Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Arkane Studios e prodotto da Bethesda Softworks, Dishonored: Death of the Outsider è un gioco d'azione e avventura uscito il 15 settembre 2017 per PlayStation 4.

Vestite i panni di Billie Lurk, un tempo uno dei sicari più famigerati di Dunwall. Riunitevi al vostro vecchio mentore, il leggendario assassino Daud, per portare a termine il più grande omicidio mai concepito: uccidere l'Esterno, una figura divina che Daud ritiene responsabile dei momenti più bui dell'impero. Avventuratevi negli angoli peggiori di Karnaca per svelare il mistero dell'Esterno e delle sue origini. Affrontate avversari letali, antichi poteri e difficili decisioni che cambieranno per sempre il mondo che vi circonda.

Dishonored: La morte dell'Esterno è un gioco d'azione in soggettiva presenta tutti gli elementi caratteristici della serie, tra cui un sistema di combattimento brutale, un'impostazione dei livelli unica e una storia coinvolgente che cambia a seconda delle vostre scelte. Personaggi intriganti e azione frenetica caratterizzano La morte dell'Esterno, il punto di partenza ideale per chi si avvicina alla serie, ma anche un'importante espansione delle dinamiche e del mondo di gioco che i fan di lunga data hanno imparato ad amare.

8

Recensioni

10 utenti

Triptych Lux
Cover Dishonored: Death of the Outsider per PS4

Si possono lanciare i cani lupi morti sui topi credo non ci sia bisogno di dire altro cani lupi morti sui topi cazzo stiamo raggiungendo il divino

10

Voto assegnato da Triptych Lux
Media utenti: 8 · Recensioni della critica: 8.2

Fil

Fil ha scritto una recensione su Dishonored: Death of the Outsider

Cover Dishonored: Death of the Outsider per PS4

The last wish of a dying killer

Dishonored: La morte dell’Esterno è un atto d’amore da parte di Arkane Studios verso la propria creazione, nato con la volontà di portare a termine una storia fatta di complotti, vendetta e fascino occulto. Questo DLC stand-alone ci mette nei panni di Billy Lurk, figura di rilievo nel secondo capitolo, nonché braccio destro ed ex membro del gruppo di assassini capitanati da Daud, colui che uccise l’imperatrice Jessamine Kaldwin dando vita al lungo ciclo di vendetta che caratterizza questa serie. Nell’arco di cinque missioni dovremo salvare Daud da una gang ed infine uccidere l’Esterno su richiesta di quest’ultimo, ormai vecchio e pentito delle sue azioni in vita. Per fare ciò sarà necessario recuperare il pugnale con cui è stato creato l’Esterno che si suppone abbia la capacità di eliminarlo.
La trama dunque si concentra su queste tre figure evitando di approfondire particolarmente i personaggi secondari come in passato. Seppur gli sviluppatori abbiano suggerito questo capitolo ai neofiti, è indubbio che a trarne maggior piacere saranno i giocatori storici della saga, che finalmente potranno scoprire la verità che ruota attorno alla divinità dagli occhi neri.
Il tutto si svolge prevalentemente in due nuovi quartieri di Karnaca che, pur essendo interessanti, non arrivano alla complessità strutturale di quelli visti nel secondo capitolo. Le missioni comprese nel pacchetto si rivelano piuttosto standard negli obiettivi da perseguire ad eccezione del colpo in banca che raggiunge il punto più alto di questa produzione, capace quindi di donare notevole appagamento. La qualità generale dell’esperienza resta tuttavia elevata, con pattuglie numerose e ben posizionate.
Immancabili i poteri, marchio caratteristico della serie, questa volta presenti in numero minore e non potenziabili. Abbiamo dunque dislocazione, simile al blink ma con alcune differenze come la necessità di posizionare un segnalino prima di trasportarsi o la possibilità di posizionarsi sopra un nemico uccidendolo; somiglianza, che permette di prendere le sembianze di qualsiasi npc passando inosservati ed infine preveggenza, che consente di esplorare lo scenario in una forma incorporea. Sono presenti anche 2 abilità passive ovvero la possibilità di parlare con i ratti per scoprire informazioni sull’ambiente circostante e la creazione di amuleti d’osso ottenibile dopo l’ottenimento del pugnale. Quest’ultimo permette anche l’esecuzione di un colpo capace di scaraventare via gli avversari attingendo alle riserve di mana, elemento che a sua volta non necessita più di pozioni e si ricarica col passare del tempo.
Che si decida di affrontare La morte dell’Esterno in modo letale o non letale purtroppo non ci sono differenze, questa volta gli sviluppatori hanno deciso di eliminare una delle meccaniche più interessanti della serie: se in passato gli spargimenti di sangue portavano alla diffusione di pestilenze, ratti o mosche del sangue, questa volta gli omicidi non hanno più ripercussioni. E mentre Corvo ed Emily, con il destino di un regno sulle spalle, dovevano fare i conti con le conseguenze delle loro azioni, Billy non ha di certo questi problemi, ed è un peccato perché il tutto si sarebbe concretizzato con un livello di sfida più alto. L’unica vera novità apportata in La morte dell’Esterno sono i contratti, una serie di missioni secondarie di natura letale e non letale che portano una ventata d’aria fresca con richieste alquanto singolari. Come sempre Dishonored dà il meglio di sé quando giocato in stealth, forse questa volta più che mai, visto che Billy non ha a disposizione tutti i devastanti poteri visti nelle iterazioni precedenti della serie.
Decidendo di affrontare l’esperienza in modo furtivo ed esplorando per filo e per segno, la campagna porterà via una decina di ore con una buona rigiocabilità dettata dalla Partita Originale+. Questa permette di affrontare il gioco con poteri differenti quali blink, domino e visione oscura, per un’esperienza più tradizionale ma al contempo inedita in relazione all’esplorazione degli scenari.
Dishonored: La morte dell’Esterno rappresenta il degno finale per una serie dal futuro oscuro. Pur non portando grandi innovazioni regala lo stesso divertimento a cui siamo stati abituati in questi anni con una longevità più che discreta rafforzata dalla vendita a prezzo budget (e ora reperibile a pochissimi euro). Da giocare assolutamente se si è amanti della saga.

ninh0

ninh0 ha pubblicato un'immagine nell'album Offerte riguardante Dishonored: Death of the Outsider

Dishonored:La morte dell'esterno a 9,99 su Amazon e Unieuro
http://www.offertissime.online/

Theboy

Theboy ha scritto una recensione su Dishonored: Death of the Outsider

Cover Dishonored: Death of the Outsider per PS4

Anche questo DLC è stato carino come giocabilità è aumentato grazie alla preveggenza e dislocazione in dotazione di default . Non sono mancati i punti oscuri del gioco soprattutto alla fine quando non si riesce ad uccidere ne gli esseri dell oblio...Devo dire che i primi 3 capitoli è sempre al solito modo di dishonored il 4 e 5 capitolo si snatura un pochino...speriamo che esca un altro DLC giocabile cosi...

Non ci sono interventi da mostrare.