Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Su febkrause

Macciao a tutti, sapete già come mi chiamo, ho 20 anni e ho una grande passione per videogiochi, musica, serie tv e soprattutto il DISEGNO. Seguitemi, perché in futuro spero non troppo prossimo sarò molto attivo qui ;)

febkrause condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere febkrause, aggiungilo agli amici adesso.

febkrause

ha scritto una recensione su Life is Strange

Cover Life is Strange per PC

Emozioni, quelle belle

Life is Strange si pone come uno dei giochi di cui è facile esprimere la propria opinione una volta finito di giocare: è travolgente, a tratti fin troppo, è capace di intrattenerti come una serie di Netflix, con il valore aggiunto della propria interazione che avrà sempre e comunque delle conseguenze. Le conseguenze, il riavvolgimento del tempo e il forte legame di amicizia che lega Max e Chloe sono i punti chiave di questo titolo.
-------------------------------------------------------------
Max è una studentessa diciottenne di una prestigiosa scuola, la Blackwell Academy, sita in Arcadia Bay, un luogo immaginario fondato dai nativi americani stando a quanto ci dice l'insegnante di scienze della scuola, Ms. Grant. La ragazza scopre di possedere il potere di riavvolgere il tempo e avere più chance di cambiare le sorti della sua vita e della vita degli altri, in particolare della sua migliore amica Chloe, come avrete modo di constatare voi stessi durante il gioco. Non mi esprimo oltre in merito per non cadere nello spoiler. Il gioco mette le sue fondamenta proprio sul tempo, sulla scelta della migliore cosa da fare o da dire in modo da avere vantaggi o svantaggi che metteranno i bastoni tra le ruote alla protagonista. Questi aspetti sono stati adeguatamente approfonditi dagli sviluppatori, in quanto le nostre scelte, come succederebbe nella vita reale, hanno dei risvolti non solo nel breve, ma anche nel lungo termine, fino alla fine del quinto episodio, l'ultimo del gioco.
----------------------------------------------------------------
I personaggi sono caratterizzati in maniera impeccabile, la studentessa un po' riservata, ma buona e disponibile, la spaccona ribelle con una brutta storia sulle spalle, le vip che si sentono un cazzo e mezzo ma non sono in realtà nulla, il bullo, la ragazza debole bisognosa del nostro aiuto, la nerd e il nerd. Ognuno di loro con un carattere distinto che reagirà in maniera differente a seconda, appunto, delle nostre scelte. Il gioco è profondamente immersivo anche per questo, tu nei panni di Max, ti senti responsabile di un successo o di un fallimento dovuto ad una scelta giusta o sbagliata, e nel momento in cui è troppo tardi per riavvolgere il tempo e il "danno" è stato fatto, inizi a pensare quanto fossi stato idiota o quanto sia stato intelligente. La cosa è enfatizzata anche dalla precedentemente menzionata reazione dei personaggi, perché qualcuno potrebbe farti sentire in colpa per ciò che hai detto o fatto. Da questo punto di vita, sarebbe stata interessante una maggiore espressività da parte dei personaggi, che appaiono estremamente statici, nei movimenti e nelle espressioni facciali, che non rendono giustizia al doppiaggio e alla grande caratterizzazione. Da un piccolo team con un piccolo budget però, non potevamo aspettarci nulla di più.
------------------------------------------------------------------
Nonostante la sopracitata poca espressività facciale, il risultato è estremamente piacevole dal punto di vista grafico: è veramente apprezzabile la scelta di concentrarsi dal punto di vista artistico piuttosto che alla ricerca del fotorealismo, anche se in effetti questo aspetto è fortemente influenzato dalla natura del gioco, e nella natura di QUESTO titolo in particolare, era necessario concentrarsi proprio dal punto di vista artistico. L'effetto acquerello è stato reso pressoché perfetto, complice il motore grafico che in effetti ha aiutato molto nella resa finale. Il mondo di gioco è abbastanza ristretto, poiché si svolte in piccole aree sparse (la scuola, il ristorante, la discarica, la casa di Chloe), che restringono parecchio anche la longevità del gioco. Sarebbe stato interessante rendere più "aperto" il mondo e renderlo più dinamico con delle "mini-quest" da portare a termine con la formula tempo-conseguenze su cui verte il gioco.
--------------------------------------------------------------------
Per concludere, le emozioni. Questo gioco è particolarmente ricco di situazioni emozionanti, che vanno in crescendo man mano che si giunge al finale, per avere poi il culmine proprio lì. Le persone particolarmente sensibili potrebbero anche versare qualche lacrima, o venire addirittura condizionati nel proprio stato umorale, complice l'interazione profonda che si ha durante il gioco che deciderà il destino dei singoli personaggi o dell'intera Arcadia Bay. Per questo motivo, al termine del quinto capitolo, è presente un testo che invita ad andare sulla sezione "talk" del loro sito, nel caso in cui il giocatore necessitasse di parlare con qualcuno una volta finito il gioco. Estremamente consigliato se si vuole un gioco non perfetto, ma in grado di regalare emozioni.

Non ci sono interventi da mostrare 😔