Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti per scoprire un nuovo modo di vivere la tua passione.

Aurenar condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Aurenar, aggiungilo agli amici adesso.

Aurenar

ha scritto una recensione su Dragon's Dogma II

Cover Dragon's Dogma II per Xbox Series X|S

La migliore versione di se stesso

Leggi qui le impressioni complete: https://ladecimaarte.com/2024/04/03/drag …

Dragon’s Dogma 2 è un videogioco di ruolo d’azione in terza persona, sviluppato e pubblicato da Capcom per PC, Xbox Series e PlayStation 5. È disponibile dal 22 marzo 2024 e risulta essere più un sequel spirituale che una diretta prosecuzione della narrazione avviata dall’originale datato 2012.

La personale impressione è quella di una qualità grafica di altissimo livello. Tra le migliori di questa generazione. Anche al costo di sacrificare l’alta fluidità, pur di farci godere di texture in altissima definizione, ottime animazioni e – soprattutto – illuminazione in ray tracing.

Bisogna ammettere che, oltre la patina “next-gen” dell’ultima fatica di Capcom, sembra di giocare una versione riveduta, corretta, potenziata dell’originale Dragon’s Dogma.

Ogni nostro passo viene seguito da una fedele pedina. Questa viene creata nello stesso momento della creazione del personaggio del giocatore. In maniera del tutto asincrona, rispetto al nostro ritmo di gioco, questa pedina può essere reclutata da un altro giocatore di Dragon’s Dogma 2. In questo modo può fare esperienza e raccogliere vantaggi, dal servizio presso altri Arisen.

Dragon’s Dogma 2 offre entrambi i fianchi a criticità:

1) Il primo aspetto è quello delle micro-transazioni “salva tempo”: c’è una micro-transazione per tutto quello che si può fare in gioco. Lo scopo è quello di monetizzare sulle spalle di chi vuole, frettolosamente, ottenere qualcosa senza guadagnarsela.
Fin qui non ci sarebbe niente da dire, ma quel che mi viene impossibile da accettare è quanto segue: il gioco viene concepito, “disegnato” e prodotto in quest’ottica. L’esperienza finale dell’utente potrebbe essere migliore, invece viene artificiosamente imbruttita, per sperare che qualcuno decida di semplificarsi la vita mettendo mani alla carta di credito.

2) L’altra piaga che infesta Dragon’s Dogma 2 è la gestione del salvataggio. Non sono il primo né l’unico, ad aver perso anche una settimana di gioco, per colpa di una pessima gestione dei salvataggi e dei checkpoint.
In ogni partita, di ogni giocatore, capita che esista un salvataggio più recente ed uno meno recente. In caso di errore o scelta sbagliata, il giocatore rischia di ricaricare un progresso di partita molto vecchio. Se accade (e a molti accade!) è impossibile recuperare il salvataggio più recente, perché c’è solo un progresso, che sovrascriviamo ogni volta.

Sommando entrambe le criticità, sono giunto ad una conclusione. Un gioco che non ha rispetto del tempo del videogiocatore, per me, non è un gioco che merita i risparmi di un pre-order o di un acquisto della prima ora.

Dragon’s Dogma 2 è il punto produttivo e creativo più alto e mai raggiunto dal team guidato da Hideaki Itsuno. Stiamo parlando della mente dietro Street Fighter Alpha, Devil May Cry, Rival Schools e del primo Dragon’s Dogma. Proprio il gdr d’azione del 2012, mi aveva colpito tantissimo per originalità e ventata d’aria fresca nel novero di quel genere.

Originalità e aria fresca, qui, non stanno di casa. Ma, come ho scritto prima, stiamo comunque parlando di un gioco che prende la base originale e la espande, la potenzia, la perfeziona negli aspetti dell’avventura e dell’azione.

Limitandosi a guardare questo primo scorcio di 2024, Dragon’s Dogma 2 è il videogioco di ruolo d’azione migliore fino ad ora. Lo consiglio a tutti gli appassionati del genere, ma a prezzo pieno solo se vivi a “pane e action-rpg” e non hai proprio nient’altro da giocare.

Tutti gli altri possono aspettare.

7

Voto assegnato da Aurenar
Media utenti: 7

Non ci sono interventi da mostrare 😔