Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

AlerageTheZero condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere AlerageTheZero, aggiungilo agli amici adesso.

AlerageTheZero
Cover Metal Gear Solid V: The Phantom Pain per PS4

Il cratere e la posizione scomoda

Sto per recensire un gioco su una piattaforma che neanche ho, com'è possibile? in verità MGSV l'ho finito l'anno scorso su pc, ma essendo un fanatico del fisico non l'ho mai recensito su ludomedia, qualche giorno mi è capitato di vedere un nuovo negozio di videogiochi in città e ho trovato una copia fisica per ps4 a 5€, l'ho presa senza pensarci, almeno adesso posso dire cosa penso dell'ultimo capitolo canonico di MGS ...

The phantom pain continua tutto quello che c'era di buono nel suo incipit, gameplay e regia sopra ogni cosa, i problemi di phantom pain sono essenzialmente 2, mancanza di senso della misura e cut content, per cui continuiamo a ripeterci che the phantom pain non abbia finale, ma cosa intendo per senso della misura?

Ground Zeroes era un buon incipit e una buona esperienza perchè aveva un senso della misura la mappa era chiusa, ma abbastanza grande e concentrata di elementi d' interesse, da giustificare qualsiasi scelta, ahimè the phantom pain è l'opposto, in nome di un open world incredibilmente vasto, si è sacrificato tutto quello che c'era di buono in ground zeroes, gli accampamenti si assomigliano tutti e tra un punto d'interesse e l'altro ci sono solo distese di NIENTE, per carità un bel niente molto suggestivo, ma non utile alla narrazione del gioco, mi è piaciuto salvare animali, trovare soldati dispersi e tutto, ma sono tutte attività ripetute e poco stimolanti, se non per il fatto che la missione dei soldati è collegata a Paz, ma ci sarebbero stati ben altri modi per rendere il tutto meno tedioso possibile, la mancanza di senso della misura si nota anche nella quantità di armi incredibile che abbiamo, una pesante eredità lasciata da peace walker, ma che conti fatti non servono realmente a qualcosa, la differenza tra pistolina x e pistoletta y non sono tante da giustificare tutto il lavoro attorno a queste meccaniche, non sto puntando il dito contro il lato gestionale del gioco, perchè è la parte che ho adorato di peace walker e che continuo ad amare in the phantom pain, ma nella mia mente si fa strada l'idea che se avessero speso le loro energie nel dare un degno completamento al gioco piuttosto che fare 30 pistolette diverse a quest'ora non si parlerebbe di questo titolo come un capolavoro mancato.

In verità c'è anche una cosa che mi ha parecchio innervosito nella mia run, ovvero che anche presentando una struttura ramificata, a missioni secondarie, il cuore di TPP rimane quello di un MGS, ovvero tanta storia ed è qui che ho trovato 2 cose parecchio irritanti, innanzitutto le audiocassette che non fermano Ocelot dal ripetere le solite 5 frasi del cazzo a ruota, ma specialmente l'impossibilità di perseguire delle missioni secondarie senza incappare in trigger che facciano avanzare la storia, tipo quando trovi una missione secondaria in x posto e invece devi fronteggiare quiet o salvare Huey perchè passi vicino a quel trigger, snervante si ma non esattamente un problema che inficia la fruizione del gioco.

Adesso parliamo di cut content, TPP seguito diretto di GZ e PW, è ambientato 9 anni dopo gli avvenimenti di ground zero, big boss appena risvegliato dal coma viene braccato dalla squadra xof di cipher, grazie all'aiuto di ocelot, recupera Kazuhira Miller e rimette insieme la motherbase con un solo e unico scopo Vendetta, non a caso uno dei più bei dialoghi dell'intera esperienza: "Why are we still here? Just to suffer?"

fatto sta che nonostante queste incredibili premesse, siamo davanti al solito gustoso calderone di Kojima dove la scienza si confonde con il paranormale e quindi abbiamo tanti altri elementi di contorno, come la presenza del primo modello di metal gear(sahelantropus), psycho mantis da bambino, un misterioso virus genetico e tanto altro che rendono la trama di MGSV una meraviglia da seguire, tuttavia c'è un problema, MGSV non finisce, in molti sostengono che non finisca per via del suo cut content, l'assenza del capitolo 3, teoricamente dedicato alla scomparsa del sahelantropus, Eli (liquid) e psycho mantis, ma la verità che anche con quel terzo capitolo la posizione sarebbe rimasta scomoda e per carità no, non sto contando il "finale segreto", non è un finale, non ha un consecutio logica con i fatti precedentemente narrati fino a poco prima, è una rivelazione, una intrigante e bellissima rivelazione che apre le porte a reinterpretazioni filo-psicologiche e meta del titolo, ma non è un finale, se vogliamo dirla tutta, il problema è che TPP viene riaperto a questioni chiuse, la questione con il magniloquente Villain SkullFace (di cui onestamente avrei voluto sapere il doppio, se non il triplo di più) viene chiuso alla trentesima missione, ma il gioco presenta ben 49 missioni, tra cui un modesto quantitativo ripetute, se il gioco si fosse chiuso con skull face e poi in seguito il vero finale, avremo avuto sicuramente un'esperienza più coerente, anche se comunque scomoda, perchè non dobbiamo dimenticare la posizione in cui si trovano GZ e TPP, ovvero l'arco che va da 1984 al 1995, in verità sarebbe più corretto dire 1984 e il "finale segreto" nel 1995, fatto sta che questa è una posizione scomoda, riallacciare tutto senza creare contraddizioni al primo MG per msx non era un compito facile e fortunatamente non ne ha create (credo), fatto sta che crea un "dolore fantasma" proprio per quello che non narra e anche se l'avesse narrato sarebbe comunque risultato macchinoso da collegare, il terzo capitolo su Eli, il sahelantropus ed ecc ecc, sarebbe stato soltanto un palliativo perchè anche in quel caso, l'agganciamento avrebbe comunque sofferto di un vuoto di 10 anni o qualcosa del genere, a meno che nelle intenzioni iniziali di kojima non ci fosse quella di fare un remake del primo mg o integrare parte di storia di mg in mgsv, il progetto è "fallimentare" a priori, non destinato a dipanare interrogativi, ma al massimo a crearne di altri o comunque lasciare un senso di incompiuto, quindi perchè intraprendere un progetto del genere? la verità la saprà solo Kojima, ma secondo me la trilogia di MGSV non è esattamente quella che avrebbe voluto, probabilmente sarebbe dovuta culminare in un remake o qualcosa del genere, perchè così non ha senso che si parli di cut content o meno, anche se in verità c'è una teoria a riguardo, non a caso ho parlato di "dolore fantasma", la teoria secondo cui tutto questo è voluto, lasciare ai fan il dolore dell'incompiuto e della mancanza, come lo ha Kojima stesso, se è realmente così è uno stronzo, un amabile stronzo ...

7.3

Voto assegnato da AlerageTheZero
Media utenti: 8.1 · Recensioni della critica: 9

Non ci sono interventi da mostrare 😔