rimasti particolarmente impressi).
Piccola nota a parte per l'aggiornamento che ha aggiunto il NG+ e la difficoltà ultimate. Sinceramente non lo trovo un titolo molto adatto al NG+, però per carità, è sempre un'opzione in più; un peccato che non si possano saltare i filmati, questo per molti può risultare noioso. La difficoltà Ultimate alza un po' il livello di sfida ma se la proverete dopo aver terminato la campagna (quindi una quindicina di ore) non risulterà nulla di complesso. Per completare tutto al 100% serviranno più di venti ore.

Questo gioco trasuda Spider-man da tutti i pori. Non aggiunge nulla alla storia dei videogiochi, ed è palesemente un titolo derivativo... Però come detto all'inizio funziona tutto alla perfezione, difficilmente uscirete insoddisfatti da questo prodotto.

ChrisMuccio

ChrisMuccio ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Le attese attorno alle avventure di Spider-Man firmate Insomniac Games sono state elevate sin dal suo annuncio avvenuto oltre due anni fa. Con una IP forte come quella dell'Uomo-Ragno e il talento del team californiano dietro lo sviluppo era lecito attendersi grandi cose.
Alla resa dei conti, Spider-Man si può considerare un titolo riuscito, un prodotto capace di intrattenere e soprattutto di estasiare i fan del personaggio, complice una riproduzione fedele e riuscita dello stile e delle atmosfere che si avvertono leggendo o guardando un'opera dedicata all'amatissimo eroe. Dondolarsi tra i grattacieli di Manhattan risulta appagante e ci si sente davvero nei panni dell'Uomo-Ragno, dotato di innumerevoli gadget e abilità da sfruttare contro gli innumerevoli criminali bramosi di sottomettere New York al loro volere.
E la storia in generale si può considerare intrigante: parte lentamente ma ingrana un poco alla volta arrivando poi ad una fase finale che riesce a catturare e spingere il giocatore a scoprire come si concluderà la vicenda.
Eppure, Spider-Man trasmette anche la sensazione di un titolo che si sarebbe potuto rivelare ancora più grande con i giusti accorgimenti.
Sembra di essere davanti a un titolo che il suo compito lo svolge adeguatamente, ma è come se gli sviluppatori avessero voluto puntare tutto sulla strada sicura, senza osare troppo: lo si capisce vedendo come il sistema di combattimento, seppur ben fatto, abbia preso molto in prestito dalla serie Batman: Arkham, e lo si capisce vedendo la sua struttura Open World che segue gli schemi tipici del genere, mettendoci a disposizione una grande mappa ricca di attività da svolgere, ma con le stesse che inciampano nella ripetitività e nella quantità a discapito della qualità vera e propria.
Non aiuta una generale semplicità di tutta la struttura ludica, complice un quantitativo forse esorbitante di gadget, poteri speciali e nuove abilità che a lungo andare rendono il nostro eroe a tratti invincibile, laddove i nemici si fanno mettere a terra troppo facilmente per colpa di una I.A. tutt'altro che brillante.
Il potenziale per un Signor Gioco c'era tutto, ma è mancato il coraggio di voler andare avanti fino in fondo.
Zio Ben disse al giovane Peter Parker che "da un grande potere derivano grandi responsabilità": metaforicamente, questo potere è nelle mani di Insomniac Games, e se decideranno di utilizzarlo appieno facendo maggiore attenzione ad ogni dettaglio ludico e strutturale, un eventuale seguito dedicato alle gesta dell'amichevole Spider-Man di quartiere potrebbe fare davvero il botto.

LA RECENSIONE COMPLETA QUI: https://rysegames.forumfree.it/?t=760852 …

7.5

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.7

Otacon1812

Otacon1812 ha scritto una recensione su Marvel’s Spider-Man

Cover Marvel’s Spider-Man per PS4

Parto dal presupposto che le saghe dei vari supereroi ormai le ho abbandonate dopo alcuni film marvel rivedibili quindi non sono proprio un amante di questo genere, ma spiderman ha sempre avuto un suo fascino e questo gioco l'ho rappresenta al meglio, definendo un titolo semplice ma che è riuscito a catturarmi! Lo spostamento tra i palazzi è qualcosa di sublime con capriole, acrobazie a 500 metri da terra, passare in mezzo a palazzi stretti...missione principale carina ma troppo spezzettata tra le mille cose secondarie che il gioco propone in maniera intelligente, sbloccandole man mano che si procede con la storia principale! Missioni secondarie che risultano appaganti come le sfide e semplicemente un passatempo come quelle degli zaini e dei piccioni! Nota di demerito per le missioni in cui si prende possesso di Miles e di MJ dove sinceramente si spezza tanto il ritmo di gioco..concludo dicendo che secondo me è un'esclusiva che non dice nulla di nuovo ma che è di un livello altissimo
9/10

9

Voto assegnato da Otacon1812
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.7

Non ci sono interventi da mostrare.