Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Machine Games, Arkane Studios e prodotto da Bethesda Softworks, Wolfenstein: Youngblood è un gioco d'azione uscito il 26 luglio 2019 per PC Windows · Pegi 18+ · Link: store.steampowered.com

Wolfenstein: Youngblood è la prima avventura cooperativa moderna di Wolfenstein.

Diciannove anni dopo gli eventi di Wolfenstein II, B.J. Blazkowicz è scomparso a Parigi in seguito a una missione contro i nazisti. Dopo anni di duri allenamenti con il padre, le figlie gemelle di B.J., Jess e Soph Blazkowicz, devono entrare in azione.

Collabora con un amico o gioca da solo. Sali di livello, esplora e completa le missioni per sbloccare nuove abilità, armi, gadget, oggetti cosmetici e altro ancora, con cui plasmare il tuo stile di gioco e personalizzare il tuo aspetto.

Wolfenstein: Youngblood offre l'esperienza più aperta nella storia di Wolfenstein. Da una nuova base operativa nella profondità delle catacombe parigine, pianifica come e quando attaccare per abbattere il regime nazista.

7.1

Recensioni

4 utenti

CyberDanny

ha scritto una recensione su Wolfenstein: Youngblood

Cover Wolfenstein: Youngblood per PC

Mischiare Wolfenstein e Disonored a cucinare 'na c....a

Cucinare è arte delicata e centra poco e nulla con quella videoludica. Ma se mi mescoli il gameplay di WS e il level design di Disonored, il sapore che ne esce a me risulta...meh!
MachineGames e Arkane hanno prodotto un WS atipico sia per i nuovi personaggi e modalità sia per il mood ed il sapore proprio delle serie.
SPOILER
Non voglio essere distruttivo a tutti costi, ma i punti forti delle serie sono sempre stati una certa attinenza storico-esoterica del Nazismo e una più umana narrazione delle atrocità dallo sopracitato movimento politico e dalla stessa guerra.
Capitoli come Old Blood, sono ancora nel mia memoria come bellissime ed emotive storie di guerra e di resistenza ai "cattivi", con la caratterizzazione di bellissimi personaggi a partire dal grande Blatz.
Qui le figlie sono si due belle zarre, ma caratterizzate in modo esile sia nel'approfondimento che nella narrazione.
Tutto il game play non è caratterizzato da una storyline fluida, ma ha questi tre centri nevralgici da conquistare prima di accedere all'end game. Intorno c'è una pletora di missioncine piu o meno coerenti, con il classico level design di Arkhane che ti spingono ad una reiterata esplorazione delle stesse zone, alla lettura di mille doc e nastri, per trovare da che parte passare per "andare dove devi andare". Servono al solo scopo di farti arrivare al 35 livello con le skill al max per darti modo di affrontare il boss finale.
Dall'inizio della narrazione è PALESE chi sia il bad guy infiltrato, con pretestuoso incipit ti fanno capire subito tutto....cazzo i colpi di scena e i twist, la storia e la profondità sono andati a fare in culo!
Senza a spoilerare altro, mi piacerebbe mollare un bel bestemmione (ma non è nel mio stile) per l'ennesima serie sputtanata, buttata alle ortiche solo perché si deve "sperimentare" che andrebbe anche bene, ma a favore del rinnovamento mi chiedo perché si debba sempre sacrificare la scrittura e l'anima di una serie.
Amen.

6

Voto assegnato da CyberDanny
Media utenti: 7.1

Akar

ha scritto una recensione su Wolfenstein: Youngblood

Cover Wolfenstein: Youngblood per PS4

È una caduta lenta e dolorosa. E quanto più ci si eleva, peggiore si rivela l'impatto al termine di tale travaglio.

La saga di Wolfenstein ha conquistato molti cuori e sicuramente non ha lasciato indifferente neppure me. Dopo Wolfenstein the New Order e Wolfenstein the New Colossus mi aspettavo qualcosa all'altezza dei titoli precedenti.

Purtroppo sono rimasto grandemente deluso.

Il fatto che si giochi con una donna non é fonte di problemi, tantomeno lo é il fatto che questo gioco sia fortemente orientato verso la campagna cooperativa. No, a darmi pesantemente sui nervi é la trama sciatta (persino ridotta e sinceramente priva dell'esplosivo sentimento d'oppressione che precedenti giochi sapevano suscitare a iosa), le battute irritanti delle due sorelle protagoniste e l'IA che gestisce la sorella non scelta dal giocatore. Quest'ultima sarà costante fonte di problemi e necessiterà più volte rianimazioni.
Figlia di Blazcowicz... Staceppa!

In pratica conviene prenderselo solo per giocarlo in due.

5.5

Voto assegnato da Akar
Media utenti: 6.8

Mark Battle

ha scritto una recensione su Wolfenstein: Youngblood

Cover Wolfenstein: Youngblood per PS4

Non aggiunge nulla al genere e se avete intenzione di prenderlo per giocare da soli, lasciate perdere. E' orientato alla cooperativa, per cui se avete un amico che vuole giocarlo insieme a voi, magari prendetelo quando lo trovate in offerta.
Giocando da soli l'altro personaggio è gestito con un'intelligenza artificiale ridicola. Piuttosto che aiutarvi nelle missioni fa di tutto per esporsi al fuoco nemico e quindi a chiedervi aiuto quando sta per morire. Questo avviene frequentemente facendo si che il giocatore passa piu' tempo ad aiutare la collega piuttosto che a combattere/sparare/salvare la propria pelle.
Graficamente non è nulla di che, poi ha una trama abbastanza tamarra, come il contesto di gioco e i personaggi.
Insomma un gioco dimenticabile in fretta.

5.5

Voto assegnato da Mark Battle
Media utenti: 6.8

Non ci sono interventi da mostrare.