Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Assassin's Creed non doveva avere missioni secondarie, aggiunte all'ultimo su indicazione del figlio del CEO

Assassin's Creed, il primo capitolo della serie, sarebbe dovuto uscire senza missioni secondarie ma il figlio del CEO, a quanto pare, lo provò prima dell'uscita e lo trovò "noioso".. Una strana storia sul primo Assassin's Creed è emersa praticamente per caso, a partire da un tweet di Charles Randall, AI Designer del gioco Ubisoft in questione, che ha spiegato come l'originale non avrebbe dovuto avere le missioni secondarie e queste sono state aggiunte solo all'ultimo, pochi giorni prima dell'uscita, su indicazione del figlio del CEO. Non è chiaro se si tratti del figlio del CEO di Ubisoft, Yves Guillemot, o ...

Continua la lettura su multiplayer.it

sabato alle 18:20

Piace a 1 persona

 

Magari se invece delle secondarie avessero aggiunto degli indizi su come continuare le missioni principali, visto che sono bloccato senza sapere cosa fare

 

Aggiungere le secondarie pochi giorni prima dell'uscita.... in quale universo è possibile visto i tempi di sviluppo e il mese di fase stampa delle copie? Perlomeno, io per "pochi giorni" intendo al massimo 10.... voi invece?

 

@spartacus120 vabbe ma non sono missioni secondarie, sono riempitivi fatti male e ripetitivi. Infatti non offrivano nulla né in termini di lore (vedasi i glifi del secondo AC) né in termini di divertimento (vedasi missioni secondarie di un the witcher)