Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Arcangelo Variele condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Arcangelo Variele, aggiungilo agli amici adesso.

Arcangelo Variele

Un po' di pensieri in libertà.

1. Hint: il verbo "abusare" è intransitivo, non si può "abusare qualcosa", ma al massimo "abusare DI qualcosa". Vedo questo strafalcione un po' spesso, ultimamente. E i miei occhi stanno cominciando a sanguinare.

2. Owli è stato il primo unicorno birichino della storia. Ma non certo l'ultimo.

3. Le mie valutazioni non sono sempre granitiche. Alcuni degli utenti che difendono a spada tratta il caos e l'anarchia morale che ci sono qua sopra non li considero negativamente, perché difendono il "diritto" degli altri a compiere qualsiasi abiezione morale nei confronti di quelli che considerano solo "stolti mucchi di pixel dall'altra parte di uno schermo", ma NON si adeguano, nella pratica, a questo comportamento. Io mi pongo in conflitto solo con quelli che difendono certe schifezze perché poi le fanno o vorrebbero farle.

4. No, non odio tutta l'Umanità. Solo la stragrande maggioranza che si mette in condizioni di meritarselo, ma sono molto generoso coi meritevoli. Dopotutto sono un arcangelo, no? :D

5. L'unica console Nintendo che ho mai avuto è stato il DS, quindi non mi permetto di criticare e nemmeno di valutare il suo parco giochi. Semplicemente, non ho abbastanza elementi, anche se ho recuperato molta roba con l'emulazione. Critico solo alcune politiche, ma quelle forse diventano inevitabili quando la tua posizione nel mercato diventa così particolare. Oppure no. Non lo so.

6. A chi si lamenta di questo momento videoludico e delle uscite in arrivo per il 2019 vorrei ricordare solo come stavamo messi 2-3 anni fa. Per me siamo in ripresa, altro che declino.

7. Invece sì. Fortnite fa schifo. O meglio. Non capisco quelli che giocano SOLO a quello e, comunque, ci sono altri Battle Royale che sono meglio.

8. Sta arrivando il Natale. Jingle Bells, Jingle Bells, Jingle All the Way!

9. Iscrivetevi al gruppo del Sale o siete delle brutte perzoneh.

10. Vae Victis! (cit. Kain)

Arcangelo Variele

Arcangelo Variele ha scritto una recensione su The Messenger

Cover The Messenger per PC

Ninja Gaiden dopo Ninja Gaiden anche meglio di Ninja Gaiden

La prima impressione che si ha giocando a The Messenger, indie platform di Sabotage Studios è quella di un accorato e amorevole omaggio a Ninja Gaiden e ai platform degli anni '80.

Dal design del protagonista allo stile dei livelli e degli intermezzi a 8 bit tutto sembra richiamare l'immortale videogame targato Tecmo del 1988. Ma proseguendo nel gioco, si scoprirà che The Messenger è molto di più che una trentennale celebrazione della nota pietra miliare videoludica; è qualcosa che va molto, molto oltre.

La genialità del team di sviluppo traspare da alcune, precise e miratissime scelte di design che definiscono il gioco, facendogli attraversare il tempo ed i generi e trasformandolo in un'esperienza in cui le sorprese non mancano mai. Non accennerò ad alcuna di queste sorprese perché costituirebbero un intollerabile spoiler, ma basti dire che The Messenger è in grado di sorprendere l'ignaro videogiocatore che pensi di avere davanti un "semplice" platform lineare a scorrimento virtualmente fino alla fine.

A tutto questo bisogna aggiungere una colonna sonora doppiamente eccezionale, capace non solo di movimentare degnamente tutte le sezioni di gioco, ma di rimanere impressa nella mente del giocatore come un ineludibile solco sonoro, inducendo a riascoltare le tracce a ripetizione, come una droga. Una "trama" che non fa una piega e che si manifesta piena di rivelazioni e di colpi di scena. Ed uno stile ironico-parodistico che, oltre a "smontare" la seriosità con cui era narrata la vicenda nei "vecchi" Ninja Gaiden, lascia sempre il dubbio su cosa debba essere preso sul serio e cosa no.

Da ultimo, la longevità è assicurata ben oltre quello che una semplice "difficoltà dei livelli" o la ricerca di ben 45 collezionabili, nascosti e difficili da prendere, può garantire. Anche qui, provare per credere, non aggiungo altro.

Rivelazione dell'anno, una perla di design e realizzazione come poche se ne trovano al giorno d'oggi, nel panorama indie e non. Assolutamente da non perdere.

9.5

Voto assegnato da Arcangelo Variele
Media utenti: 9.5 · Recensioni della critica: 8.3

Non ci sono interventi da mostrare.