Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Beamos condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Beamos, aggiungilo agli amici adesso.

Beamos

ha scritto una recensione su Sonic Rush

Cover Sonic Rush per DS

La prima volta di Sonic e Blaze

Concluso Sonic Rush, quello che mi ha lasciato è un senso di frustrazione. Frustrazione per l'ennesima occasione di avere tra le mani il gioco di Sonic definitivo, ma clamorosamente affondato da pochi, gravi difetti. Ma andiamo con ordine.
Cos'è Sonic Rush? È un platform 2.5D, ovvero mischia le meccaniche tipiche dei platform a scorrimento con qualche elemento di tridimensionalità dato dai personaggi, boss fight e special stage, renderizzati con grafica poligonale. Nel gioco viene introdotto per la prima volta un nuovo personaggio nel cast della serie Sonic, ovvero Blaze the Cat. La felina è un pg giocabile ed è dotata dell'abilità di poter planare per brevi periodi nell'aria. Il resto del moveset è uguale a quello di Sonic, eccetto che è leggermente più lenta.
Cosa funziona bene in questo gioco? Il gioco fa parte della schiera di giochi di Sonic fondati sulle meccaniche di boost. Non sono un amante di questa soluzione di gameplay per tanti motivi (la cui sintesi porta il nome di Sonic Forces), ma in questo gioco è una delle cose che funziona meglio. Per attivare il boost bisogna riempire l'apposita barra eliminando nemici o concatenando una serie di tricks, per esempio durante le fasi di grind su pali o quando ci si trova in aria lanciati dalle molle sparse per i livelli. Una volta attivato il boost, Sonic (o Blaze, a seconda del pg che sceglierete) potrà leggermente travolgere i nemici, sfondare muri e barriere, raggiungere altezze esagerate prendendo le rampe a tutta velocità. In questi momenti viene fuori l'aspetto migliore del gioco: adrenalinico e spettacolare, spinge il giocatore a rigiocare i livelli per migliorare i propri tempi ed esplorare l'ambiente, magari per scoprire qualche nuova scorciatoia o trovare power up e rings.
Quindi tutto bene? NO!!! Per un semplice motivo : il level design non funziona! Ma come di fa a pensare un gameplay del genere e poi disegnare i livelli come Altitude Limits? Questo livello è praticamente l'inferno in Terra: vi troverete su piattaforme sospese tra le nuvole, dovrete calcolare con precisione millimetrica ogni salto per non cadere nel vuoto, avrete a che fare con degli aggeggi che, una volta montati su, vi porteranno in cielo a grande velocità obbligandovi ad avere riflessi fulminei per non schiantarvi contro nemici e pareti (e perdere una vita). E se per caso liscerete un grind o non raggiungerete le rampe con la giusta velocità, vi troverete a cadere su qualche raggio mortale. Purtroppo Altitude Limits non è il solo livello appestato del gioco, anche gli altri nascondono questo genere di assurdità, seppur con minore entità. Il problema è che il gioco è stato pensato per spingere il giocatore ad andare sempre al massimo, ma poi lo punisce severamente facendolo cadere in precipizi e altre trappole mortali. Le cose a volte migliorano usando Blaze per via della sua capacità di planare, ma con Sonic non è così semplice. Per di più molti livelli tendono ad essere poco vari, essendo disegnati come una sequenza di molle, acceleratori e grind che li fanno assomigliare più a un giro sulle montagne russe che un vero e proprio livello. Completano il quadro degli aspetti poco riusciti le boss fight noiosette e anonime, in quanto le routine di attacco sono piuttosto banali.
Il mio consiglio è di prenderlo se siete in astinenza di Sonic o di platform 2D.

7.2

Voto assegnato da Beamos
Media utenti: 8.1

Non ci sono interventi da mostrare 😔