Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Darksiders Genesis - recensione

Dagli albori dei tempi, il Consiglio ha sempre mantenuto l'Equilibrio fra le varie forze della Creato. I Cavalieri, i più potenti fra i Nephilim (nati dall'unione fra angeli e demoni), furono destinati ad eseguire ordini in nome del Consiglio e per questo motivo furono investiti di un potere immenso. Non esiste però potere illimitato senza conseguenze e il Consiglio ordinò ai Cavalieri di spazzare via gli altri Nephilim; con una guerra sanguinosa combattuta nell'Eden, fra angeli e demoni tale ordine venne eseguito con brutale efficacia.



Con questa battaglia ancora fresca nella memoria, e senza alcuna sosta, Guerra e Conflitto ricevettero un nuovo incarico. Lucifero, l'enigmatico re dei Demoni, complotta per alterare l'Equilibrio, garantendo immensi poteri a demoni maggiori in tutto l'Inferno per generare il caos. Nessuno sa quale sia il suo scopo ultimo e la missione dei due Cavalieri sembra pertanto semplice: trovare e distruggere questi demoni e cercare informazioni sulla natura del complotto, assicurandosi che i responsabili siano puniti in maniera esemplare.



Darksider Genesis, ultima fatica di THQ Nordic, è un action RPG in visuale isometrica che ci mette nei panni di Guerra e Conflitto, due dei Cavalieri più potenti, in un mondo popolato da demoni, angeli e creature di ogni tipo, in un viaggio attraverso l'inferno (e oltre) dove la nostra sopravvivenza è legata all'abilità con pistole e spade giganti. Questo capitolo della saga di fatto è un prequel dei primi tre giochi, e presenta uno stile completamente diverso dai suoi predecessori, passando da una terza persona dietro alle spalle, a un top down isometrico.



Leggi altro...

Continua la lettura su www.eurogamer.it

mercoledì alle 17:10

Condiviso da Loli Stanchemorte. e un altro.Piace a 3 persone

 

ma il gioco non doveva uscire a Febbraio? come fa ad esserci già una recensione...