Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore

Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore 3DS

Sviluppato da Xeen e prodotto da SEGA, Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore è un gioco musicale uscito il 5 aprile 2012 per 3DS · Pegi 12+

Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore combina una trama avvincente con un ritmo irresistibile invitandoti ad assumere il controllo di Raphael, ladro gentiluomo celebre per la singolare abitudine di rubare quadri e restituirli pochi giorni dopo. Tenta di risolvere il mistero della scomparsa del padre di Raphael, mentre sfuggi abilmente alla polizia, eludi le guardie del museo e t'imbatti persino nell'Imperatore Napoleone! Immergiti in una trama ricca di colpi scena e svela segreti a ritmo di musica.

Il gioco è ambientato in una meravigliosa Parigi disegnata in stile anime, con luci e celebri monumenti che sembrano prendere vita sulla tua console Nintendo 3DS. Percorrerai le strade della città, risolvendo rompicapi, scovando indizi e rubando preziose opere d'arte, che immancabilmente provvederai a restituire. Raphael è sempre pronto a scatenarsi a tempo di musica e il gioco propone cinquanta sfide ritmiche da affrontare toccando il touch screen, facendo scorrere il pennino e utilizzando il sensore di rotazione, il tutto su una colonna sonora travolgente.

7.5

Recensioni

6 utenti

Lagomorph
Cover Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore per 3DS

.:: INTRO ::.

Rhythm Thief e il Tesoro dell' Imperatore è un gioco per Nintendo 3DS sviluppato e distribuito da Sega, uscito il 19
Gennaio 2012 in Giappone arriva da noi il 5 Aprile del medesimo anno. Titolo passato in sordina e catalogato come "Clone
musicale del Professor Layton" dai pochi che l'hanno giocato, abbiamo quindi di fronte un titolo mediocre o una piccola
perla sconosciuta? E le somiglianze con la serie del famoso archeologo appassionato di enigmi sono davvero
così preponderanti oppure no? Scopriamolo insieme!

.: STORIA :.

Partiamo col dire che, benché sia un gioco che dovrebbe puntare sul lato narrativo, Rhythm Thief presenta una trama molto
semplice e con ben pochi colpi di scena. Le vicende ruotano attorno al protagonista, Raphael, che sotto lo pseudonimo di
Phantom R gira tutti i prestigiosi musei francesi con l'obiettivo di sgraffignare ciò che più gli aggrada per poi
restituire quanto preso 3 giorni dopo. Questa ben poco legale routine verrà spezzata dalla comparsa di un uomo
che si presenterà come Napoleone Bonaparte redivivo, e proprio come quest' ultimo proverà a creare
un impero degno del suo nome, il tutto tramite l'uso di antichi e misteriosi manufatti.
Al filone principale si collegheranno anche alcune sottotrame come quella del padre di Raphael o di Marie, e fin qui non
sarebbe neanche un problema, dopotutto il gioco è indirizzato ad un pubblico prevalentemente adolescenziale quindi il
comparto narrativo non dev' essere per forza complesso e ben strutturato. I guai arrivano sul finale, che viene troncato
appena prima degli eventi conclusivi, non si capisce bene se Sega puntasse ad un sequel(sicurezza derivata
da cosa? Pensavano davvero che creare una nuova IP prendendo un po di Layton e un po di Rhythm Game gli portasse tutto
questo gran successo?) oppure semplicemente se il team di sviluppo ha fatto qualche casino col budget.
Inoltre la narrazione procede troppo lentamente rendendo quasi logorroico il susseguirsi della trama.

.: GAMEPLAY :.

Il gameplay di "Rhythm Thief e il tesoro dell' imperatore" si divide essenzialmente in 2 parti, quella esplorativa, identica
a quella presente nella serie del Professor Layton, e quella delle sfide musicali. Quest' ultime sono fatte abbastanza
bene e sono di vario genere, alcune vanno affrontate usando il touch screen, diverse usando i tasti e qualcuna anche
sfruttando il giroscopio. I problemi principali di questi minigiochi ritmici sono 2: il primo è che ce ne sono alcuni che
di ritmico hanno ben poco e per questo risultano difficili da completare, ciò va in contrasto con la facilità generale
del titolo e crea un livello di sfida discontinuo, il secondo invece è il troppo riciclo di alcune tipologie
di sfide, andando ad incidere sulla varietà di quest' ultime. Oltre alla fase esplorativa c'è qualcos' altro che rende
questo gioco simile alla fortunata serie enigmistica targata Level-5, gli enigmi appunto. Anche se qui non hanno lo stesso
peso, infatti saranno pochi e semplicissimi, probabilmente se non ci fossero stati il gioco sarebbe stato pressoché uguale

.: ATMOSFERA :.

Probabilmente è proprio l'atmosfera il punto forte del titolo, quest' ultimo è ambientato in una Parigi moderna e ci
porterà in luoghi storici come gli Champs-Élysées e Lés Invalides, il tutto rappresentato tramite disegni di ottima
fattura e bellissime scene animate in stile anime. Durante le sfide invece l'azione viene rappresentata tramite dei buoni
modelli poligonali e con una rappresentazione in Cel Shading colorata e piacevole. Se si parla di Rhythm Game non si può
non citare le musiche, abbastanza varie e tutte di buon livello, in particolare Moon Princess, che non a caso è stata
usata come tema cardine dell'intero gioco. L'unica nota stonata in quest' ottima composizione è il doppiaggio, che
benché si salvi per qualche personaggio come Raphael, raggiunge livelli veramente bassi per altri come Marie.

.: EXTRA :.

Se si va spediti il gioco dura circa 7 o 8 ore, che ovviamente possono anche diventare il doppio se prima di proseguire
con l'avventura si da un' occhiata alla mappa così da cercare qualche discussione interessante o qualche sfida opzionale.
Sono presenti diversi collezionabili come le monete che si trovano sulla mappa e con le quali si possono acquistare i
filmati o le musiche così da rivederli quando si ha voglia. Una volta finito il gioco si possono sbloccare tre capitoli
extra raggiungendo determinati obbiettivi come completare l'assolo fantasma, una particolare composizione della quale
potremo recuperare i vari pezzi dispersi per Parigi, o raggiungere il grado A in tutte le sfide
musicali. C'è anche una componente multiplayer locale molto semplice, ma con il vantaggio di poter giocare in 2 con una
sola cartuccia.
L' effetto 3D è leggero e largamente evitabile, soprattutto durante i minigiochi in cui bisogna muovere la console.

.: CONCLUSIONE :.

Okay, creare una nuova IP è sempre una scommessa, ma addirittura tagliarne il finale con la sicurezza di potersi
permettere poi un sequel è come sperare di vincere un milione al Gratta & Vinci. E questo è solo uno dei diversi
problemi che affliggono questo sventurato titolo, che comunque a discapito dei suoi difetti riesce a divertire ed a
compiacere i sensi con la sua ottima resa artistica e sonora. Rhythm Thief poteva essere qualcosa che non è stato, ed è
proprio questa la sua vera colpa.

PRO:

+ Ottimi disegni e scene animate.
+ Gameplay che nonostante tutto regge.
+ Colonna sonora più che buona.
+ Si può giocare in 2 con una cartuccia!

CONTRO:

- Trama fin troppo semplice e mozzata sul finale
- Doppiaggio di livello quasi amatoriale
- Livello di difficoltà discontinuo nelle fasi Rhythm
- Enigmi facili, inutili e noiosi.
- Ben poco originale.

- GAMEPLAY: 6
- ESTETICA: 8
- SONORO: 7,5
- NARRATIVA: 4
- LONGEVITA': 6

Voto Finale: 6,5

Nintendo Hall
DarkCronos
Cover Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore per 3DS

Non vedo l'ora che esca, la demo mi è piaciuta tantissimo. non so se riuscirò a prenderlo al lancio, ma sarà comunque mio nel giro di poche settimane.

Non ci sono interventi da mostrare.